And your eyes.. Irresistible.

Cinque ragazzi normali, due ragazze normali, nuove grandi amicizie e perché no, anche nuove storie d'amore. Viaggiate insieme a Alex nel tunnel dell'amore/orrore!

7Likes
11Comments
255Views
AA

4. Capitolo quattro.

Mia era abbracciata a Zayn.

Ridevano insieme

Era dura da ammettere, ma quei due erano così perfetti insieme.

Vedendomi distaccata il biondo si sedette al mio fianco.

"Tutto bene Alex? Sembri triste.."

"No.. Sto bene, tranquillo!" Finsi un sorriso, ma non bastò.

"Avaaanti, per caso soffri il solletico?" Sorrise malizioso.

"Niall no! Ti prego!"

Iniziò a solleticarmi i fianchi, non riuscì a trattenermi e scoppiai in una fragorosa risata che in poco tempo provocò una risata di gruppo.

Zayn's pov

"Scusalo è un coglione.."

Si spaventò, aveva gli occhi lucidi.

"Non so cosa ti abbia detto, ma lui scherza.. Spesso esagera, ma non lo fa apposta.. Non se ne accorge"

Con un po' di imbarazzo mi sedetti vicino a lei nonostante odiassi la sabbia.

Dopo qualche minuto si decise a parlare.

"Con me non scherza.. È da 4 anni che ci odiamo e continueremo a farlo. Di solito reagisco.. Non capisco la mia reazione.."

"Come fa a trattare male una bella ragazza come te?" Mossa azzardata, me ne resi conto; mi sorrise, sentì le farfalle nello stomaco a quella vista.. Era incredibile l'effetto che mi faceva quella bellissima ragazza. Mi alzai porgendole la mano che afferrò decisa. A mia sorpresa mi abbracciò sussurrandomi un tenero grazie, la strinsi forte e sentendo le forti risate provenire dai ragazzi tornammo da loro.

Alex's pov

Ci raggiunsero anche Zayn e Mia, mangiammo i panini che aveva preparato Liam con tanto amore. Mi allontanai a fumare e qualcuno mi seguí.

"Quando avresti iniziato a fumare te?" Chiese Harry preoccupato.

"Da.. Da quando sei diventato mio padre te?" Scherzai, ma rimase serio.

"Sai che non fa bene vero?"

"Avanti Harry.. Fumo solo quando sono nervosa e non capita spesso.. Perciò stai tranquillo!" Lo rassicurai.

"Quindi sei nervosa.. Che succede piccolina?"

Piccolina.. Oddio.. Da quanto che non sentivo quel soprannome, mi chiamava sempre così, mi faceva sentire protetta, al sicuro. D'altronde era sempre stato protettivo nei miei confronti. Ricordo ancora quando a scuola i professori mi rimproveravano, lui si assumeva sempre la colpa, o se no quando si avvicinavano a me i ragazzi più grandi, veniva vicino a me assicurandosi che non facessero nulla. Anche i miei lo adoravano, speravano sempre che potesse nascere qualcosa tra noi, sarebbe stato perfetto per loro; ma entrambi proviamo un forte senso di amicizia e nulla di più, fortunatamente. Il solo pensiero di poterlo perdere di nuovo mi ucciderebbe.

"Allora?"

"O-oh scusa, no comunque tranquillo"

"Non mi convinci.. Ma se non vuoi parlare con me non fa nulla" fece finta di offendersi.

Lo abbracciai cogliendolo di sorpresa e gli sussurrai all'orecchio "mi sei mancato" in risposta mi strinse più forte.

***

"TUTTI IN ACQUA!" Urlò Louis.

"Ma sei pazzo? Con questo freddo? E poi mi bagnerei i capelli.." Ammiccò Zayn.

"Quoto Zayn per le stesse ragioni!" Gli sorrise Mia.

"Ragazzi ho mangiato troppo.. Non riesco a muovermi" disse Niall provocando una risata generale.

"Ma che merde che siete!" Disse Louis fingendo un broncio.

"Noi veniamo!" Dissero Harry e Liam in coro.

"Tu che fai?" Mi chiese Louis.

"Non so.. Sarà fred.." Non feci in tempo a finire la frase che mi sentì due mani sui fianchi per poi ritrovarmi sulla spalla di Harry. Mi dimenai ma furono sforzi invani. Raggiunto il mare corse e mi buttò in acqua; era così fredda che per un momento non riuscì a respirare, approfittando del fatto che Harry fosse ancora asciutto mi buttai sopra di lui facendolo cadere all'indietro.

