Life is difficult...

Attenzione contenuti forti! Elisabeth è una ragazza italiana che per svoltare pagina decide di partite per Sydney dove incontrerà un ragazzo molto speciale... (Accenni 1D ma ff sui 5sos con possibile aggiunta di personaggi famosi)

9Likes
22Comments
2699Views
AA

10. morire di colpa

Pov Willie

"Bah poteva anche dirmelo che era fidanzata quel bocconcino e l'avrei lasciata in pace !" Esclamò parecchio scocciato Josh "ma sei etero amico?" La voce di Josh mi fece ritornare alla realtà "cosa?" "No è che non mi sembri molto attratto dalle ragazze e tutte le volte che ti parlo arrossisci" mi fissò dritto negli occhi e avvampai "mhh ...certo!" William Helton Benson perché gli hai mentito questo era il momento giusto "sentii Willie l'ho capito sai e mi dispiace dirtelo non sono gay quindi non mi piaci, ma se lo fossi ti assicuro che saremmo già fidanzati perché sei un Figo di ragazzo"e mi diede una pacca sulla spalla seguita da un occhiolino "n-on fa nien-te"balbettai insicuro io"ciao amico"e Josh uscii fuori dal bar. Perché non succede come nei film,perché tutto non è così perfetto, perché la vita reale è così fottutamente brutta! Mi sedetti sullo sgabello a pensare, a pensare e a pensare .

Pov Abbie

Bene erano già le 7:30 e io stavo ancora gironzolando per le strade di Sydney, affamata,stanca e con il cellulare scarico senza neanche un soldo! "Uff adesso dove sono?"domandai più a me stessa che al signore passato li in parte, ma lui mi sentii comunque "a sud est dal centro di Sidney " "oh" praticamente dall altra parte da dove dovevo essere ! Mi avviai in un vicolo buio e tenebroso "senti X può anche morire per me!" "No dai Jack ho già fatto questo errore e non va per niente bene" questa voce mi è famigliare ma non riesco bene a capire di chi... "Ma come va con quella donzella?"disse questa volta un uomo mai sentito prima della mia età circa" "non parlarmene va!" Sentii l'uomo ridere "puzzi ancora di latte Lucas!" Boom...questo era il rumore del mio cuore che esplodeva lui...lui era Luke! Stessa voce,stesso nome e posto perfetto per uno spacciatore, feci un passo in avanti per sentire meglio ma inciampai in una bottiglia vuota di birra che cadendo si ruppe in mille pezzi "Lucas c'è qualcuno la !" Cercai di correre via ma inciampai in quel lerciume e cadetti sul vetro della bottiglia, è stato come se 1000aghi mi di infilzassero nel braccio talmente forte da farmi urlare dal dolore. Sentii dei passi correre veloci lì da me, mi ritrovai davanti 2 uomini, il primo era il Jack dell ultima volta mentre il secondo era un ragazzo dai capelli neri e gli occhi verdi "Uhuh qua c'è una bella donzella!" Mi si avvicinò il secondo ragazzo "Tex giù le mani questa volta tocca a Lucas..." "Ma lo sai che da quando ha conosciuto quella la non fa più niente come i vecchi tempi " "guarda che sento"la voce di Luke veniva dal fondo del vicolo, non riuscivo a parlare mi sanguinava violentemente il braccio e tremavo come una foglia "e comunque non è vero Tex.,." "Allora dimostralo "disse lui con tono di sfida girandosi verso il buio "non mi sembra il caso con una ragazza..." "Allora faccio io?" "Fai come vuoi " dette quelle fottute parole il ragazzo mi si avvicinò,mi alzò e mi sussurrò all orecchio "di solito non faccio eccezione per gli intrusi, ma questa volta mi sento buono e non ti picchierò ..." Mi schiacciò contro il muro posizionandosi sopra di me "...ti piacerà vedrai..." Mentre il loro amico stava per stuprare una ragazza quei due codardi si erano rifugiati in fondo al vicolo! Intanto quel Tex mi stava sfilando i pantaloni che caddero a terra, lasciò perdere il mio corpo e si avvicinò alle mie labbra che morsicò prima di avventarsi sopra. Soddisfatto si avvicinò al mio collo e mi morse, gemetti mentre le lacrime iniziarono scivolare giù dal mio volto. Avvicinò le sue mani all orlo della mia maglietta che sfilò velocemente,e iniziò a baciare partendo dal collo tutto il mio corpo seguendo una linea ben precisa fino ad arrivare vicinissimo al punto X ancora coperto, mise una mano nel interno coscia, e mi si riavvicinò alle labbra che baciò violentemente. Non trovavo le forze di muovermi,ne di parlare praticamente ero immobile,come una bambola usata per giocare e basta. Si aprii lentamente la zip e portò la mia mano li,gemette leggermente. Intanto piangevo e singhiozzavo "shhh"Si avvicinò nuovamente a me per togliermi ciò che mi era rimasto addosso ma trovai la forza per parlare, forza alimentata dalla paura e dalla disperazione ,forza che mi fece urlare il suo nome "Luke!" Sentii Luke alzarsi violentemente da dove era seduto e correre verso di me " Elisabeth!" Arrivò giusto in tempo per spingere via Tex che cadde per terra. Mi lanciai verso Luke e lo abbracciai con tutta la forza rimasta e lui ricambiò subito, tra quelle braccia mi sentivo protetta più che mai "andiamo" disse lui baciandomi la fronte e prendendo da terra i miei vestiti. Uscimmo da quel vicolo buio "dai vestiti "mi disse lui porgendomi i vestiti" mi vestii velocemente anche perché ero molto in imbarazzo senza vestiti davanti a lui visibilmente rosso "fammi vedere il braccio" mi si avvicinò e prese il mio braccio che iniziò ad accarezzare lentamente "alcune si stanno infettando è meglio che ti porti all ospedale "annui . "Io ...Luke...non credo di sentirmi bene sto per svenire..." Lo guardai dritto negli occhi "no Ely non stai svenendo" "dici?no perché quando prendo un grande spavento oppure molta tensione io..."

