The Wolf

Era una giornata come tante a Eugene (Oregon) quando i miei genitori mi hanno detto che saremmo dovuti partire, trasferirci per sempre a Laguna Beach (California). Durante il viaggio da Eugene all'aeroporto di John Wayne ho cercato di fargli spiegare il motivo del trasferimento, ma non me l'hanno voluto dire. Beh piacere mi chiamo Megan Madleen Wolf, ho lasciato la mia città natale e non mi dispiace affatto, non sono una che si fa molti amici, quindi non ho dovuto salutare molte persone, solo Cooper e Michael. Ho quindici anni e mezzo e tra un paio di settimane sarà il mio sedicesimo compleanno. Non avrei mai immaginato di trovare così tanti amici qui a Laguna, e soprattutto non avrei mai immaginato di..
•••••••••••••••••••••••••••
Ehii io sono Giulia, questa è la mia prima storia. L'ho scritta su Wattpad e adesso la sto portando anche qui. Spero vi piaccia.

4Likes
0Comments
708Views
AA

2. 1. L'ultimo giorno.

-Meg!!- urla mia mamma dal piano di sotto.

-Adesso scendo.- le urlo di rimando.

Ogni mattina più o meno è così. Mia mamma urla di scendere perché sennò perdo l'autobus e io che ci impiego una vita per prepararmi e uscire di casa. La scuola mi piace, ma.. Sono le persone che non sopporto. Qui le ragazze sono tutte menose io non sono così.

-Okay Mad.. Adesso andiamo a farci una doccia fredda così magari ti svegli un po eh.- Bisbiglio tra me e me per convincermi.

Fatta una doccia tiepida e uscita dal bagno mi avvolgo in un asciugamano enorme. Lavarmi mi rilassa. È come, se mi togliessi di dosso, tutti i pensieri. Arrivata in camera, non ci metto molto a scegliere i vestiti. Prendo una maglietta nera, né troppo aderente né troppo larga e un paio di jeans, larghi, un po strappati. Mi metto le Nike e poi ritorno in bagno dove lo sistemo, perché mia mamma è fissata con la pulizia. Sistemato il bagno, mi trucco un po. Una leggera linea di eye-liner e un po di mascara, per valorizzare i miei occhi enormi castani. Per i capelli beh.. Mi tocca stirarmeli, perché ho i boccoli, ma sparano dappertutto, quindi una volta stirati, me li avvolgo un una coda alta. Indosso i Ray Ban e scendo con l'eastpack in spalla.

-Eccomi. Vado a scuola.- Dico con noncuranza. Ormai ci ho fatto l'abitudine, ogni giorno è sempre uguale ad un altro. Monotonia assoluta. Tranne quando esco, quelle poche volte.

-Meg oggi è l'ultimo giorno di scuola.. un po' di felicità no?! Poi quando torni a casa io e papà abbiamo una notizia da darti!- strano sentire mia mamma con un tono così felice. Di solito è sempre molto cupa, triste, oggi no.

-Non dirmi che sei incinta, perché io voglio rimanere figlia unica. Se sei incinta, giuro che me ne vado di casa.- non è che a me non piacciano i bambini, anzi, li adoro però non so.

-Tranquilla Meg. Vai e divertiti eh.- Mi sorride e mi fa l'occhiolino. Non capisco cosa le prenda oggi.

-Okay ma. A più tardi.- le do un bacio sulla guancia e vado verso l'uscita.

Per prendere l'autobus, non devo aspettare tanto. Alle 7:40 passa e ci impiega precisamente, 12 minuti per arrivare a scuola. Potrei farmela anche a piedi, ma ci sono London, Candy e le altre cheerleaders patetiche, tutte spocchiose, che, con i loro ragazzi "i quali non durano più di una settimana" vanno in giro come se fossero ad una sfilata di moda. Ed io decisamente, non le sopporto, ho già alzato le mani a London e non vorrei rifarlo o anche solo cadere in tentazione.

Arrivata a scuola il tempo passa in fretta e dopo le prime tre ore "rispettivamente matematica, filosofia e chimica" è arrivato l'intervallo. Io, come al solito, vado sulle scale e mi rintano con un po di sana musica. Ma, come ogni volta, vengo interrotta da Cooper e Michael, che sono, gli unici veri amici che ho.

