Abbie Allison Styles ღ

  • by
  • Rating:
  • Published: 23 Dec 2013
  • Updated: 18 Apr 2015
  • Status: Complete
«Vuoi saperlo davvero?» Annuii decisa. «Vuoi sapere perchè in questi anni sono stato così lontano da te?» «S-si..» «Vuoi sapere perchè ti trattavo male, i miei sbalzi d'umore?» «Si...si!» Sospirò. «Speravo questo momento non arrivasse mai..» farneticò. «Cosa..quale momento?» «In cui ti dicevo tutta la verità..» -------------------------------------------- Zayn Jawadd Malik, un ragazzo cupo e solitario. La sua vita è cambiata nel corso degli ultimi anni, si comporta male con tutti, persino con i suoi amici. Ma c'è un motivo per il suo improvviso cambiamento? Egli nasconde un terribile segreto che però non rivela in giro. Perchè Zayn non ha bisogno di nessuno, neanche di colei che gli ha segretamente rubato il cuore. O almeno lei così crede. Riuscirà una turbolenta vacanza in California a calmare le acque? Troverà Zayn la pace? Riuscirà a fidarsi della sorella del suo migliore amico?

78Likes
447Comments
60530Views
AA

42. 42.Capitolo Quarantadue

                                  42.Capitolo Quarantadue

-COSA DIAVOLO STAI FACENDO?!- urlò Zayn talmente forte da far voltare un paio di ragazzi.
Mi prese per mano mettendomi dietro di se.
-Zayn..- tentai di farlo ragionare ma mi bloccò.
-NON AZZARDARTI MAI PIU' A METTERLE LE MANI ADDOSSO, MI SONO SPIEGATO?- sputò in modo più acido possibile.
Andy era rimasto senza parole, fissava Zayn leggermente impaurito. Veramente anch'io...non avevo mai visto il moro così arrabbiato.


Zayn's Pov
Avevo deciso di andare in quella discoteca. Non mi fidavo affatto delle persone che si potevano trovare lì dentro...e per di più Abbie era ancora inesperta.
Ed avevo fatto bene, appena arrivai c'era quel biondo del suo nuovo amichetto mentre la stringeva per i fianchi...lì incominciai ad arrabbiarmi, stavo per intervenire ma poi mi fermai...era solo un semplice ballo.
Ma poi le sue labbra...le sue labbra sul suo collo...solo io potevo fare una cosa del genere!
La mia vista si oscurò, ero diventato nero dalla rabbia nel vedere quella scena, così mi gettai a capofitto su di loro.
-Ma cosa diavolo vuoi?!- urlò Andy spingendomi di conseguenza addosso ad Abbie, visto che si trovava proprio dietro di me.
Mi accorsi anche di quel piccolo gesto, stavo per infuriarmi per davvero, Andy non avrebbe fatto una bella fine quella sera.
-Zayn...Andy basta!- pronunciò lei mettendosi in mezzo.
-Io non mi muovo da qui, è lui a doversene andare!- enunciai a denti stretti.
-Perchè mai? Noi stavamo ballando sei tu che..-
-Ballando? Ma fammi il piacere.- mi avvicinai scostando Abbie.
Ci trovavamo faccia a faccia, entrambi ci guardavamo in modo cagnesco....ma di sicuro non mi sarei fatto intimorire da lui...
-Vattene via! Potresti farti male!- disse ridendo.
-Non sai cosa sto per farti!- ricambiai il sorriso.

Abbie's Pov
In un lampo vidi Andy spingere Zayn ed entrambi iniziare a fare a botte. Si strattonavano di qua e di là, pugni calci...un incubo.
-Basta!- urlavo ma nulla, eppure nessuno si accorgeva di niente.
Vidi Zayn cadere a terra ed Andy salirgli su per poi continuare a colpirlo. Vedevo il moro pieno di sangue e quella scena mi fece tremare il cuore.
Mi avventai su Andy tentando di farlo smettere ma un destro arrivò anche a me in pieno viso, facendomi cadere a terra.
-Bastardo!- sentii urlare da Zayn.
Il biondo si voltò verso di me e lì il moro colse l'occasione per saltargli addosso. Sembrava una catena senza fine.
Con le poche forze mi alzai cercando i ragazzi che non tardai a trovare. Tutti e quattro riuscirono a separarli con un po' di fatica.
-Basta!- urlò Harry tenendo stretto Zayn -Cosa diavolo ti sei combinato?- pronunciò guardando il suo viso.
Ma Zayn non gli prestava ascolto, guardava Andy in modo brutale...poi spostò lo sguardo su di me.
-Andiamo via.- disse Louis portandomi fuori.

