Destiny

Lei è Alexis, una ragazza italiana di 19 anni che si trasferì a Londra per amore. Tutto sembrava andar bene, ma è proprio quando tutto va per il meglio che il Destino decide di mettersi in mezzo... La sua vita verrà stravolta da due notizie opposte: una sarà il motivo della sua gioia più grande, l'altra di una delusione immensa.

13Likes
12Comments
3350Views
AA

5. Capitolo 5

Arrivai giusto in tempo, parcheggiai la macchina e mi recai davanti l'orologio di Villa Borghese.

Eccolo lì, Andrew già mi stava aspettando e non appena mi vide, mi corse in contro e mi strinse a se.

Io: "Allenta la presa, mi stai stritolando!" Dissi ridendo, continuando ad abbracciarlo lo stesso.

Andrew: "Scusami, lo sai che non so controllarmi molto" rise a sua volta.

Andrew: "Sei cambiata moltissimo" disse, facendomi fare una giravolta.

Io: "Troppe cose sono cambiate dall'ultima volta che ci siamo visti..." Gli risposi, con lo sguardo perso, ripensando ai giorni precedenti.

Andrew: "Dai, camminiamo un po', così mi racconti tutto" mi prese per mano e cominciammo a camminare.

Durante la nostra passeggiata ci raccontammo tutto ciò che era successo durante quell'anno, a partire dai concerti ai quali avevo accompagnato la band di cui faceva parte Harry, fino ad arrivare a due giorni fa. Ma mancava ancora una cosa...

Io: "Ti devo dire ancora un'ultima cosa" gli dissi, fermandomi e guardandolo negli occhi.

Andrew: "Dimmi tutto"

Non sapevo se confessarglielo o meno, ma alla fine decisi di diglielo, di lui mi sarei potuta fidare ciecamente.

Io: "Sono incinta" dissi sorridendo, con gli occhi che cercavano invano di trattenere le lacrime.

Lui rimase impalato per un po', era scioccato da ciò che gli avevo appena detto. È sempre stato molto protettivo nei miei confronti, quasi come un fratello maggiore, ma forse anche di più.

Andrew: "Accidenti, che notizia mi hai dato..." Scrollò la testa, come per riprendersi, poi mi abbracciò e disse "Non preoccuparti, portai contare sempre su di me per qualsiasi cosa. Non sarai sola, ci sarò io ad aiutarti"

Gli sussurrai un lieve grazie, e mi lasciai avvolgere da quell'abbraccio pieno di conforto.

Join MovellasFind out what all the buzz is about. Join now to start sharing your creativity and passion
Loading ...