-Hey Leen, sai che London sta con uno nuovo?! Bah che tipa.- Michael è il mio migliore amico, ma quando mi racconta queste cose.. A me non interessa della gente, di quello che fa ecc. basta che non mi diano fastidio.

-Hey Mich lo sai che odio quando mi chiami Leen. O mi chiami Mad o Meg. Purtroppo, è questa la sfiga di avere due nomi.- Lo saluto, con un bacio sulla guancia. Io e Mich, siamo davvero molto amici. La prima volta, che si è accorto, che gli piacevano i ragazzi, avevamo all'incirca 10-11 anni ed io, sono stata la prima a saperlo.

-Tranquilla piccolina. Ahahah. Lo sai che lo faccio apposta.-È sempre così lui. Scherza sempre.

-Ehm ehm.. Ci sarei anche io eh.- ad un tratto, mi ricordo che c'era anche Cooper.

-Hey Coop. Scusaaa!!- L'unico modo per farmi perdonare è abbracciarlo. Per lo meno, penso che sia il modo migliore. Così lo abbraccio e gli do un bacio sulla guancia, anche a lui.

-No così sapete.. Esisto anche io quindi. Ahahah..- cambia tono all'improvviso - Sta per finire, oggi è l'ultimo giorno..-

-Dai Coop l'anno prossimo ci rivediamo- prendo per mano tutti e due e mi dirigo all'interno. Mi piace davvero tanto, stare in loro compagnia.

Le altre due ore successive, passano altrettanto in fretta, così è arrivato il momento di tornare a casa..

***

-Mamma sono tornata!- Eccola che scende dalle scale e mi viene incontro. Raggiante.

-Tesoro non vedevo l'ora di darti questa notizia..- Beh.. ho aspettato tutta la giornata questo momento. Non riesco proprio a capire la "sorpresa",che mi deve fare.

-Che sarebbe??!!- Non sto più nella pelle. Ci ho pensato davvero, tutto il giorno.

-CI TRASFERIAMO A LAGUNA BEACH. IN CALIFORNIAAAA- Urla abbracciandomi. Di solito, io e mia mamma, non ci scambiamo queste dimostrazioni d'affetto.

- C-cosa? L-laguna B-beach?! Wow figata. E quando si parte?!- Sono abbastanza felice. se solo potessero venire anche Cooper e Michael.. Sara strano non averli lì, tra i piedi, a darmi consigli.

-Domani mattina, verso le 11:40 abbiamo l'aereo.- Devo andare da Michael e da Cooper. Devo dirglielo.

-Okay. Allora vado a salutare Michael e Cooper. Non tornerò prima delle 19-20 okay?!.- Ho bisogno, assolutamente, di passare l'ultimo giorno con loro e voglio che sia magnifico.

- Si, tesoro. Tranquilla.- Bene..adesso, devo mandare un messaggio a quei due.

A: Mich❤️

Hey Mich, spero tu non ti stia rinpizzando troppo. Tra dieci minuti da Claudio's, non inventarti scuse. Ci sarà anche Coop. 😘

A: Coop❤️

Hey Coop. Devo dirti una cosa importante. Tra dieci minuti da Claudio's. Ci sarà anche Mich. 😘😘

Stanno arrivando, li vedo da lontano. Eccoli.

-Hey Meg come mai ci hai chiamati?!- Dicono quasi all'unisono. Mi mancheranno, davvero tanto.

-Emm. È una cosa importante..- non trovo le parole.Come faccio a dirglielo, abbiamo passato tantissimo tempo insieme. -Insomma ..io domani vado a vivere in California.. A Laguna Beach..- Mi guardano, attoniti. Credo ci siano rimasti male.

-C-cosa C-California?- Cooper è distrutto, si vede l'ontano un miglio. Mi dispiace davvero tanto..

-Dai ci vedremo. Entriamo da Claudio's ho voglia di cappuccino- cerco di cambiare discorso. Claudio's, è un ristorante che si trova vicino ad un luna park ed è lì, dove voglio portare, Coop e Mich sta sera.

***

**Ragazzi/e questo è il primo capitolo. L'ho fatto un po di fretta ma non volevo lasciare la storia senza nulla quindi l'ho creato in poche ore. Spero vada bene comunque.**

AH PICCOLO SPOILER NEL PROSSIMO CAPITOLO CI SARÀ UN MINI COLPO DI SCENA.

Ciao Giulia. 😘😘

Join MovellasFind out what all the buzz is about. Join now to start sharing your creativity and passion
Loading ...