Life is difficult...

Attenzione contenuti forti! Elisabeth è una ragazza italiana che per svoltare pagina decide di partite per Sydney dove incontrerà un ragazzo molto speciale... (Accenni 1D ma ff sui 5sos con possibile aggiunta di personaggi famosi)

9Likes
22Comments
2701Views
AA

13. CARPE DIEM

Dopo l'accaduto della prima ora la giornata si svolse tutto sommato normalmente e noiosamente come al solito.

Alla fine della tortura ci trovammo tutti sotto l'albero di ciliegie per parlare un po...

"Ah così quella strega ti ha colpito in faccia con una palla?" Chiede Mickey divertito "sappi che non c'è niente da ridere!"

Ashton era strano non emetteva un parola cosa che per lui era anormale "Ash tutto bene?" Gli chiesi, lui alzò lo sguardo dalle suo scarpe e annui poco convinto, avrei chiesto dopo.

"Dai ragazzi è ora di andare" si alzò Michael, io l'ho guardai stranita "dove devi andare?" E un coro di ehh partì facendo arrossire il povero Mickey "oggi vado a fare un giro al parco con Giada..." Mi alzai guardando Hannah "io se la becco...come si fa a non dirmi niente!" "Ah non so fatto sta che vado bye!" E Mickey se ne andò seguito da Calum che andava a trovare Anastasia. "Hannah andiamo anche noi sai ti devo preparare!" Lei fece un sorriso formidabile ad Ash che riambiò con uno un po' tirato. "Luke..."bisbigliai e lui di girò "guarda il cell..." Lui guardò il telefono e di mise a leggere il messaggio che gli avevo inviato che recitava -cosa ha Ash ti prego indaga per me e poi me lo dici- mi guardò malizioso -e io cosa ci guadagno?- mi inviò -mi devi un favore per i bimbi- alzò la testa dallo schermo ed annui "andate forza se no fate tardi " esclamò Luke alzandosi "già andiamo bye!" E ci avviammo a casa....

Pov Luke

"Allora Ash dimmi cosa succede" esordii io quando loro erano già abbastanza lontane "niente" e sospirò "so che non va qualcosa " risospirò "io ho paura di ...di non piacerle ecco di essere per lei un semplice ragazzino che si è infatuato di lei" lo guardai male "come puoi pensare una cosa del genere si vede da un miglio che le interessi e poi lei non sarà mai e dico mai quel tipo di ragazza e io pensavo lo sapessi ..." Lui mi guardò "io ho paura che finisca come...come...con lei sai era francese e dopo ci siamo dovuto dividere..." Si riferiva Vanesse (Vanes) la sua ex fidanzata parigina che era qua in vacanza studio. "Ma di la verità ti è piaciuto stare con lei ?" Mi guardò e annui "ecco vedi ora goditi il momento perché se lasci tornare Hannah in Italia senza neanche stare insieme a lei per qualche settimana ti neghi completamente il piacere con aggiunta del dolore per la distanza, invece se esci con lei ovvio Sofri per la distanza ma almeno non hai sofferto nel vederla li e sapere che non ti avvicini solo per quella stupida cosa chiamata distanza" lui mi guardò per almeno 1 minuto "sai una cosa?hai ragione CARPE DIEM!" Si alzò urlando, questo si che era il vero Ashton. "Dai ti devi preparare per il tuo appuntamento!" Canticchiai e lui rise, ha una risata stupenda, se fossi una ragazza gli salterei addosso.

Pov Elisabeth

Mi arrivò un messaggio -era solo preoccupato- fiuii io pensavo gli fosse accaduto chissà che...

"Allora come sto?" Hannah uscii dal bagno privato di camera mia "una favola come gli altri 38 vestiti che hai provato!" Si era il 38, ne avevo tenuto il conto "mhh si ma nn mi convince!" Sbuffai e mi alzai dal mio letto "guarda qua" aprii il mio armadio e tirai fuori l'unico vestito che avevo (mai usato e oramai piccolo) era nero con la gonna di pizzo e il corpetto rigido con della polvere di brillantini sulla gonna. "Allora?" Chiesi io notando gli occhi di Hannah spalancati "è ...è...fantastico Elisabeth!" Sorrisi compiaciuta "vai a provarlo!" Lo prese e corse in bagno intanto io le presi una camicia di jeans e delle scarpe col tacco nere da abbinare "ecco cosa ne pensi" uscii e mi bloccai era fantastica "sei bellissima Hannah qua fai correre il rischio di far sbavare il povero Ash!" Rise e le porsi le cose che indossò e completarono il perfetto outfit (?).

