Destiny

Lei è Alexis, una ragazza italiana di 19 anni che si trasferì a Londra per amore. Tutto sembrava andar bene, ma è proprio quando tutto va per il meglio che il Destino decide di mettersi in mezzo... La sua vita verrà stravolta da due notizie opposte: una sarà il motivo della sua gioia più grande, l'altra di una delusione immensa.

13Likes
12Comments
3397Views
AA

1. Capitolo 1

Il sole di quella mattina di Dicembre era stranamente caldo e luminoso.

Entrai nella mia auto e mi diressi verso l'ospedale. Da quel giorno in poi la mia vita sarebbe potuta cambiare radicalmente.

Parcheggiai vicino l'entrata principale e varcai la soglia di quel gigantesco edificio. Mi diressi verso la sala d'attesa e dopo circa mezz'ora sentii chiamare il mio nome. Entrai nello studio medico ed iniziò la visita.

Dr.: "Lei deve essere la signorina Alexis...- disse, sfogliando tra delle cartelle- si stenda sul lettino che cominciamo la visita" feci come mi disse. Mi mise una crema fredda sul ventre e passò il macchinario per le ecografie.

Io: "... Allora?" chiesi titubante.

Dr.: "Lei è incinta! E dagli sviluppi del feto, posso dirle che la gravidanza va avanti da due mesi"

Io: "È una notizia stupenda!" Dissi, con le lacrime agli occhi da l'emozione. Il dottore mi porse, gentilmente, della carta per ripulirmi dalla crema e mi fece segno di sedermi di fronte la sua scrivania.

Dr.: "La prima visita di controllo la stabiliamo per il mese prossimo...- disse, creando la mia cartella- spero di vedere anche il padre la prossima volta!"

Io: "Senz'altro, farà salti di gioia quando riceverà la notizia" risposi sorridendo. Salutai il medico e corsi subito a casa.

Durante il tragitto mi vennero una marea di nomi in mente per il bambino,o la bambina. Parcheggiai nel vialetto di casa, aprii la porta e corsi su per le scale, le quali erano piene di vestiti ma non ci feci caso, il mio ragazzo era solito a lasciare in disordine, ma arrivata sulla soglia della nostra camera trovai uno spettacolo tutt'altro che piacevole.

Io: " HARRY, COSA CAZZO STA SUCCEDENDO QUI!" Urlai, anche se la risposta era più che ovvia. Lo trovai nel nostro letto, sopra una bionda.

Harry: "Amore, aspetta, posso spiegarti tutto!" Disse, alzandosi dal letto e facendo per venire verso di me.

Io: " Resta li dove sei, non c'è nulla da spiegare. Mi fai schifo" gli risposi, corsi giù per le scale e mi sbrigai a mettere in moto la macchina ma me lo ritrovai affacciato al finestrino che provava a spiegare la situazione.

Io: " Ti ho detto che non voglio sentire nulla, tutto era più che chiaro, ed io che avevo una bellissima notizia da darti..."

Harry: "Ti prego, ascoltami, non buttiamo tutto all'aria per qualcosa che non ha significato nulla."

Io: "Forse per te, ma per me significa molte cose. Avevano ragione gli altri quando mi dicevano che mi avresti fatta soffrire" misi in moto e mi recai verso l'unico posto che mi avrebbe portata il più lontano possibile da lui. Arrivai in aereoporto, feci il biglietto e mi imbarcai sull'aereo per l'Italia.

Join MovellasFind out what all the buzz is about. Join now to start sharing your creativity and passion
Loading ...