The true story of Emily Jones

Non Si parlava d'altro, i giornali, riviste, telegiornali, perfino la gente non smetteva di parlare di emily jones. Chi è Emily Jones? Semplice,una ragazza di 17 anni. No,non è la ragazza "cool" della scuola, Non è nemmeno la piú "popolare". Allora come mai tutti parlano solo di lei? «Emily Jones,17 anni,Nata il 1943 data di morte 1960. Causa del decesso, Accoltellamento al torace Ed estrazione del cuore. Scena del crimine, Lago di skaneateles, È confermata la presenza Di acqua nei polmoni. Colpevole: Harry Styles.» Questo è ció che è stato scritto dalla Questura e il detective taylor. Tutte le prove portano a lui. Tranne una. Una prova essenziale,ma mancante, Per danneggiamento prove. Ma siamo sicuri che le prove siano state Danneggiate involontariatamente? Harry è davvero il serial killer Che sta terrorizzando tutta New York?

9Likes
12Comments
549Views
AA

2. capitolo secondo

"Ma che ti è preso?!"dice Jeames irritato.

"Io-io ho visto un uomo"dico con voce tremante.

"Cosa?!"dice Kimberly.

"E se fosse l'assassino?!"urla niall.

Merda.

"Shh,ci vuoi fa sentire?!"dice Ashley fra i denti.

"Io vado a casa!"dico scostandomi da Jeames.

È davvero troppo quello che ho visto.

L'orribile pensiero di essere la sua prossima vittima mi inonda la testa.

"Oh no,non ci pensare nemmeno,se hai visto chi non dovevi vedere,beh,allora Sei nei guai Janette.lui è un ricercato."sussura Jeames.

"Non mi ha visto in faccia,era buio"dico timorosa entrando in auto.

"Janette,sei nei guai."disse Jeames iniziando a guidare.

...

"Jeanette!!"urla Kimberly tirandomi una cuscinata in faccia.

"Ok ok mi alzo" dico alzandomi dal letto.

Per mia fortuna oggi sono rimasta a dormire da Kimberly.

Mi vesto il piú velocemente possibile per non farmi vedere da Zayn il fratello di Kimberly,sarebbe umiliante.

Una volta preparata prendo lo zaino e mi siedo sul divano,aspettando che Kimberly sia pronta.

"Zayn ci vediamo questa sera!"urla Kimberly a suo fratello che molto probabilmente sta dormendo.

"Andiamo"dico chiudendo la porta di casa di Kimberly.

...

"Prendete posto!pagina 647,letteratura della storia americana,fila 8 paragrafo 12.

Leggi payne"dice la prof

"Si prof"risponde Liam.

Apro lo zaino e tiro fuori il libro di letteratura.

Appena apro la pagina del libro ci trovo dentro un biglietto.

Mi guardo intorno e senza farmi vedere lo apro.

Una sensazione orribile mi inonda tutto il corpo alla vista di quel foglietto.

“Non puoi scappare Jaenette,io devo curarti, ora.lo ha chiesto lui”

Quelle erano le orribili parole scritte sul biglietto insanguinato.

No,no,no,no.

Non poteva essere vero,non poteva essere vero.

...

Torno a casa con la paura di essere uccisa.

Ma per Mia fortuna in casa non c'è nessuno.

Appoggio lo zaino sul freddo pavimento di casa e salgo di corsa in stanza,la stanza è buia,spaventosamente buia,mi faccio coraggio ed entro.

Le tapparelle sono abbassate,strano,non mi ricordavo di averle chiuse.

Appena entro bella stanza la porta si chiude da sola pesantemente facendo rimbombare tutto il rumore nella stanza.

Mi giró piano vedendo se dietro di me c'è qualcuno,ma niente.

"Jaenette calmati"dico a me stessa.

Apro le finestre e scendo al piano di sotto a farmi un panino.

Entro nella grande cucina e raggiungo lo scoparto.

"Ciao Jeanette"dice con voce roca

"C-chi sei?"domando timorosa

"Questo non è importante"dice avvicinandosi a me pericolosamente.

"S-sei h-harry S-styles?"domando spaventata

"E se lo fossi?"dice

"Ti prego non uccidermi"urlo

"Porca puttana non urlare!"sussurra.

"P-perchè sei quí?"domando frustata.

"Mi devo nascondere"

"Oh certo che ti nascondi!sei un rivercato!"dico sarcastica

"Lui mi sente,sa dove sono.mi sta guardando.Jeanette.ora tocca a te."

"No!ti supplico!"urlo

"Zitta,merda!"impreca.

"Io non ti toccheró,sarà lui a salvarti"

"Lui chi?"oso chiedere.

"Non è importante"

"Io chiamo la polizia"dico dirigendomi al telefono.

"Sta ferma!"urla prendendo il telefono sbattendola a terra.

"Oh giusto,il detective ti da la caccia!"urlo

"Marda"impreca ancora mettendosi le mani fra i capelli.

Quei capelli ricci,quegli occhi verdi smeraldo.

Sarebbe un bel ragazzo,se non fosse per il fatto che è un killer.

Jeanette che cosa pensi!

"Sentimi bene,è da tempo che ti tiene sotto controllo.Jeanette io voglio aiutarti.lui ti segue,sei tu la prossima!"mi sussurra.

"Cosa?!"urlo

"Cazzo!chiudi quella cazzo di bocca!ci sente!lui ci sta seguendo!"dice

"Lui chi?!"urlo

"Jeanette,sei nei guai"scatta,prima di uscire dalla finestra.

Join MovellasFind out what all the buzz is about. Join now to start sharing your creativity and passion
Loading ...