[...]

-Cosa diavolo ci facevi lì dentro?!- urlò mio fratello mentre Zayn veniva medicato da Liam.
Non rispose.
-Zayn! Per una volta, devi dirci cosa diavolo ti sta succedendo!- continuò arrabbiato, ma pur sempre preoccupato.
Nessuna risposta.
Harry sospirò sedendosi sul divano accanto a me.
-Così dovrebbe bastare..- commentò Liam finendo il suo lavoro.
Il moro si alzò iniziando a salire le scale.
-Dove vai?!- si alzò Harry, ma lui continuò a salire.
-Lascialo stare per stasera, ci penseremo domani..- enunciò Liam.
-Io non lo capisco più..- disse guardandomi.
Abbassai la testa sulle mie mani, ero in silenzio da quando eravamo arrivati, sapevo...ma non potevo di certo dire qualcosa.
-E tu? Sai cos'è successo?- mio fratello si rivolse a me.
Scossi la testa, cercando di non piangere.
-Q-quando sono arrivata, avevano già...- sospirai con gli occhi pieni di lacrime.
-Va a dormire..- sussurrò stringendomi forte.
Annuii per poi correre di sopra.
Mi spogliai mettendo il pigiama..non riuscivo ancora a credere quello che era successo.
Zayn aveva fatto a botte per...per me!
Si era preoccupato, era venuto per..per controllare me!
Non so se fosse una cosa positiva, ma mi sentivo così bene a pensarci.
-Abbie!- entrò Louis -tu sai cosa è successo....so che lo sai..- chiuse la porta
Sospirai mentre il castano mi guardava speranzoso.
-Siediti.- gli feci cenno sul letto.
Obbedì sedendosi velocemente.
-S-stavamo ballando...-
-Chi?-
-Io e Andy.-
-Ho già capito tutto!- 
-Di già?- annunciai sbalordita
-Bhe..- sorrise -Non ci vuole molto, Zayn è geloso..ha visto voi due insieme e quando lui si arrabbia è capace di tutto.- spiegò
-Wow....lui è..g-geloso?- balbettai un po' incredula.
-Lo è sempre stato.- alzò le spalle.
-ALLORA PERCHE' CAZZO NON HA SCELTO ME?!- sbottai facendo sussultare Louis -Scusa..- mi ricomposi.
-Non è niente, ma secondo me voi due dovreste parlare...chiarire una volta per tutte..- mi consigliò accarezzandomi una mano
-...E'...è quello che stavo per fare.- mi alzai sotto gli occhi sbalorditi di Lou -troppo in fretta?- chiesi.
-Nha vai benissimo!- ammiccò
Uscii dalla mia camera per dirigermi nella sua, la porta era chiusa.
Bussai con la consapevolezza che non mi avrebbe mai risposta, con la certezza che non avrebbe mai aperto quella porta, così cercai di facilitargli le cose.
-Zayn? Sono Abbie..- dissi continuando a bussare.
Ma nulla...neanche un rumore.
-P-potresti aprire per favore?- insistevo.
Niente.
-Zayn! Non mi muovo da qui sappilo!- 
Mi poggiai alla porta sospirando.
-Allora rimarrai lì fino a domattina...- una voce giunse alle mie spalle.
Mi voltai di scatto trovandolo con un asciugamano tra le mani ed i capelli umidi, segno che aveva appena finito lo shampoo.
-Oh..io credevo che...dov'eri?- chiesi un po' imbarazzata.
-In bagno..- rispose vago aprendo la porta.
Senza indugi lo seguii chiudendola.
-Cosa ci fai qui?- chiese poggiando la roba sulla scrivania.
-Io....io...- non sapevo da dove cominciare, forse dovevo prepararmi un bel discorsetto.
-Avanti va in camera tua..- m'incoraggiò aprendomi la porta ma lo fermai richiudendola.
-Stai bene?- sputai fuori ignorando la sua affermazione.
-Benissimo.- rispose subito.
-Cosa ci facevi in discoteca?- continuai.
-Credevo fosse chiaro..-
Scossi la testa.
-Sapevo che c'era qualcosa che non andasse...ed avevo ragione.- raccontò serrando i pugni
-Zayn non stava facendo..-
-Nulla di male vero?!- alzò la voce facendomi tremare.
-Non avevi comunque il diritto di saltargli addosso..-
-E' stato lui a cominciare!-
