Past, Present & Future

Mi chiamo Renè, sono una ragazza di 17 anni e vengo dall'Italia. Sono alta, capelli neri e occhi azzurri, per niente popolare e importante per quasi nessuno... di certo non sono materia per gente di un certo tipo... Tutta la mia storia cominció da una cena a casa di un mio amico, forse mi trovavo nel posto sbagliato al momento sbagliato, ma chi l'avrebbe detto che quello sarebbe stato lo sbaglio migliore della mia vita?!

10Likes
5Comments
316Views
AA

4. Louis

Non avrei mai pensato di incontrare persone di così alto livello. I loro profili twitter erano intasati di ragazze che sarebbero morte per un semplice "Ti segue", le pagine a loro dedicate su facebook che postavano notizie su notizie, foto e molto altro ancora.

Queste ragazze scrivono cose su di loro che mai avrei letto, parlano di quanto sono importanti per loro, e di quanto la loro musica le ha tirate fuori dal buio più totale che era la loro vita -WOW- era l'unica parola che riuscii dire.

Decisi di andare su youtube per sentire qualche loro canzone. Ce ne erano molte, ma di una in particolare mi colpì il titolo "Little Things". Portai la freccietta del computer sulla casellina della canzone e cliccai.

Poco dopo,le mie orecchie vennero invase da un dolce suono di chitarra, le cui corde venivano sfiorate dal biondino, Niall.

"I know you've never loved

the sound of your voice on tape

You never want to know how much you weigh

You still have to squeeze into your jeans

But you're perfect to me... "

Era una cosa meravigliosa. Insomma ... quale altro ragazzo avrebbe scritto una canzone dove dice di non preoccuparti perchè sei perfetta in tutte le tue imperfezzioni?!

Adesso mi era più chiaro il perchè avessero così tante fans, perchè attraverso la musica, gli dicevano cose che nessuno gli ha mai detto.

Alle 10, all'incirca, sentì la sveglia del mio telefono suonare e, molto scocciata, mi alzai e mi diressi in cucina.

Il frigo era completamete vuoto, ma senza problemi mi misi una tuta in dosso e andai al super mercato poco distante da casa.

Mi diressi immediatamente al reparto dei dolciumi e feci una bella scorta di merendine e biscotti, qualche pacchetto di patatine e per finire in bellezza una confezione di bottiglie di Coca- Cola -Fortuna che sono magra!! - dissi

Andai alla cassa a pagare e dopo aver infilato il tutto nelle buste uscii dal negozio.

Il ritorno verso casa fù molto rilassante, tanto che ne approfittai per prendere un pó di quel sole Londinese, che illuminava la giornata.

-Questa te la porto io ...- la mano di qualcuno afferró la busta che portavo nella mano destra, cosa che mi portó a voltarmi di scatto ed a incrociare lo sguardo della persona. Debbi ricredermi quando vidi Louis ... Si, quello dei One Direction, dietro di me.

R: O cazzo ... pensavo fossi un ladro- dissi con nonchalche

Louis: Beh,forse lo sembro .... Lo sembro?-

Lo guardai bene e poi risposi

R: Hmm .. No! - dissi ridendo facendo spuntare un sorriso anche a lui - come mi hai riconosciuta?- domandai

Louis: Ti ho visto nel super mercato, comunque complimenti per la bella spesa - rise

Risposi con un mezzo sorriso

R: Avevo il frigo vuoto, mah ... Non hai paura di farti vedere in giro? di solito le super star si camuffano... -

Louis: Nah! Non mi importa più di tanto ... Cosa fai oggi?-

R: Casa, divano e tv ..-

Louis: Ma è sabato..-

R: Già, ma non ho nessuno quì, quindi ..-

Louis : Oh!-

Gli arrivó un sms e prese il suo telefono

Louis: Adesso devo adarmene, ci si rivede, Renè! - mi disse sorridendo, e camminando prendendo la via prima della mia

R: Louis, Louis ...- urlai

Louis: Si ?!?! -

R: La busta ..-

Si guardó la mano sinistra e con un sorriso in faccia, tornó verso di me.

Arrivai a casa, posai il tutto sul tavolo, e poi mi stesi sul divano a guardare "The Big Bang Theory" , adoravo quel programma, mi piaceva talmente tanto che 10 minuti dopo mi addormentai.

Join MovellasFind out what all the buzz is about. Join now to start sharing your creativity and passion
Loading ...