Please don't...

"Sono pericoloso, mi devi stare lontano..."
"Non ci riesco."
"Continueremo a farci del male se staremo assieme, lo so."
"Hai paura?"
"Non ha importanza, non più."
"Devi smetterla di dire così. Non so cosa provo per te ma so che quando sorridi vorrei ridere anche io, quando sento il tuo cuore i nostri battiti si sincronizzano e quando vedo le tue mani vorrei stringerle nelle mie. Ti prego non andartene. "
"Ti prego, Harry, non... Stai sbagliando."
"Stiamo sbagliando assieme."
---
Harry è un ragazzo chiuso in se stesso.
Louis è un ragazzo misterioso e intrigante, che nasconde un segreto.
Harry è deciso a scoprire il segreto di Louis.
Louis è deciso a far schiudere Harry ancora una volta.
Ma non starà tanto facile.

4Likes
0Comments
2002Views
AA

2. 2.

La sera di quel giorno arrivò decisamente troppo presto per i miei gusti. Avevo provato di tutto per convincere Niall, Liam e Zayn che avevo degli impegni ma sono stati irremovibili.

Adesso, sono qui, nel mio appartamento, seduto su un logoro divano ad aspettare che il biondino mi passi a prendere.

Il rimorso di quello che sto per fare inizia a farsi sentire. Sono una persona così insensibile. Ho combinato un grosso guaio proprio ad un festa e adesso sto andando ad un'altra festa.

Per fortuna un messaggio di Niall evita che mi chiuda in me stesso, a vedermela da solo con i miei demoni.

From Niall Horan:

Hey Hazza :) Pronto per un party indimenticabile?

To Niall Horan:

Direi decisamente di no...

From Niall Horan:

Su con la vita riccio! Scendi, sono sotto casa tua!

Non gli rispondo neanche che mi precipito giù per le scale (i miei non potevano trovarmi un appartamento con l'ascensore?) e poi fuori dal portone. Vedo la macchina del biondino parcheggiata vicino al marciapiede e poi il legittimo proprietario che mi saluta con la mano. Zayn occupa il posto davanti e quindi mi sistemo vicino Liam sul sedile posteriore.

"Hey Harry" mi saluta il castano.

"Ciao, Liam." gli borbotto in risposta "Zayn" faccio un segno al ragazzo davanti a me che ricambia.

"Tutti pronti?" esclama Niall sfregandosi le mani.

"Oh yeah!" gridano Liam e Zayn insieme.

Niall mette in moto l'auto e con una spaventosa capacità nella guida si fionda su per la stradina di casa mia. Va velocissimo, non rispetta il rosso dei semafori e non si ferma alle strisce pedonali. Questo ragazzo è un pirata della strada, ed ha tutta l'aria di starsi divertendo un mondo.

Lancio un'occhiata a Liam, che come me ha le mani serrate sui sedili dell'automobile e guarda davanti a se sgranando gli occhi.

"Dannazione Niall, va più piano!" sussurra Zayn e ho la sensazione che anche lui non se la stia cavando molto bene.

"Ma faremo tardi!" si lamenta il biondino e io mi lascio sfuggire un gemito.

Non so come ma arriviamo a destinazione tutti interi. Niall è super eccitato e Liam cerca in tutti i modi di farlo calmare. Zayn non si vede più e quindi mi tocca seguire i due dentro la casa in cui si tiene la festa. Non posso fare a meno di essere ammirato, ha un grande giardino, dalle finestre si vedono decine di ragazzi che parlano o fanno casino e una musica sparata a tutto volume mi stordisce un po'.

Quando entro nella casa un gruppo di ragazze si gira a guardarmi e una moretta mi fa l'occhiolino. Passo avanti senza segnarle di uno sguardo, in fondo sono abituato a certe attenzioni. Non si può dire che io non sia un bel ragazzo.

In poco tempo mi ritrovo con un bicchiere di birra in mano, seduto in un angolo in disparte. Non sono proprio in vena di festeggiare, non dopo quello che è successo.

"Hey Hazza!" un Niall già ubriaco mi raggiunge barcollante "Vieni a fare festa con noi!"

Mi tira per un braccio ma io mi divincolo facilmente "Non sono in vena, Niall"

"Non accetto un no come risposta" il biondino mette il broncio e mi riacchiappa il braccio "Stiamo facendo obbligo o verità, vieni con me."

"Questa volta non mi convinci" alle mie parole il ragazzo incrocia le braccia e assume una faccia risoluta.

"Harreh, lo sto facendo per te. Voglio che ti diverta come tutti gli altri" mi cinge le spalle e mi trasporta letteralmente in salotto, ignorando tutti i miei sforzi per fargli cambiare idea. Mi rassegno a fare come dice Niall e mi siedo accanto a lui sul divano.