-Non centra! Io so come sei fatto, poteva succ.-
-Continui a preoccuparti per lui vero?!- pronunciò arrabbiato.
-DI TE!- urlai -io mi preoccupo per te! Diavolo ma è così difficile da capire? Ogni cosa che ho fatto l'ho fatto per te! Io..-
-Anche andare lì dentro?- si avvicinò 
-Io...ci sono andata per...per..-
-Per?-
-Cercare...di, dimenticarti...ecco. Almeno per una serata volevo essere tranquilla e senza pensieri..-
-L'alchool non risolve i problemi Abbie.- si avvicinò sempre più facendomi indietreggiare.
-Peggiora solo la situazione...ed eccomi qui.- sospirai toccando il muro gelido alle mie spalle.
-Eppure sembrava piacerti il modo in cui ti sfiorava..- sussurrò leggermente deluso.
I miei occhi si riempirono di lacrime.
-Tu sai che non è vero..-
-Ma non sembrava.- rispose accarezzandomi un braccio.
Il suo tocco, lento e delicato...mi era mancato.
Non risposi.
-Avevi bevuto?-
Annuii lentamente.
-Dovrei crederti?-
Strinsi i denti dalla rabbia...come poteva dire una cosa del genere?
Lo spinsi via sotto il suo sguardo incredulo.
-Ma certo! Come puoi credere me? La ragazza che ti ha cambiato la vita ricordi? No ma certo! Ho sbagliato a venire qui, ho sbagliato a darti tante possibilità, ho sbagliato a perdonarti di volta in volta solo per averti nella mia vita, solo per non perderti. Certo! Non puoi credermi, io sono una totale estranea per te. Io.-
-Abbie basta!- m'interruppe. 
-No! Devo continuare. Adesso pensala come vuoi vabene? Ritorna da...da quella e...non guardarmi più in faccia. Ti assicuro che però ho smesso di perdonare..adesso ci sarà solo indifferenza da parte mia, anche se con difficoltà, molta.- sospirai pesantemente, le lacrime non avrebbero tenuto ancora per molto.
-Centra sempre lei vero? Non parli d'altro!- iniziò ad arrabbiarsi.
-C'è sempre centrata!- allargai le braccia -Ah e non intrometterti più nella mia vita come pochi minuti fa. Ciao.- andai verso la porta.
-Non puoi!....Andartene così!- strinse i pugni guardando per terra.
-E cosa dovrei fare?-
-Non mi è mai piaciuta..- confessò lasciandomi senza parole
-Perchè ti sei messo insieme a lei?- domandai delusa.
-Perchè non avevo altra scelta!- 
Me?
Non risposi.
-Ma nonostante ciò....io non riesco a starti lontano. Non riesco a non guardarti negli occhi ogni secondo, non riesco a stare tranquillo se non sei accanto a me...- aveva gli occhi lucidi.
Silenzio
-Zayn, se sono solo parole..-
-Te lo giuro.- 
Ci avvicinammo entrambi, restammo a guardarci negli occhi non so per quanto tempo, poi lui prese ad accarezzarmi il viso.
-Non sai cosa significa aspettarti e sapere che non arriverai mai..- pronunciò distrutto.
-Non dire così..- appoggiai una mano sulla sua.
-Non sai cosa ho passato in questi anni...vederti solo da lontano e sapere di non contare nulla per te, sapere di non potermi avvicinare.-
-Ma..di cosa stai parlando?- morivo, morivo dalla voglia di baciarlo.
-Di te.-
-Non...non capisco.-
-Io non l'ho mai amata.- enunciò avvicinando il suo viso al mio -Non ho mai amato nessuna come amo te.- sussurrò a pochi centimetri.
Rimasi con la bocca spalancata, mentre delle lacrime scorrevano sul suo viso.
-Non..-
Mi interruppe poggiando le sua labbra sulle mie, con delicatezza...come se volesse morderle ed accarezzarle allo stesso tempo. Cinse i miei fianchi con le sue grandi mani mentre il mio braccio andò a posarsi sul suo collo, successivamente una mia mano finì nei suoi capelli umidi scompigliandoli a quel gesto rispose con un lieve morso sul mio labbro inferiore...sorrisi.