Pov Luke

"...Io..." Non finì neanche la frase che me la ritrovai tra le mie braccia svenuta. La presi in braccio e corsi fino alla mia macchina che si trovava in un parcheggio li vicino, me ne ero andato dalla spiaggia verso le 6 ed ero venuto da Jack ma casualità vuole che me la ritrovai qui, quasi violentata da Tex,e per fortuna che mi ha chiamato se no io non avrei fatto niente e solo a quel pensiero muoio.

Correva la mia macchina, veloce andava verso l'ospedale che dopo 15 minuti di corsa sfrenata raggiunse, appena arrivato al pronto soccorso me la caricai in spalla e corsi dentro "aiutatemi vi prego ha perso molto sangue ed é svenuta !" Urlai appena entrato e una equipe medica mi si fiondò addosso con una barella sulla quale la sistemarono portandola via da me. Un infermiere mi rivolse uno sguardo preoccupato "giovanotto?" Alzai lo sguardo dalle mie vans "dal momento che è minorenne ci serve un adulto" annui "si adesso li chiamo " che grande palla non avevo il loro numero così chiamai Calum -biiiip biiiip biiiip pronto ?- -Calum?- -si ciao Luke, dove sei tu? Come mai non sei qui con noi?- -siete la tutti?- -si beh a parte Ely che è andata da Willie - -Calum mettimi in vivavoce- -lo sei già bello-mi rispose Ash questa volta-senti ho un piccolo problema sono all ospedale con Ely...- -cosa?-urlò Anastasia -come è successo?- chiese Giada -e come sta?- chiese Hannah -senti veniamo li noi che ospedale è ?- chiese Micky -charleston hospital- -ok arriviamo- e misero giù.

Pov Hannah

Eravamo sedute sul divano di casa Irwin ad aspettare l'arrivo di Luke e Elisabeth che a quanto pare non hanno letto il messaggio mandatogli da ognuno di noi "Hannah non è che ti posso parlare in privato?"mi chiese Ash finito di esercitarsi con la sua batteria "certo" e ci spostammo andando verso la sua cucina "ehm ecco io volevo chiederti..." E portò la mano nei capelli arrossendo "se ti andava di uscire con me ecco..." Aww che teneroso che era "certo Ash vado dirlo agli altri" mi bloccò con la mano "no veramente intendevo una cosa tra me e te " "va bene" e lo abbracciai uscendo dalla cucina. Ci sedemmo vicini per far partire una conversazione ma una telefonata arrivò a Calum "oh è Luke lo metto in vivavoce" Calum?- -si ciao Luke, dove sei tu? Come mai non sei qui con noi?- -siete la tutti?- -si beh a parte Ely che è andata da Willie - -Calum mettimi in vivavoce- -lo sei già bello-rispose Ash questa volta-senti ho un piccolo problema sono all ospedale con Ely...- -cosa?-urlò Anastasia -come è successo?- chiese Giada -e come sta?- chiesi Io-senti veniamo li noi che ospedale è ?- chiese Micky -charleston hospital- -ok arriviamo- e mise giù. Nel tragitto non andai mai così veloce, l auto di Ashton sembrava assatanata ...