Zayn's pov

Stavo prendendo il sole e ripensai alla frase di Louis;

"Menomale che non c'è Alex, se no..".

Cosa voleva intendere? Perché ha detto così? Cosa sa che io non so.. Continuavo a pormi queste domande, senza mai trovar risposta.

Era così rilassante quel posto, sentivo solo il fischio del vento solleticarmi i capelli con sottofondo il fruscio delle onde che si spezzavano a riva. Ad un tratto sentì delle gocce ghiacciate sulla schiena per poi ritrovarmi bagnato fradicio.

Potevano toccarmi tutto, ma una cosa che mi faceva imbestialire era quando mi toccavano i capelli.

"MA CHE CAZZO FATE?! NO MA DICO, VI SEMBRA IL CASO?!"

"Andiamo Zayn, siamo al mare, volevamo rinfrescarti un po'!" Scherzò Louis, risero tutti facendomi infuriare maggiormente, soprattutto quando vidi Alex ridere.

"NON C'È NIENTE DA RIDERE, SOPRATTUTTO TE!" Riferendomi ad Alex. Mi allontanai prima che potessero dirmi altro e notai che Mia mi seguì a ruota.

Alex's pov

Ma cosa voleva da me?! Stavano ridendo tutti e perché proprio io non potevo? E Mia che prende e lo segue senza guardarmi in faccia?

"Vaffanculo!" Dissi ad entrambi e corsi verso la riva, con l'agilità di un bradipo inciampai in un alga e caddi sulla sabbia.

"Alex stai bene?" Disse preoccupato Liam.

"Si si sono solo inciampata.." Mentivo.

"Non te la sarai mica presa per quello che ha detto Zayn?" Non risposi e fissai il vuoto.

"Non preoccuparti, ama i suoi capelli più di quanto ama sua madre tra un po', era stra incazzato per quello ha detto così"

"Si ma non è possibile che se la debba prendere così tanto.. Un bambino mi sembra!"

"Suvvia, non farti rovinare la giornata per così poco, vieni di la che tra un po' accendiamo il falò" mi fece l'occhiolino e mi porse il braccio, lo afferrai e mi lasciai trasportare.

In realtà non era stata una bellissima giornata. Non me l'euro presa solo per quello. Quel vaffanculo era per tutto quello che è successo, soprattutto con Mia.. Non mi aspettavo che mi voltasse le spalle per così poco; ma dopo tutto a me quel moto cafone non mi è mai piaciuto.. Almeno secondo lei è così perciò non ha colpe.

***

Eravamo tutti seduti in cerchio davanti al falò, Niall tiro fuori la chitarra iniziando a suonare le note di "Wonderwall". Iniziammo, chi prima e chi dopo, a canticchiare. In quel momento liberai la mente, ero in trance, d'altronde la musica mi faceva sempre quest'effetto.

La giornata finì, ci godemmo il tramonto e poi fu il momento di tornare a casa. Salutai tutti tranne Zayn, non mi aveva nemmeno chiesto scusa.. Eppure non sembrava quel tipo di ragazzo.

Accompagnai Mia a casa. Per tutto il tragitto mi raccontò di quanto fosse dolce, bello e simpatico Zayn, e che avevo ragione quando dicevo che era un bravo ragazzo, che povera illusa che ero, senza neanche accorgersi del mio sguardo assente. Arrivate a destinazione mi salutò e scese. Mi diressi finalmente sulla via di casa, parcheggiai la macchina al solito posto e andai verso la porta di ingresso, ma una mano mi strinse il polso. Mi girai di scatto spaventata per poi sbiancare vedendo quel viso. Capelli biondi, occhi di un azzurro penetrante, labbra carnose e il piercing al sopracciglio. Era lui, Lucas, cosa voleva ancora da me?!

"Ciao cucciola" non risposi, non riuscivo a muovermi, ne tanto meno a parlare.

"Per caso qualcuno ti ha mangiato la lingua?" In quel momento avrei tanto voluto che ci fosse Harry al mio fianco.

"Mmmh.. La tua lingua, mi manca il suo sapore sai? Che ne dici se me la fai assaggiare?" Rise avvicinandosi pericolosamente alle mie labbra. Le sfiorò ma si bloccò sentendo un urlo.

"FERMATI!"

Join MovellasFind out what all the buzz is about. Join now to start sharing your creativity and passion
Loading ...