Si staccò un momento per guardarmi negli occhi, poi mi abbracciò fortissimo. Riuscivo a sentire il suo calore, quello di una volta...il suo cuore battere forte, le sue lunghe braccia stringermi...era tornato tutto come prima e non c'era sensazione più bella.
Poi ecco che mi baciò nuovamente, con passione, con voracia. Le sue mani si muovevano veloci su e giù la mia schiena, mi abbandonai completamente a lui che oramai mi aveva in pugno.
-Io..ti amo Abbie..- si staccò richiudendo le mie labbra in un bacio dolce.
-Anch'io...anch'io ti amo Zayn.- rabbrividii mentre lacrime iniziavano a scorrere dai miei occhi.
Il moro lo notò e iniziò a baciarmi nuovamente lasciando che la mia lingua incontrasse la sua. Non accennava a staccarsi, non lo facevo io. Non ne avevamo bisogno.
Si sedette ai piedi del letto trascinandomi a cavalcioni poggiando le mani sulle mie coscie. Iniziò a baciarmi il collo, lasciando baci umidi ovunque, succhiava con prepotenza la mia pelle quasi facendomi male, ma non ci badai. Finì il suo lavoro guardandomi soddisfatto per poi tornare sulle mie labbra.
Non capivo più nulla, altro che alchool o musica ad alto volume, quello era mille volte meglio. Zayn era capace di mandarmi fuori di testa, con le sue carezze con i suoi baci riusciva a farmi dimenticare che in quella casa ci fosse anche mio fratello, ci avesse scoperto fossero stati guai seri...ma era quello il bello. Era tutto di nascosto e rendeva le cose più eccitanti, più interessanti.
Poi ecco che la mia mano finii ai lati della sua maglietta, non sapevo cosa stavo facendo ma mi sembrava la cosa giusta da fare. Stavo per tirarla su quando le sue mani me lo impedirono bloccandomele dietro la schiena. Mi staccai con aria turbata ma lui rispose con un bacio a stampo. Mi prese in braccio facendomi sdraiare e lentamente si appoggiò a me tenendomi tra le sue braccia.
-Tu...non sai quanto mi sono mancate..- sussurrai stringendomi al suo petto.
Sospirò accarezzandomi la testa.
-Mi è mancato sentire il tuo calore, mi sei mancato tu..-
-La colpa è solo mia.- strinse i denti -Ti ho allontanata ingenuamente, ti ho fatto del male egoisticamente ma tu non sai cosa stavo per combinargli stasera quando ho visto mentre..mentre le sue labbra..- pronunciò irritato
-P-perchè, perchè l'hai fatto?-
-Perchè ti amo.-
-No intendo...allontanarmi..- enunciai con un velo di tristezza.
-Perchè ti amavo troppo.-
-E'....impossibile.- alzai lo sguardo sul suo.
-E'....la verità.- rispose -ma adesso sei qui e non m'importa di nient'altro, adesso sei con me e non andrai via facilmente.- mi diede l'ennesimo bacio accompagnato da una carezza sul viso.
-Come posso esserne sicura?-
-Sicura? Sicura di cosa?- domandò turbato.
