Son Of Wolf Hunter


3Likes
3Comments
257Views
AA

1. i meet a Wolf

POV Sehun

Come ogni sera mi introdussi nel bosco. Lo facevo solo d’estate ed inverno visto che sono nella casa in montagna con i miei genitori. Sin da bambino mi piaceva entrare nel bosco. Tutto è piu’ intenso,nitido. Il rumore degli animali e anche il silenzio disturbato solo da un leggero vento.

Ora ho 19 anni e ormai sono 5 anni che entro nel bosco da solo. Quella sera avevo un presentimento. Entrai nel bosco.

Mi arrampicai nel mio solito albero. Solo che mentre mi arrampicavo sentii ,piu’ che altro vidi, un ragazzo biondo arrampicarsi sull’albero.

Era 3 volte piu’ veloce di me.

Non lo sentii quasi.

Mi incuriosì. Dopo essermi fatto dei monologhi infiniti decisi di seguirlo.

Lo vidi che dall’albero, il ragazzo, fece un balzo altissimo e si trovò a 7 metri da me. Scesi velocemente e iniziai a seguirlo silenziosamente.

Il biondo si allontanò velocissimo. Mi colse alla sprovvista. Corse per un buon chilometro per poi fermarsi di colpo. Mi nascosi subito dietro ad un albero.

Lo vidi mentre si girava di scatto nella direzione un cui mi trovavo un attimo prima. In quei pochi attimi vidi che aveva gli occhi di un rosso acceso.

Sentii un ringhio.

Un ringhio animale.

Quello di un lupo.

La cosa che mi spaventò davvero era il fatto che il ringhio proveniva da quel ragazzo. Credevo di essere diventato pazzo.

Mi girai un attimo per riprendere il controllo.

Quando tornai a osservarlo vidi che era sparito.

Andò avanti così per giorni

Volevo chiamare il mio migliore amico Jongin ma mi avrebbe preso per pazzo se gli avessi dietto di un ragazzo come quel biondo.

Era diventato il mio tormento.

Quella sera durante la cena

- Sehun, io e la mamma vogliamo dirti una cosa che di sicuro ti piacerà- se ne uscì mio padre

- avevamo pensato di trasferirci qui definitivamente qui- continuò mia madre.

Rimasi traumatizzato.

-coooooooosa?- e meno male che in passato dicevano che non volevano mai trasferirsi qui!

Mia mamma prevedendo la mia sfuriata mi anticipò -lo so tesoro. Ma ormai siamo praticamente sempre qui e poi hai piu’ amici qua che a Seul-

- ma questo non cambia la vostra pazzia!cosa dirò a Kai??? “scusami amico ma non torno piu’ a Seul e me ne sto qui a fare il montanaro”…-

Ok che così potevo seguire quel misterioso ragazzo ma.. abbandonare il mio migliore amico? Robe da matti.

-non ho piu’ fame-

-hai tempo fino a domani per accettare la cosa. Io e tua mamma ormai abbiamo deciso.- urlò mio padre ormai lontano.

Decisi di uscire.

Solo che quando alzai lo sguardo mi ritrovai il ragazzo biondo davanti.

Era seduto a gambe incrociatee aveva gli occhi chiusi mentre diceva qualcosa in una lingua che non conoscevo. Cinese?

“maledizione apri gli occhi ti prego!” e come se mi avesse letto nel pensiero lui alzò di scatto la testa.

Solo che invece di ritrovarmi gli occhi rossi di quella volta vidi che erano color nocciola.

Esitante mi avvicinai a lui.

-c-ciao..-

Quando mi vide avanzare il ragazzo si alzò di scatto e indietreggiò di un passo. Io lentamente avanzavo e lui indietreggiava.

Allungai una mano esitante verso di lui e per la prima volta sentii la sua voce anche se era nel panico o altro

-stammi lontano!-

- perché? Non voglio farti del male-

-non lo sto dicendo per me. Lo dico per te. Quindi stammi lontano.-

-di cos’hai paura?-

Sentii come una risata provenire da lui

-io non ho paura. Dovresti averne tu se sapessi chi sono. Sei in pericolo in questo momento. Come lo eri tutte le sere-

Rimasi basito e lui fece un mezzo sorriso - credevi che non ti sentivo? Io ho delle capacità che tu nemmeno immagini-

A quel punto sentii come un sussurro provenire da lui. Era così tanto lieve che credetti di aver sentito male. Aveva detto << hai un buon odore. Mi attiri troppo>>

Come cazzo ha fatto a sentire il mio odore se ero sempre molto distante da lui??