"Hey ragazzi!" esclama il biondino "Lui è il mio amico Harry! Trattatelo bene, mi raccomando!"

Un paio di ragazzi mi fanno un cenno e mi sorridono mentre un gruppo di oche mi fanno segni ben espliciti che ignoro completamente.

Mi accascio sul cuscino rassegnato all'idea di una serata noiosa quando un ragazzo si unisce al piccolo gruppo.

Ha gli occhi azzurri intenso, i capelli scompigliati ma perfetti e le labbra sottili. Non è molto alto ma capisco subito che è più grande di me. Quando il suo sguardo incontra il mio sento una strana sensazione nello stomaco, che non avevo mai provato prima.

Poi il momento, così come è iniziato finisce e lui si siede fra due ragazze facendo come se non esistessi. "Scusate il ritardo, ero di sopra con Elizabeth" dice con un tono arrogante e divertito e facendo l'occhiolino a Niall.

"Ora direi che possiamo iniziare." Il mio quasi-amico si sfrega le mani emozionato "Inizio io! Harreh, obbligo o verità?"

Lo sapevo che avrebbe scelto me! Mi guardo intorno imbarazzato e sento gli occhi azzurri del ragazzo che si è unito a noi in ritardo fissi su di me e di nuovo la strana sensazione mi paralizza. "Scelgo obbligo"

Niall si mette a ridere e mi guarda come Satana guarda dei poveri innocenti "Bene bene, ti costringo a bere quella bottiglia di birra!" Quando pronuncia quelle parole non mi sembra in fondo una penitenza troppo grossa quindi faccio spallucce e mi scolo un bottiglia di birra.

Dopo un paio di turni tocca di nuovo a me e questa volta un ragazzo coi capelli rossi mi costringe a bere altre due birre. Accetto controvoglia e un po' confuso.

Quando è di nuovo il mio turno e mi fanno scolare un paio di bicchieri di Vodka inizio a capire il loro intento. Vogliono farmi ubriacare. Ma i miei pensieri sono troppo alterati dall'alcol per arrabbiarmi.

Anzi birra dopo birra inizio a divertirmi e in poco tempo sto ridendo per una ragazza che è stata costretta a rimanere in mutande e reggiseno per il resto della serata.

La poca ragione che mi è rimasta mi dice soltanto di non scegliere mai verità perchè potrebbero scoprire cose che dovrebbero rimanere nascoste.

"Okay scelgo Harry." una ragazzina bassa ma carina mi fa l'occhiolino "Devi berti tre shottini di Jack Daniel's"

Annuisco senza capire bene le sue parole e mi ritrovo a cercare di afferrare la bottiglia del liquore.

"Io direi che basta così..." una voce mi fa tornare alla realtà. Lo guardo mentre pronuncia quelle parole e vedo i suoi occhi preoccupati. Non so perchè ma il fatto che si stia preoccupando per me mi rende felice.

"Ma Louis...Ci stiamo divertendo!" Niall fa un faccino dolce che scioglierebbe anche il ghiaccio ma Louis resta irremovibile.

"Smettetela!" si alza e mi raggiunge velocemente, poi mi fa alzare e mi sorregge con un braccio dato che sono un po' instabile. Mi porta via dalla combriccola ignorando le lamentele di tutti i presenti e piano piano raggiungiamo il piano superiore. Apre una camera da letto che è vuota e ci infiliamo dentro.

Mi fa sedere sul letto, dove mi sdraio e poco dopo mi si siede accanto.

"Non dovevano esagerare. Mi scuso da parte di tutti, dovevano essere solo un paio di birre..." forse si aspettava una risposta ma vedendo che non dico niente continua "Sai Niall ci ha raccontato che sei un ragazzo chiuso in te stesso e pensava che facendoti bere ti saresti potuto divertire ma abbiamo passato il limite."

Chiudo gli occhi perchè sono un po' insonnolito "Grazie per avermi portato via, non sono tanto lucido in questo momento" gli dico e lui si mette a ridere, ha una bella risata.

"L'avevo notato, Riccio." mi si sdraia accanto. "Comunque, io sono Louis Tomlinson."

"Harry Styles..." replico in un sussurro.

"Credo che dovresti dormire..." in effetti mi sento un po' insonnolito "Resto io accanto a te, non preoccuparti."

Borbotto un qualcosa che somiglia vagamente a un 'd'accodo' e mi addormento sognando occhi azzurri e capelli spettinati.

Join MovellasFind out what all the buzz is about. Join now to start sharing your creativity and passion
Loading ...