Dark inside

Forse Gwen è solo un errore, uno stupidissimo errore di madre natura,orfana e criminale è costretta a cambiare costantemente città, ma un giorno a New York farà una conoscenza molto speciale... ||non è basata su nessuna celebrità||

5Likes
9Comments
490Views
AA

1. Gwen

Ok questa storia non inizierà come le altre e tantomeno finirà così, certe fan fiction sono così scontate, ciao io sono e bla bla bla, questa vi avverto già da subito non é così, questa è la storia di Gwen, Gwen non è la classica ragazza che piace a tutti, nemmeno la ragazza intelligente e neanche simpatica, lei si crede solo un annualità, un errore, uno sbaglio della natura, lei oramai aveva il buio dentro di se. Ha avuto un passato parecchio oscuro ma dopo tutto abbastanza felice, almeno è quanto si ripete tutte le volte che impugna l'arma e a sangue freddo preme il grilletto . È una ragazza particolare dai capelli mori tinti di fucsia e con gli occhi scuri sempre allerta. Lei era nel circolo della mala vita da quando era nata praticamente, orfana, trovata da una famiglia di spacciatori e detenuti che la accolse come una loro figlia. E questa è la sua storia ...

Era una fredda giornata di novembre e Gwen era seduta sul letto con le cuffie nelle orecchie , ascoltando le parole di chi senza conoscerla l'ha capita si sentiva bene e anche se non sembra il tipo le piacciono le canzoni lente e smielate,le piacevano sopratutto perché rispecchiavano spesso il suo stato d'animo, non essere innamorati ma malinconico perché magari qualcosa andava storto, ecco questo era la tipica canzone di Gwen, una che la consolasse dicendo 'anche io sono solo non sei l'unica'

Pov Gwen

"Gwen!" Urlò Robert dalla cucina a quanto pare "dimmi" urlai non muovendomi dal letto della nostra stanza di quel piccolo monolocale "vieni!" Mi alzai con lo scatto di un gatto di marmo e comminai lentamente verso il salotto/cucina dove trovai Robert,Sam e Joshua.

Robert: capelli ricci chiari, biondi/castani,non l'avevo capito ancora,occhi blu e uno splendido sorriso. Capo della banda e fumatore di erba accanito non che il mio babbo anche se avevamo tipo 7anni di differenza.

Sam:capelli castani e occhi verdi, losco e silenzioso, non parla quasi mai. Spacciatore e agli arresti domiciliari.

Joshua: occhi scuri e capelli corvini, gentile e premuroso ma un poco iperprotettivo nei miei confronti, ma era Ex detenuto per truffa e furto di auto.

Erano seduti sul tavolino, mentre io restavo in piedi, una delle regole di vivere con loro era obbedire. Sam mi guardava soddisfatto per come mi comportavo, quando gli altri non c'erano era lui a occuparsi di me e mi aveva insegnato parecchie cose che forse una bambina di 13anni non doveva sapere. "Noi ci trasferiamo" esordì alla fine Robert "oh...dove?" Tenevo ancora lo sguardo basso "New York" finalmente alzai lo sguardo "come mai? Io qua a Chicago stavo bene" mi sorrise Joshua per poi iniziare a parlare "qua ci conoscono troppo bene, anche a New York sarà momentaneo come le altre volte, ma intanto può andare bene" io annui, si non era la prima volta che ci trasferivano, il massimo dei nostri trasferimenti era 2anni, perché accadevano cose piuttosto....strane penso di definiscano. "Ma prima devi andare a backdoll street mi raccomando li ci sarà un edificio verde piuttosto dismesso entra e prendi ciò che Lupin ti deve dare, una volta fatto vai da Jason, ti pagherà per questo e ti darà una piccola borsettina" il discorso finì li è gli occhi esigenti dei tre mi spinsero ad uscire di casa. Appena sulla soglia una aria fredda e gelida mi inondò il viso che cercai di affondare nel mio cappotto di lana, le macchine passavano lente per via della neve che non era stata rimossa ancora del tutto, era una piccola vietta che nessuno calcolava difficile vedere uno spazzaneve. Guardavo la neve hai bordi delle strade, mi assomigliava devo dire, un rifiuto grigiastro, si perché non era più bianca ma tendente allo scuro, proprio come ME.

Blackdoll nn era molto lontana, bastava girare a destra una volta essere davanti alla superstrada. "Lu..." Chiamai debolmente quando entrai nella casa "shhh" un uomo ben piazzata mi tappo la bocca con un fazzoletto "Lupin..." Mormorai prima di cadere addormentata...

Join MovellasFind out what all the buzz is about. Join now to start sharing your creativity and passion
Loading ...