Quel ragazzo mi procurava dei dubbi infiniti. Divenni troppo curioso per tenere la bocca chiusa - come ti chiami?-

- a chi importa come mi chiamo?-

- a me-

- ti cambierà la vita saperlo?-

-no ma almeno saprò dare un nome alla persona che ho davanti-

Lui scoppiò a ridere -io una persona?-

-cosa sei se non quello?-

-non posso dirtelo. Avresti troppa paura. Io sono solo un mostro. Dovresti starmi lontano-

A quel punto sentii un ringhio provenire da dentro il bosco e sentii il biondo dire

-si lo so Xiumin. Mi tolgo questo dalle scatole e arrivo-

Un altro ringhio

- no. Non è la cena. Cerca altro-

Cena? Cosa? E lui stava parlando con un lupo? Capiva cosa diceva?

Ma.. no ok.. st diventando davvero pazzo.

Un altro ringhio.

-sii Xiumin calmati! Ora arrivo- sono io o la sua calma stava andando a farsi benedire?

A quel punto mi si piazzò davanti in un istante. Proprio il tempo di un battito di ciglia.

Si avvicinò al mio orecchio e disse -comunque mi chiamo LuHan Xi. Ora non seguirmi o te ne pentirai. Non voglio spaventarti. Cerca di rimanere il ragazzino apatico che eri e che sei-

Quelle parole mi diedero un brivido lungo la schiena. Come faceva a sapere queste cose di me? A quel punto lui si voltò e corse via come se il vento lo stesse facendo volare nella stessa direzioni da cui proveniva il ringhio.

Mi aveva detto di non seguirlo solo che la mia testardaggine mi impedii di starmene buono. E senza accorgermene. Mi ritrovai nel bosco.Solo che invece di ritrovarmi un posto tranquillo come di solito era,mi ritrovai una scena alquanto impossibile e per poco non urlai. Per terra c’era un cervo in preda a convulsioni su un lago di sangue, probabilmente il suo. Intorno a lui c’erano due lupi.

Questa sembra una normale scena da documentario ma invece non era così.

Alla fine vidi che uno dei due lupi,quello che mi dava le spalle, si sedette e come per magia si trasformò in un ragazzo.

Un ragazzo fin troppo famigliare.

Un ragazzo che per giorni io seguivo.

Era lui. LUHAN.

Rimasi sconvolto e per poco non svenni.

Mentre indietreggiavo però calpestai,puntualmente, un rametto e Luhan si giròverso il rumore. Spalancai gli occhi.

Aveva la bocca piena di sangue e gli occhi erano di un rosso così brillante da far paura.

Appena mi vide spalancò gli occhi anche lui, ma dalla sorpresa.

Me ne andai via da li.

Sentii Luhan urlare << Dannazione!!>> in una via di mezzo tra un urlo e un ringhio.

Corsi per un paio di chilometri.

Aveva ragione.

Lo avrei dovuto ascoltare d farmi i cazzi miei.

Mi fermaidavanti ad una roccia alta la metà di me e iniziai ad urlare.

Senza un motivo preciso.

Sentivo solo il bisogno di liberarmi.

Mi sedetti sulla roccia e strinsi le ginocchia al petto.

A quel punto sentii dei passi . anche se erano quasi impercettibili sapevo che era lui. Me lo diceva il mio corpo.

Alzai lo sguardo verso di lui e vidi che gli occhi rossi erano spariti lasciando il posto a quelli color nocciola che iniziai ad amare.

Erano tristi. Pieni di sensi di colpa.

-vattene…-

-non posso..-

- per quale motivo?-

-tu mi hai visto per quello che sono e voglio impedire che tu lo dica a gente esterna-

-mi ucciderai?-

-se necessario si..-

-cosa sei tu?-

-non sono umano. O almeno non proprio.-

-cosa sei un licantropo?-

-no. Quella è solo una cazzata inventata dalla gente che ha paura di noi da secoli-

-e allora cosa?-

-un lupo- sorrise nel dirlo.

Aveva ancora delle tracce di sangue nella bocca ma quel sorriso.. era stupendo.

Cerca di rilassarmi e mantenni il mio sguardo neutro come sempre.

-un mutaforma allora-

-se proprio la vuoi mettere così allora si.-

Ora,invece di spaventarmi, quel.. ragazzo mi incuriosiva. Mi spostai un po’ per fargli spazio e gli feci segno di sedersi di fianco a me.

