I Need Your Love


7Likes
3Comments
512Views
AA

2. I remeber you!you are my angel

passarono 10 anni da quando avevo lasciato mio padre e finalmente mi sentivo felice.Mia zia mi trattó come una figlia e mi stette vicino anche nei momenti più difficili.

Era arrivato il momento di andare via e a malincuore salutai tutti ma prima di avviarmi verso l'areoporto, che si trovava vicino casa di mio padre, passai di lá e vidi un manifesto infisso ad una finestra mi affacciai per leggere ma poi rientrai la testa;non volevo sapere più nulla di quell uomo che per me non era più niente.Avevo comprato una casa su internet proprio al centro di New York mi era costata tanto ma i miei zii mi avevano aiutato molto.

Finalmente stava per iniziare la mia nuova vita non volevo piú soffrire mi volevo solo divertire.Arrivati al aereoporto salutai di nuovo i miei zii e mi avviai verso il mio aereo che si trovava sulla linea 3 dopo essermi sistemata su uno dei tanti spaziosi sedili incominciai a leggere il mio libro preferito e non mi accorsi nemmeno della partenza dell aereo.

Dopo circa 4 ore di viaggio l'aereo si fermó quindi scesi e mi avviai fuori l'aereoporto dove chiamai un taxy per farmi portare all indirizzo del agenzia.Arrivai fuori ad un palazzo gigantesco scesi e mi avviai all entrata mi avvicinai al bancone e dissi

"Buon giorno ho comprato una casa su internet"

"Buon giorno lei è la signora Davinson?"

"Si sono io"dissi prendendo la carta d'identitá dalla mia borsa

"Si signora abbiamo avuto un piccolo problema con le tubbature della casa vi abbiamo prenotato un alloggio in un hotel dietro all angolo, per scusarci"disse con un volto un pó sfacciato

"Va bene"dissi un pó scocciata

"ecco a voi queste sono le carte per entrare nell hotel e le chiavi della stanza "

"Grazie Arrivederci"

"wow iniziamo bene la mia nuova vita" pensavo nella mia testa mentra camminavo per raggiungere l'hotel.Eccomi arrivata in un Hotel a 5 stelle per essere sicura controllai le carte,dopo essermi assicurata che era quello il mio hotel,entrai in quel palazzone dell aspetto molto accogliente

"Salve"dissi mentre appogiai le carte sul bancone

"Salve signora Davinson"mentre leggeva le carte

"È giá tutto prenotato e pagato le auguriamo una buona permanenza"

"Grazie"dissi sorridendo

in fondo la giornata non era iniziata poi cosí male.Arrivai alla mia stanza che si trovava al secondo piano,era la numero 133.Entrai e mi accorsi che non era una camera ma una suit lussuosissima e allo stesso modo bellissima.La prime cose che feci fu disfarre le mie valige e una bella doccia.Indossai degli shorts,una maglietta lunga con scritto stay e delle converse alte bianche, amavo quelle scarpe.Avevo voglia di prendere un pó di aria Newyorkese cosí decisi di scendere ma quando aprii la porta mi ritrovai un ragazzo dagli occhi verdi che mi fissava

"Ciao scusa mi Hanno detto dell arrivo di una nuova vicina così volevo conoscerla"disse squadrandomi da testa a i piedi

"Ciao piacere ashley"dissi sorridendo

"Haarry piacere. stavi scendendo per fare un giro?"

"si volevo farmi un giro per new york"dissi

"posso farti da guida?"

"ma certo un pó di compagnia non fa mai male "dissi io sorridendo

"perfetto"disse il ricciolino

presi la borsa e scendemmo.Parlammo del più e del meno,tranne della mia storia.

"Come mai qui a new york?"disse il ricciolino

"ho deciso di cambiare vita.."dissi con un sorriso sforzato

"e tu invece?"dissi

"Sono in tour faccio parte di una band!"disse

"wow figo dará divertente"dissi ridendo

"tantissimo"disse anche lui ridendo

quando ci si diverte il tempo passa iin fretta infatti si erano fatte giá le 8 di sera

"Che ne dici se andiamo a mangiare qualcosa insiene?"disse lui

"vorrei ma non ho portato soldi con me"dissi un pó dispiaciuta

" non ti preocupare questo lo voglio considerare un appuntamento" disse sorridendo

"va bene "dissi sorridendo

quel ragazzo mi faceva girare la testa,La sua bellezza mi faceva confondere ed in più era anche dolcissimo

cenammo insieme e poi verso lle 11 ci avviamo verso l'hotel.Lui aveva la stanza 134 quindi proprio quella dopo la mia

"hey che dici se domani ti chiamo e ti faccio sapere quando possiamo uscire ancora insieme?"disse il ricciolino

"si certo"gli dissi sorridendo.Mi porse il suo cellulare e io gli scrissi il mio numero

"chiamami quando vuoi "gli dissi facendgli l'occhiolino

***

Join MovellasFind out what all the buzz is about. Join now to start sharing your creativity and passion
Loading ...