Styles, no.

Harry Styles, sedicenne farfallone che si impunterà su una ragazza che non lo caga proprio finché..

4Likes
0Comments
85Views

1. Nuovo capitolo

- Ally scendiii- la soave voce di Sarah, la governante mi chiamava. Un altro fottuto giorno di scuola. Mio padre questo mese non era tornato per un weekend, e non tornerà nemmeno nel prossimo mese.

-Ally Serena ti aspettaaa- oddio, ero seriamente in ritardo. Alla velocità della luce mi preparai e scesi.

-Finalmente Ally-si lamentò scherzosamente Serena abbracciandomi

-scusami, lo so che mi ami lo stesso- feci una voce stupida.

Ci avviammo a scuola. La terza liceo a Homes Chapel non era veramente difficile, ma nemmeno interessante.

-vado a letteratura-

-io vado a inglese. Ciao Ally- Serena mi salutò con un bacio e mi avviai verso Jake.

Mi saluto con un bacio sulla guancia e un sorriso. Eravamo migliori amici sin da..da sempre.

In classe andai verso il mio posto e vicino ci trovai quell irritante ragazzo riccio e farfallone. Ma soprattutto si credeva un Dio in terra perché era carino. Si no posso negarlo era carino ma la sua arroganza batteva tutto.

-fai con calma Hale- sorrise ammiccando.

-sicuramente Styles- risposi impassibile. Odio essere chiamata per cognome. E non lo nascondevo. Durante la lezione Harry mi posò la mano sulla cosca diverse volte. Ogni volta la rimuovevo, finché non si arrese. O almeno pensavo. Alla fine della lezione si catapultò a darmi un bacio, girai in tempo il viso da far si che mi baciasse la guancia.

-ma perché cazzo fai così?! Andiamo so che ti piaccio. Sono bellissimo.- enunciò.

-sei un maleducato in più sei anche arrogante- dissi sempre con educazione. Ero molto educata. Da quando mia madre è morta moderavo il linguaggio. Lei avrebbe voluto così.

-hahaha- scoppiò in una fragorosa risata.

-perché ridi?! Che ho detto?!-

-le tue parole hahaha. Sono così innocenti. Ma si capisce che stravedi per me dolcezza.- ammise sicuro.

-Peccato che non sia così. -

-andiamo piccola. Perché non vuoi starci?! Sai quante ragazze vorrebbero avrei queste attenzioni da me?!-

-si. Peccato che devi provarci con me per poter dire di averci provato con tutta la scuola. E tutte ci stavano. Ma io no, non ci stò. Scusami ma devo andare-

-Hei mi fai almeno il numero. Dai non ho preso appunti oggi. Mi servirebbero-

-ah e va bene. Solo perché ti servono gli appunti-

Mi sorrise e mi porse il telefono, composi il mio numero e me ne andai. Il resto della giornata è volato finché la sera arrivai a casa. C'era qualcuno sul divano, non era Sarah e nemmeno mio padre.

Join MovellasFind out what all the buzz is about. Join now to start sharing your creativity and passion
Loading ...