The true story of Emily Jones

Non Si parlava d'altro, i giornali, riviste, telegiornali, perfino la gente non smetteva di parlare di emily jones. Chi è Emily Jones? Semplice,una ragazza di 17 anni. No,non è la ragazza "cool" della scuola, Non è nemmeno la piú "popolare". Allora come mai tutti parlano solo di lei? «Emily Jones,17 anni,Nata il 1943 data di morte 1960. Causa del decesso, Accoltellamento al torace Ed estrazione del cuore. Scena del crimine, Lago di skaneateles, È confermata la presenza Di acqua nei polmoni. Colpevole: Harry Styles.» Questo è ció che è stato scritto dalla Questura e il detective taylor. Tutte le prove portano a lui. Tranne una. Una prova essenziale,ma mancante, Per danneggiamento prove. Ma siamo sicuri che le prove siano state Danneggiate involontariatamente? Harry è davvero il serial killer Che sta terrorizzando tutta New York?

9Likes
12Comments
549Views
AA

1. capitolo primo

"Come puoi non ricordarti di Emily Jones?!" Sbotta James mentre addenta un marshmallow appena scaldato dal fuoco che arde lentamente sulla legna grossa.

"Ti ho detto che non mi ricordo di lei!"esclamo stringendomi nelle spalle.

"E dai!quella tutta strana...ah Ecco!

Quella a qui hanno rovesciato il secchio d'acqua in testa,ricordi no?!"dice niall

"La smith ci ha fatto scrivere un tema di tremila parole per lo scherzo di edric"ride Ashley.

Ora ricordo,quella Emily,non era molto popolare,anzi,non lo era affato.

Era,strana,non parlava mai con nessuno e tutti la prendevono di mira.

Poi,un giorno,è scomparsa.

Nessuna traccia di lei,nessuna traccia di Emily Jones,sono stati i genitori a denunciare la scomparsa un mese dopo.

Il giorno dopo la denuncia la trovarono,o meglio,la trovó un pescatore.

Il suo aspetto era orribile,bianca con le labbra blu, solo pochi capelli le erano rimasti,mentre il torace,il torace era aperto,i polmoni erano pieni d'acqua e mancava il cuore.

Quest'ultimo fu trovato il giorno seguente dietro un albero,lo trovarono una coppia che passeggiava col cane.

Nel organo c'era inciso una parola “care”,

Cura,nessuno ha mai scoperto il significato di questo gesto cosí atroce.

"Jeanette?!"dice Kimberly scostandomi da i miei pensieri.

"Cosa?"domado distratta.

"Secondo te dov'è?"domanda Niall

"Dov'è chi?"insisto

"L'assasino harry styles,si dice che ha solo tre anni in piú di noi,ne ha 20!"esclama Ashley.

"Oh" non riesco a dire nient'altro.

Come può un ragazzo cosí Giovane rovinarsi la vita.

"Dicono Che sia pazzo!"scherza James

"Non Penso sia pazzo"sbotta Kimberly.

"Oh Si invece,è stato al manicomio,a soli 10 anni!dicono Che aveva cercato di uccidere a coltellate una Bambina di 7 anni."ride niall.

"Parliamo d'altro."intervengo freddamente.

"Che hai?paura?!"dice James quasi urlando.

"Io non ho paura!"ribatto

"Ah no?"scherza Niall

"Se non hai paura,entra nel bosco.sola."ride James.

Il bosco,il boschetto affianco la prateria dove siamo seduti ora,per fare campeggio.

Il boschi del lago di skaneateles,il lago in qui hanno trovato Emily Jones.

Nessuno ora entra piú in quel boschetto.

"Vedi,hai puara."esclama James.

"Non e vero!"dici alzandomi dirigendomi all'entrata del bosco,seguita da i miei amici.

"Su entra"dice Niall

"Voi non venite?"sussurro

"Noi stiamo bene quà"rise James

Entrai nel boschetto,sussulto a ogni rumore creato dai miei stessi passi.

Finchè,non arrivai lí.

L'albero dove hanno trovato il cuore di Emily.

Il cuore di quella povera ragazza odiata da tutti.

Quella ragazza ingenua.

Dal viso angelico,tutto in lei sembrava angelico.

Tocco l'albero freddo col palmo della mano,toccandolo peró riesco a sentire dei graffi,o meglio delle incisioni scritte.

“Cure”.

"Cura"dissi

Al suono di quella parola dietro l'albero spuntó un uomo,era alto,magro indossa penso jeans stretti,e un maglione ha i capelli ricci corti.

A quella vista mi paralizzo per qualche secondo finchè non vedo l'uomo avvicinarsi sempre di piú a me.

Poi decido di correre,correre e correre piú forte che posso.

Fino a raggiungere finalmente l'entrata del tanto odiato bosco.

"Ma quanto ci sei stata?!"dice Ashley preoccupata.

"Dovevi entrare e tornare"mi sgrida Niall

a un certo punto inizio a tremare.

"Che hai?!"dice James prendendomi sotto braccio.

Siamo abbastanza distanti dal bosco,ma vedo in lontananza la figura di quell'uomo accanto a un albero.

È lí che ci guarda andare verso il nostro “focolare”

A quella vista inizio a urlare.

"Shh sta zitta!"ringhia James

"Ma che ti prende?!"domanda Niall

"Lí" sono le uniche parole che riesco a dire indicando l'uomo accanto all'albero.

Tutti si girano a guardare,ma,non c'è nessuno.

Join MovellasFind out what all the buzz is about. Join now to start sharing your creativity and passion
Loading ...