Pov Luke

Mi sedetti sulle quelle dannatissime sedie scomode della sala aspetto in attesa di notizie su Elisabeth e l'arrivo degli altri, che avvenne circa 10minuti dopo "eccolo!" Urlò Hannah "allora cosa è successo ?" Chiese An arrabbiata "non l'avrai mica violentata?" Alzai lo sguardo sconvolto "l'hai coinvolta nei tuoi stupidi piani?è?!?" "An..." La richiamò Calum ,Abbassi la testa e sorrisi amaramente "brutto sporco spacciatore e killer che non sei altro !" E corse contro di me "Anastasia fermati !" Calum la teneva per le braccia "no questo stupido tipo ha fatto del male a mia cugina !" Urlava piangendo disperatamente mentre gli altri guardavano la scena preoccupati "la porto un attimo fuori" "no Cal voglio sapere cosa è successo!" Anastasia mi guardava esigente "io ero con dei miei amici...e lei si era persa ...ehm è venuta li ed io non la avevo vista e è caduta su una bottiglia di vetro e Tex la stava per violentare ma poi l'ho portata via ehm ora siamo qui" "tu brutto stronzo!l'hai portata dai tuoi amici spacciatori che la volevano violentare!" "ehm scusate" un dottore dai capelli neri come gli occhi e dei grossi occhialini ci richiamò "avete qualche notizia?" Chiese Hannah abbracciata a Ash "si beh a perso molto sangue quindi le abbiamo dovuto fare una trasfusione e tutti i pezzi di vetro sono stati rimossi con successo, ora ci serve solo la firma di un adulto" guardammo tutti Ash poiché tra di noi è l unico di 18 anni "okkk firmo io" si avvicinò al dottore con le carte in mano "ecco fatto, potete pure andare a trovarla stanza 408 4 piano" "oh certo grazie" rispose Giada. Salimmo in silenzio sull ascensore ..."no tu non entri" mi disse Anastasia quando stavo varcando l'ingresso della camera "perché non potrei?" Mi avvicinai a lei facendo notare quanto fosse piccola e indifesa in confronto a me ma Calum gli si mise dietro per proteggerla da qualche scatto d'ira da parte mia "An fallo entrare " la voce di Elisabeth disse con dolcezza "ah ah ah"le dissi per poi guardarla con un sorriso trionfante. Ely era stesa sul letto sorridente ma avvicinai e le schioccai un bacio sulla guancia e lei mi sussurrò "per avermi salvato sei perdonato" e io sorrisi. "Salve gentaglia!" Salutò gli altri "no non ho capito perché devi salutare così Luke e a noi ci chiami gentaglia?" Chiese Hannah con tono infastidito ma scherzoso "dai venute qui !" E Ely apri le braccia in segno di abbraccio che tutti accettarono volentieri buttandosi tutti tra le sue braccia "Ely cavolo Anke te proprio quando stavamo facendo sentire alle ragazze un po' del nostro sound tu ti fai male" esclamò Micky ,lei rise "tanto dovevate aspettarmi gli ricordai" "w i 5 seconds of summer !" Urlò Giada "siiii" la appoggiarono gli altri "oh a proposito di questo..."gli altri si zittirono guardandomi preoccupati "non vorrai lasciare la band?" Chiese Cal "nono è che ho una nuova canzone pronta " "uh che bello e come si chiama?" Mi chiese più eccitata che mai Elisabeth "voodoo doll" "uh...un po ...uh come nome " si incupì "lo so infatti non è una canzone dolcissima" "cosa ti aspettavi da lui cuginetta che ti portasse i fiori?" Ok ora basta! "An basta ora!" La richiamò Cal "perché mi dovrebbe portare i fiori?" chiese molto spaesata Elisabeth "beh si vede da un miglio che siete innamorati!" Mi ingozzai con la mia saliva mentre Elisabeth diventava rossa come un peperone e smentiva tutto. "Spero tu stia scherzando Anastasia " sentenzio Ely più seria che mai "ma perché ostacolate il vostro amore!" Urlò Giada in preda ad un altra crisi isterica, che accadevano sempre più spesso. La guardavo sotto shock, lei non mi piaceva era solo un amica, "si solo un amica che ti fa impazzire Luke " no dannazione vocina del cacchio "Giada tu guardi troppe soap opere ..." La guardai preoccupato mente Elisabeth annuiva "ok ok capito questo non è un bell argomento...quando torni a casa?" Chiese Hannah "domani mattina"sorrise cordialmente "io devo dirlo hai miei Ely" Anastasia la fisso dritto negli occhi"certo digli solo che sono caduta su una bottiglia di vetro " tutti si incupirono pensando a ciò che poteva succedere e io mi sentivo in colpa, molto in colpa, talmente in colpa che potevo morire di quello.

Angolo autrice

Se devo dire la verità questo capitolo non é che sia fantastico ma beh oramai è scritto quindi vi dovrete accontentare.😅

in questo capitolo la nostra povera Ely stava per essere violentata e LUKEY si sente in colpa per questo (cosa buona e giusta citando Don Michele )

Ci vediamo al prossimo capitolo

Eli_loves_1D ❤️

Join MovellasFind out what all the buzz is about. Join now to start sharing your creativity and passion
Loading ...