-Sicura che non andrai via di nuovo, sicura che non mi allontanerai tanto facilmente..-
-Io..te lo...-
-Non dirlo.- gli misi un dito sulle labbra -Non dire quella parola...-
-Ho già provato a stare senza di te e non ci riesco, ho già imparato la lezione e ti voglio solo mia..per sempre.-
Questa volta fui io a baciarlo cogliendolo di sorpresa, ricambiò...eccome se lo fece.
-Bhe sempre se tu sei d'accordo..- rise contagiandomi.
-Sem..-
-Zayn avrei bisogno di...oh Dio!- Liam aprì la porta cogliendoci sul fatto.
-Merda!- sussurrai.
-Siete impazziti?- Liam chiuse la porta velocemente -Se al mio posto c'era Harry non voglio immaginare cosa sarebbe successo..-
-Si lo so, ho sbagliato a non chiudere a chiave le porta.- scherzò Zayn.
-Quindi voi due..-
-Esatto.- esordì il moro facendomi voltare di scatto la testa -Che c'è?- mi guardò alzando le mani.
-Bhe sai...a me non hai detto nulla.- pronunciai facendo finta di arrabbiarmi.
-Bene.- sospirò -Abbie...vuoi essere la mia ragazza?- mi chiese con il sorriso più bello del mondo.
Rimasi con gli occhi spalancati di fronte la sua affermazione, dov'era finito Zayn timido di una volta?
-Perchè mi guardi così mi fai paur..-
-SI!- urlai buttandomi addosso facendolo scoppiare a ridere.
Liam aveva assistito a tutta la scena, era appoggiato alla porta con un enorme sorriso sulle labbra.
-Adesso dobbiamo dirlo ai ragazzi.- enunciò Zayn felice.
-...Io non....non credo che Harry lo debba sapere.- interruppe Liam.
-Lo penso anch'io.- mi unii.
-Scherzate? Abbie come faremo a stare insieme con lui per casa che ci sorveglia ogni giorno? Dobbiamo dirglielo così saremmo liberi e potremo fare tutto quello che vogliamo..-
Partì un colpo di tosse da parte di Liam.
-Ehm..non proprio tutto..- scherzò facendo ridere Zayn mentre io gli lanciai un cuscino in faccia arrossendo.
-Louis ti ha infettato..- lo rimproverai ridendo.
-Sei bellissima quando arrossisci amore mio.- il moro mi diede un bacio casto che durò qualche secondo.
-No, nono ragazzi non davanti a me...su andiamo a mangiare.-
Ci alzammo tutti e due seguendo Liam.
Ma sulle scale Zayn mi prese per mano, lo guardai per poi scioglierle subito.
-Zayn.- lo bloccai portandolo contro il muro, Liam continuò a scendere -Ti prego.-
Sbuffò.
-Abbie...deve sapere..-
-Hai ragione, ma non adesso.-
-Per quanto tempo non potrò baciarti davanti a lui?- chiese sperando in una risposta positiva.
-Vai al sodo tu eh..- farfugliai.
-Allora?- insistette.
-Non...non so, glielo diremo vabene? Ma non adesso.-
Restò in silenzio ruotando gli occhi al cielo.
-Per favore...-
-...E vabene.-
-Grazie..- gli diedi un ultimo bacio che lui approfondì poi ci staccammo continuando a scendere le scale.


