Nuova movella

#amore #difficoltà #adolescenza #love

0Likes
0Comments
166Views
AA

1. Il tempo dell'amore.

«Tempo. Desidero parlarvi del tempo.»

Si guardano perplessi, come se non capissero quello che sto dicendo, come se stessi parlando un'altra lingua.

Mi rivolgono un altro sguardo prima di annuire contemporaneamente, a volte fanno paura.

Le mie mani non le sento più, tremo come una foglia, le stritolo così tanto che ormai sembrano accartocciate e il loro colorito è sempre più bianco, come la carta.

«C'è un tempo in particolare di cui vuole parlare?»

Fisso per un attimo l'esaminatore, come se adesso fossi io a non capirlo, come se fosse lui adesso a parlare un'altra lingua, come se lui fosse un ricordo, come se mi avesse riportata indietro nel tempo, a quella persona che mi ha posto la stessa domanda.

Scrutano la mia tesina aspettando una mia risposta alla domanda a cui so rispondere ma a cui non voglio dare risposta, ma devo.

Faccio un bel respiro profondo e trattengo l'aria mentre tutto comincia a risalire a galla; tutti i dolori, tutti i pianti, tutte le urla, tutte le liti, tutte le gioie che mi ha portato e tutte le confusioni, tutte le illusioni, tutte le notti insonni e tutte le mattine passate a coprire le occhiaie. Tutto.

«Adesso dimmi di che tempo vuoi parlare, dimmi se vuoi parlare del tempo in cui abbiamo passato brutti o bei momenti, dimmi se vuoi parlare del tempo che non esiste e di quello che fa finta di esistere, dimmi se vuoi parlare del tempo in cui sei stata male, del tempo in cui mi hai amato, del tempo in cui mi hai odiato, ma, Megan, parla, dimmi qualcosa, qualsiasi cosa, anche la più stupida, ti prego. Non posso più sopportare un tale silenzio...»

Era così strano vederlo piangere, inginocchio a me, a pregarmi di smetterla di evitarlo per la grande delusione che mi ha dato, era così strano vederlo lì in quello stato pronto a fare qualsiasi cosa pur di farmi parlare, era così distrutto e stava così male, proprio come volevo che stesse.

«Megan...adesso non fare la bambina, ti prego. Sono qui solo per te. Apri gli occhi Megan, non fare come me, fai la scelta giusta tu.»

Gli occhi mi bruciano e sono sicura siano diventati lucidi.

È così brutto far ritorno al passato ma è così bello pensare che certi ricordi non svaniscano dalla mia mente, anche se francamente non so cosa sia meglio se il bello o il brutto.

«L'amore.»

Rispondo.

«Voglio parlarvi del tempo dell'amore.»

Join MovellasFind out what all the buzz is about. Join now to start sharing your creativity and passion
Loading ...