Mi guardò stupito -non hai paura?-

-si ma voglio sapere chi sei. E la paura un po’passa-

Lui iniziò ad avvicinarsi lentamente come se si aspettasse che io cambi idea.

Ci ritrovammo vicini.

Io mi girai verso di lui e incrociai le gambe

- non mi sono ancora presentato. Sono..-

-Oh Sehun. Lo so-

-come fai a saperlo?-

-so molte cose su di te e sulla tua famiglia. Forse troppe. Forse non dovrei dirtelo ma lo faccio lo stesso. Hai presente le due teste di lupo che ci sono nel tuo soggiorno?-

-come fai a sapere che ci sono??- sto ragazzo mi impressionava sempre di piu’.

-non importa come. Ma il motivo per cui ci sono. Quelle sono le teste dei miei genitori..-

Si fermò vedendo che avevo un espressione a dir poco sconvolta e che ero diventato pallido-scommetto che i tuoi genitori non ti hanno ancora detto nulla.. Ma lo faccio io se no ti direbbero solo stronzate- A quel punto scattai subito<< non sono dei bugiardi loro!-

-non saprei ma ti metterebbero in testa un sacco di stronzate su di me e la mia stirpe. Ti metterebbero contro di noi-

-e perché?-

-sono degli Hunter. E ci danno la caccia da generazioni. La tua famiglia è una delle tante ma sono anche i piu’ forti qui. Per fortuna che non sono sempre qui. Per loro,noi siamo solo dei parassiti. Esseri non accettati da dio. Servi del diavolo e cazzate del genere. Poi dicono che ci nutriamo di carne umana che sterminiamo la gente dei villaggi ma non è vero. Noi ci procuriamo da vivere cacciando solo animale. Come hai visto tu prima. Dall’anno scorso i tuoi genitori danno la caccia a me e al mio clan e sono riusciti ad uccidere i miei genitori. Ora li usano come trofei-

Si stava infuriando e gli occhi iniziarono ad essere rossi. Lentamente gli spuntarono le zanne.

Mi spaventai tantissimo.

Ma cercai di raccogliere il poco coraggio che mi rimaneva dopo quella serata e gli accarezzai il braccio scoperto dalla canotta che indossava.

-ti prego calmati.. Mi fai paura…- a quelle parole si calmò

-scusa..-

-fa niente-

-comunque. Da quello che so l’attività di Hunter va di genitori in figli. Quindi secondo me a breve ti parleranno di questo. Ma ti prego non credere a loro. Ti direbbero solo bugie su di noi. Promettimelo-

-Te lo prometto- poi a quel punto mi balenò nella mente una domanda

-Luhan ma quanti anni hai?-

-23 perché?-

Mi stavo per strozzare con la mia stessa saliva -coooooosa? Ma se sembri piu’ piccolo di me.. io ho..-

-19 anni. Lo so. Ti ho visto crescere quelle volte che eri qui. So tutto di te-

-tutto tutto?-

- beh quasi-

Gli spuntò un sorriso divertito.

Senza accorgermene diedi voce ad un mio pensiero -hai un bel sorriso-

Lo notai quando lo vidi che era rosso in viso

-grazie. Anche tu ti prego. Sorridi per me. Mi è sempre piaciuto vederti sorridere le rare volte che lo facevi-

-ma voi… nascete così o.. Vi trasformano?-

-nasciamo così ma diventiamo lupi dopo aver raggiunto i 15 anni. E se vogliamo possiamo trasformare le persone normali e farle diventare come noi-

-ah bello.. Ma dove abitate? In grotte o cosa?-

-hahhaahahahah poco curioso neh? Comunque non credere ai film che vedi. Noi abitiamo in una casa normale-

-in quanti siete?-

-qui siamo in 10. Siamo solo ragazzi. Ormai sono la mia famiglia loro. Xiumin, quello di prima, è come un padre per noi-

-quanti anni ha questo Xiumin..?-

-23 come me ma è nato un mese prima. Lui a marzo e io ad aprile. L'anno prossimo si deciderà chi sarà il capo del clan tra me e Xiumin.-

-dovrete combattere?-

-beh si. Ma non fino alla morte. Almeno fino a che uno dei 2 non si arrende. Ti porterei volentieri a casa nostra ma Xiumin per ora è troppo incazzato perché ci hai visti.. Ah poi noi oltre che ad essere lupi abbiamo anche degli altri poteri. Tipo io posso sollevare gli oggetti-

-telecinesi-

-si-

-fa vedere-

Sorrise e porse una mano verso una roccia il doppio di quella dove eravamo seduti e questa si alzò lentamente venendo verso di noi.