-Era ora! Come stai Zayn?- chiese Louis seguito da Harry.
Guardavo mio fratello con occhi spenti. Ci eravamo sempre detti la verità ed in quel momento l'idea di nascondergli qualcosa mi mandava in ansia, mi faceva sentire un mostro.
Era pur sempre il suo migliore amico, quel ragazzo che lui stesso mi aveva raccomandato mille volte di non avvicinarmi.

"-Abbie lui non fa per te, è molto più grande ed è mio amico! Smettila di fare la bambina e poi...tu...a lui non piaci!- "

Come potevo vivere con quel peso?
Avevo solo paura della sua reazione...
-Ho fame!- esordii attirando l'attenzione di Niall.
-Wow ragazza, stai crescendo bene.- ammiccò il biondino facendomi ridere.
-E' pronto, venite.- annunciò Liam dalla cucina.
Durante la cena, Zayn non smetteva di togliermi un attimo gli occhi di dosso. Sorrideva, era contento. Io lo ero altrettanto, perchè sapevo che quella felicità ero io a provocargliela. Inoltre spostavo lo sguardo su Harry pentendomi di tutto quello che stavo facendo, avrei voluto alzarmi ed urlargli in faccia la realtà. Zayn mi avrebbe di sicuro appoggiato, ma lui....lui no.
-Stasera avete voglia di uscire?- chiese Harry.
-No!- Io e Zayn rispondemmo entrambi.
Mio fratello ci guardò.
-Wow uno alla volta ragazzi..- scherzò Louis, non sapeva ancora nulla.
-E comunque dopo quello che è successo ieri sera non ho proprio voglia di uscire..- spiegai guardando male Zayn, lui però non capì.
-Capisco..- sussurrò Harry.
Finimmo di mangiare e tutti insieme optammo per un film di terrore con tanto di popcorn, sempre se Niall e Louis ne avessero lasciati un po' per l'inizio del film.
Prima di sedermi sentii qualcuno accarezzarmi la schiena, voltandomi trovai il viso turbato del mio ragazzo e anche leggermente malizioso.
Scostai la sua mano e ansiosa mi guardai intorno, Harry non si era accorto di nulla, ma Zayn si. Sbuffò per poi andarsi a sedere sul divano accanto a lui.
Quasi l'avesse fatto apposta!
Si lo ammetto, durante il film luci spente..qualche carezza ci poteva anche stare, ma aveva preso posto proprio accanto a mio fratello quindi era diventato impossibile!
Mi sedetti allora a terra accanto a Louis il quale fece un enorme sorriso appoggiandomi un braccio sulla spalla, dove dietro c'era il moro seduto sul divano.
Il film iniziò ed avevo molta paura.
Durante qualche scena più agghiacciante mi stringevo nelle braccia di Louis il quale mi poggiava anche una mano per coprirmi gli occhi.
-Vedo che sei molto più vicina a Zayn..- mi sussurrò nell'orecchio.
Balzai di scatto facendo mettere paura non solo Louis...ma anche gli altri.
-Abbie?- enunciò mio fratello.
-Scusate..- risi mettendomi al mio posto.
-E vedo che la cosa ti piace.- continuò il castano.
-Dopo devo dirti una cosa..-
-Shhh.- sentimmo sussurrare.
Mi voltai leggermente vedendo Zayn che mi guardava male, era stato stesso lui a dirci di stare in silenzio.
Era arrabbiato nel vedermi con Louis e dopo ne avremo fatto i conti.
Il film finì di buon ora, erano circa le dieci e mezza e non sapevamo che fare.
I ragazzi andarono a fare una passeggiata mentre io mi trovavo ancora in salotto, ma non c'era ombra di Zayn. Salii allora nella mia camera trovandolo con il mio cellulare tra le mani.
-Zayn! Cosa ci fai qui? Dammi il telefono.- porsi la mano.
-Questo Andy ci prova spudoratamente.- pronunciò alzandosi.
-Zayn, non puoi farti gli affari miei..- enunciai irritata.
Era una cosa che mi dava particolarmente fastidio.
-Si che posso, ti ricordo che adesso sei la mia ragazza!-
-Non centra mi da comunque fast..-
-Piantala Abbie..- sorrise -adesso sei solo mia e di a questo Andy che se non vuole fare una brutta fine, deve allontanarsi.-
-Non posso.-
-Che cosa?!- sbottò.
-Lui ed Harry sono molto amici...se lo dico ad Andy..-
-Non m'interessa Abbie!- urlò -Non possiamo vivere la nostra vita con questo che ci ronza intorno e cerca di portarti via da me.- pronunciò più che arrabbiato.
-Zayn..-
-No! Adesso decidi da che parte stare!- si alzò dirigendosi verso la porta.
-Zayn!- lo richiamai.
-Che c'è?- domandò freddo voltato di spalle.
-Dove vai?-
-Che t'importa!-
-Vuoi già portare a termine quello che abbiamo cominciato?!- alzai il tono di voce entrando nel panico.

Join MovellasFind out what all the buzz is about. Join now to start sharing your creativity and passion
Loading ...