Le vibrò il cellulare -scendi sono sotto casa di Elisabeth- mi guardò allarmata "Ely lui è qui..." "Oh nn preoccuparti" è la spinsi giù dalle scale "si invece che mi preoccupo!" "Ma piantala che sei fantastica!" E la spinsi fuori di casa chiudendo la porta, non sarebbe mai andata se no.

Pov Ashton

La vidi stava camminando verso di me, aprii la portiera e si sedette "ciao " "ciao,sei bellissima Hannah " lei arrosii lievemente "grazie...dove mi porti oggi?" Mi chiese notando che imboccai la super-strada "mhh diciamo che è un segreto?" Lei mi sorrise, grazie alle lezioni di Elisabeth sapevo che le piacevano le cose sdolcinate.

Dopo ben 1 ora di strada arrivammo in un boschetto "dov-e siamo ?" Era esitante, forse spaventata, e non potevo biasimarla l'avevo portata in un bosco "seguimi" mi incamminai calpestando la terra che scricchiolò leggermente "io..." Non si muoveva" mi girai e le sorrisi "che c'è non ti fidi di me?" Mi guardò dritto negli occhi "certo ma io ho i tacchi..." Oh che scemo che sono stato a portarla qui "mhh vieni ti prendo in braccio" lei scoppiò in una risatina "spero tu stia scherzando" io la guardavo più serio che mai "oh no " fece per allontanarsi che l'avevo già presa a modo di principessa in braccio avventurandomi nel bosco.

"Ecco siamo arrivati!" Sentenziai una volta aver trovato la baita di zio Ben illuminate da 1000 lanterne appese al tetto così da farle cadere sul terrazzo sporgente "wow Ashton é fantastica!" Sorrisi e tirai fuori il Mazzo di chiavi per entrare dentro era tutto cosparso di petali di rosa e un tavolo risaltava nella sala.

Pov Hannah

"Mi segua signorina" disse Ash facendo il maggiordomo portandomi al tavolo e facendomi sedere,ero parecchio in imbarazzo, si è vero mi piacciono le cose romantiche ma non di questo tipo "oh no Fluffy e ora cosa faccio!" Le urla provenivano dalla cucina così andai li "Ashton che succede?" Lui mi guardò disperato con una pallottola di pelo in mano "Fluffy il gatto di mio zio ci ha mangiato la cena!" Scoppiai a ridere era così buffo "no non ti devi preoccupare cuciniamo qualcosa noi ti va?" Lui alzò lo sguardo e mi fece un sorrise a dir poco fantastico "cosa vuoi mangiare?" Gli chiesi prendendo il manuale 'i primi passi di un cuoco' dalla credenza "mhh....gli... Spaghetti!" Urlò felice io rimisi il libro sullo scaffale "hei ma perché.."lo zittii "ma per chi mi prendi, sono italiana io!"e rise insieme a me così iniziammo a cucinare...