-questo è il massimo che posso sollevare. Anche se è davvero poco-

- ma scherzi?-

-sai noi abbiamo solo un unico “difetto”, o almeno lo chiamava così mio padre, per non diventare deboli ci dobbiamo legare con qualcuno. Diventare delle copie legate. Dopo essersi legati anche se il compagno è lontano non moriamo. Ma diventiamo deboli dopo un certo lasso di tempo dopo aver usato i nostri poteri e stare con il proprio compagno,legarsi, ci fa riprendere le forze. Nel mio clan sono tutti legati tranne me e Kyungsoo-

-quindi per essere “legati” bisogna… farlo?-

-si- sorrise vedendomi abbastanza scoinvolto -ma non preoccuparti non è che se lo fai con chiunque ti ci leghi. Se il tuo corpo lo rifiuta non potrete mai essere legati. In poche persone possiedono dei poteri. Quando ti vidi per la prima volta, eri solo un neonato, capii che tu eri diverso da ogni essere umano da quel giorno iniziai ad osservarti arrivando fino ad oggi-

-io avrei.. Dei poteri?-

-molto probabilmente si. Tipo.. Con cosa ti senti piu’ in sintonia?-

- ti sembrerà una cazzata ma credo sia l’aria-

-Sehun non è una cazzata è il tuo potere. Io non ricordo come ho fatto a scoprire il mio. Ma so solo che è successo e basta. Io so come riconoscere chi ha dei poteri e capire quali sono. Xiumin ha scoperto di poter ghiacciare le cose grazie a me-

-ma come posso usarlo?-

- le emozioni Sehun. Dipende dalle tue emozioni. Io l’ho scoperto quando Tao si era trovato in pericolo. Gli Hunter lo inseguivano e io arrabbiatissimo senza accorgermene feci alzare anche se di poco dei massi intorno a loro-

-hyung.. ma secondo te se io ti portassi a casa mia i miei genitori capirebbero chi sei?-

-credo di no. Ma prima aspettiamo che colo si decidano di “parlarti” e vedremo sul da farsi-

-e se venissi io?-

-se vuoi rischiare di trovarti nella giugulare l’unghia di Xiumin mentre è lupo fa pure-

- veh che sono un osso duro-

-dai andiamo. Salimi sulle spalle-

Dopo che me lo disse poggiai le mani sulle sue spalle e posizionai le gambe sui suoi fianchi. A quel punto lui spiccò un balzo e poi iniziò a correre.

Correva senza sforzo e con facilità in mezzo agli alberi.

Dopo non so quanto arrivammo in una villa! Altro che casa come diceva lui.

Era una MAXI villa.

Vidi che nel giardino c’erano 2 ragazzi. Entrambi biondi. Uno dei 2 sembrava aver addosso tutta roba firmata.

Gucci boy e l’altro stavano parlando di non so cosa. Sembravano essere molto in sintonia tra loro

-loro 2 sono Zitao e Yifan, o Kris, come preferisci-

-sono molto uniti-

-sono una copia legata. Anche loro 2 hanno dei poteri. Yifan può volare e Tao invece controlla il tempo-

-davvero figo-

A quel punto mentre li osservavo,ancora sulle spalle di Luhan, vidi che i 2 biondi si abbracciarono e si diedero un bacio.

-oi fidanzatiniii!-

I due biondi si girarono in simultanea verso di noi. Gucci boy sorrise. Si avvicinarono in mezzo secondo.

Da vicino avevano delle facce che facevano paura.

-lui è Sehun-

A quel punto rispose Gucci Boy -hei io sono Huang Zitao ma chiamami Tao come fanno tutti. Lui è Kris Wu Yifan-

Quando mi girai verso Kris vidi che stava guardando male Luhan

-Luhan.. Come hai potuto? Questo qui è un umano.-

Tao sbiancò.

A quel punto Kris mi annusò e stava per dire - ed è figlio degli h..-

-Kris sta zitto. Gli ho spiegato tutto-

- gli hai parlato di noi nonostante sai da dove proviene??-

-ragazzi.. STOP… cos’ha il nuovo arrivato..?-

Luhan lo stava supplicando -Kris non farlo..-

-è figlio degli Hunter-

Join MovellasFind out what all the buzz is about. Join now to start sharing your creativity and passion
Loading ...