Pov Giada

Stavo passeggiando con Mickey al parco ed era calato un silenzio imbarazzante, avevamo parlato di musica, di unicorni e mi aveva offerto lo zucchero filato, cose che mi fa impazzire ma il problema non era questo è che...a me non mi interessa granché certo ovvio è un bellissimo ragazzo ma alla mia scuola c'è un ragazzo della mia classe e io mi sono presa una quasi cotta per lui. Così iniziai "senti Michael..." Lui mi guardò dritto negli occhi e non riuscì a dire la verità a quegli occhi cucciolosi, poi non avrei mai messo a rischio la nostra ipotetica relazione per un sentimento che non ho ancora chiarito così inventai al momento "dovresti cambiare colore di capelli..." In quel periodo aveva i capelli rosa e solo dio sa quanto odio quel colore "tipo... Blu?" Lui mi guardò e sorrise, il mio cuore accelerò per un attimo ma poi si ristabilizzò "bell idea domani cambio colore!" Mi avvicinai lentamente a lui quasi da essergli appiccicata, volevo chiarire in tutto e per tutto i miei sentimenti! Mi avvicinò lui a se prendendomi per la vita e io diventai rossissima "vuoi un gelato?" Mi chiese notando il camioncino "oh no penso che ti farei sborsare tutto se continuano così!" Lui mi guardò "farei di tutto per te " il mio cuore smise di battere e il mio stomaco iniziò a ballare la samba insieme alle farfalle, lentamente ci stavamo avvicinando, piano piano "Michael !" Una voce stridula mi arrivò ovattata alle orecchie e ci allontanammo di botto "ma come hai osato mi amavi!" Una ragazza dai capelli...viola raccolti in due codini gli occhi blu coperti da due fondi di bottiglia che li facevano sembrare sproporzionati in confronto alla testa "oh no ancora Rosmumda basta!" Lei lo guardò arrabbiata "ma mi hai detto che mi amavi!" "Io nn..." Lo interruppi "oh è così la ami? Allora corri da lei su!" Le calde lacrime iniziarono a cadere giù dal mio volto e io corsi via, Michael cercò di seguirmi ma la sua 'amata' lo trattenne. Arrivai in un angolo del parco piuttosto affollato devo dire quando un braccio mi afferrò il polso "Giada!" Mi girai e davanti a me c'era Niko il ragazzo di prima "perché corri? E soprattutto perché piangi?" La sua voce era un sollievo in quel momento così senza pensarci due volte lo abbracciai e lui non esitò a ricambiare "dai vieni andiamo al laghetto " il laghetto era una zona nascosta del parco dove più che un laghetto emergeva uno stagno "mi puoi raccontare cosa é successo?" Lo guardai e scossi la testa "scusa ma non me la sento ora " in parte a lui non provavo niente, si è bello ma credo sia solo attrazione fisica "ehi lo sai che sei bellissima?" Lo guardai un attimo sconvolta e non feci neanche tempo a ribattere che le labbra calde di lui si posarono sulle mie, un sonoro sberlone si udì nell'aria "ma ti rendi conto che ti conosco appena?" Mi guardò seccato "eh no dai non fare la verginella !" Si avvicinò ancora di più "Niko allontanati" non si fermò "eh dai!" "No ,io non sono una delle tue solite puttanelle quindi non ci sto!" Corsi via. Mi ritrovai allo scivolo dei bambini che era deserto, un leggero movimento fece scricchiolare il legno marcio dello scivolo "hei..." Una testa rosa spuntò da terra "vattene torna dalla tua amata!" Lui salii senza cagarmi neanche di striscio "è una storia passata frutto di una scommessa ma lei ci crede" prese una pausa "glielo ho anche detto" mi guardò dispiaciuto"oh nn mi credi..." Mi fiondai addosso a lui "certo piccolo unicorno!" Il mio cuore iniziò a battere fortissimo talmente forte che avevo paura che lui lo sentisse, ora direi che i miei sentimenti sono chiari. Tornammo a casa poco dopo...

Pov Hannah

La pasta era pronta e la stavamo mangiando ridendo delle figuracce di Ashton "oh e così hai incendiato la sua bici?" E lui annui soddisfatto per poi scoppiare a ridere, quando adoro quella risata!

Avevamo finito di magiare la pasta da poco "bhe era buona!" Io annui soddisfatta"vieni ora ti devo portare in posto" mi prese per mano e mi trascinò su per le scale, poi in un lungo corridoio che finì con uno splendido terrazzo. Era decorato da lanterne cinesi e al centro un divanetto da esterno la faceva da padrona "dai vieni" mi fece sedere sul divanetto e ci coprimmo con una coperta li vicino "mi hanno detto che ti piacciono le stelle..." Sussurrai un si ma poi cadde un silenzio imbarazzante "Hannah?" Mi chiese Ashton rompendo quell odioso silenzio "mhh" "tu ...credi Nell amore a prima vista?" Non esitai un attimo, da brava romanticona "assolutamente " e ricadde il silenzio. Dopo un po' vidi una stella cadente, e come traduzione esaudì il mio desiderio, vorrei essere una stella cadente così da diventare un tuo desiderio .... Poi ne passò un altra "Ash guarda una stella cadente esprimi un desiderio!" Lui mi guardò e non feci neanche in tempo a realizzare che mi baciò lievemente le labbra "desiderio esaudito..." Non solo il tuo Ash...

ANGOLO AUTRICE

OHHH CHE TENERUCCI ❤️Comunque sono uscita dal blocco dello scrittore ed eccomi con un nuovo capitolo!!!*applausi* spero vi piaccia e alla prossima

Eli_Loves_1D

Join MovellasFind out what all the buzz is about. Join now to start sharing your creativity and passion
Loading ...