Abbie Allison Styles ღ

  • by
  • Rating:
  • Published: 23 Dec 2013
  • Updated: 18 Apr 2015
  • Status: Complete
«Vuoi saperlo davvero?» Annuii decisa. «Vuoi sapere perchè in questi anni sono stato così lontano da te?» «S-si..» «Vuoi sapere perchè ti trattavo male, i miei sbalzi d'umore?» «Si...si!» Sospirò. «Speravo questo momento non arrivasse mai..» farneticò. «Cosa..quale momento?» «In cui ti dicevo tutta la verità..» -------------------------------------------- Zayn Jawadd Malik, un ragazzo cupo e solitario. La sua vita è cambiata nel corso degli ultimi anni, si comporta male con tutti, persino con i suoi amici. Ma c'è un motivo per il suo improvviso cambiamento? Egli nasconde un terribile segreto che però non rivela in giro. Perchè Zayn non ha bisogno di nessuno, neanche di colei che gli ha segretamente rubato il cuore. O almeno lei così crede. Riuscirà una turbolenta vacanza in California a calmare le acque? Troverà Zayn la pace? Riuscirà a fidarsi della sorella del suo migliore amico?

78Likes
447Comments
60544Views
AA

24. 24.Capitolo Ventiquattro

                                                     24.Capitolo Ventiquattro

-Credevi che mi sarei addormentato senza prima fare questo?- mi sussurrò con voce calda ad un orecchio stringendo la mia schiena contro il suo petto.
Quella voce, quel gesto...così inaspettati mi fecero rabbrividire. Zayn lo notò iniziando a massaggiarmi la pancia con le dita, disegnando cerchi immaginari contemporaneamente mi lasciava baci lenti dietro l'orecchio.
Giuro! Con quei piccoli gesti fu in grado di farmi smettere di pensare, nella mia testa non c'era nulla, vuoto! Solo la sua mano e le sue labbra che lentamente si muovevano sul mio corpo. Se continuava ancora per poco sarei stata capace di mandare a quel paese il mio autocontrollo.
-Mhm..- mugugnai rabbrividendo facendogli spuntare un sorrisetto.
-Hai freddo?- mi chiese dolce.
-Un...un po'..- risposi cercando di non far notare il mio imbarazzo.
Così con un gesto rapido, aggiustò le lenzuola coprendomi fino alle spalle.
Sorrisi instintivamente, oramai dipendevo interamente da lui...
-Buonanotte principessa.- sussurrò sporgendosi e lasciandomi un bacio all'angolo della bocca.
Aprii di scatto gli occhi e mi girai. Mi guardò interrogativo ed io non feci altro che sorridergli.
Ritornò ad abbracciarmi, continuando il massaggio sulla pancia..appoggiai la mia mano sulla sua e le fece intrecciare, era tutto così dolce, tutto così perfetto e pensare che fino a qualche mese fa non avrei mai immaginato di ritrovarmi tra le sue braccia, ma una cosa era certa...avevo sempre saputo che Zayn non era quello che dava a vedere, Zayn Malik non era un duro, non era un coglione antipatico, era semplicemente un ragazzo dolcissimo epieno di qualità....ed io speravo durasse per sempre.
-S-si lo credevo..- enunciai rispondendo alla sua domanda.
Lo sentii sorridere alle mie spalle forzando la presa nella mia mano.
-Volevo vedere come reagivi.- scherzò -ed avevo ragione...- aggiunse.
-Su cosa?-
-Su tutto.-
Non fiatai, volevo sapere a cosa si riferisse, volevo chiedere spiegazioni...capire meglio, ma giuro le mie labbra non avevano più voce, tentavo di muoverle ma invano di far uscire qualche parola. Forse non ne avevo il coraggio? O forse era una domanda inutile visto che già sapevo la risposta?
Le nostre mani erano ancora intrecciate, il suo petto spingeva sulla mia schiena emanando calore, era successo tutto così in fretta...
Sorrisi notando la posizione in cui ci trovavamo, Zayn se ne accorse e sorrise a sua volta.
-Perchè sorridi sempre?- chiesi voltandomi.
-Perchè sorridi tu.- appoggiò una mano sul mio fianco accarezzandolo appena.
'Avanti Abbie siete vicinissimi, manca poco...avvicinati lentamente poi tutto verrà da se' quella frase mi stava torturando da quando il moro aveva messo piede nella mia camera.
-E se lui non vuole?!- sgranai gli occhi accorgendomi di aver parlato ad alta voce.
'Imbranata!'
-Chi non vuole?- chiese subito.
'Non ti scappa nulla Zayn..'
-Nessuno, nessuno.-
-Cosa ti succede?- domandò improvvisamente.
-A me? Perchè?- chiesi confusa a mia volta.
-Sei strana, specialmente adesso...poi a volte ti irrigidisci, ti imbarazzi facilmente ah..e sopprattutto diventi tutta rossa.- rise mentre una mano era sul mio fianco e con l'altra aveva preso ad accarezzarmi la guancia.
Eravamo per l'ennesima volta vicini, i nostri nasi quasi si sfioravano.
'Smettila con quelle mani, peggiori solo le cose.'
-No...n-no no ti sbagli.- enunciai voltandomi di spalle.
-B-Buonanotte Zayn...- dissi -scusa..-sussurrai a bassa voce, lui però non sentì...almeno spero.
Poi ecco che le sue braccia mi circondarono di nuovo i fianchi, le dita ritornarono sulla pancia compiendo movimenti rotatori, il suo viso nell'incavo del mio collo....tutto ritornò perfetto.
-Posso almeno dormire così?- mi chiese speranzoso.
Annuii lentamente, evitai di voltarmi perchè se l'avessi fatto...le cose sarebbero andate peggio, per me.
Ci addormentammo, o almeno io mi addormentai..sentii il sonno appropriarsi del mio corpo e leggermente mi abbandonai nelle braccia di Morfeo o meglio......in quelle di Zayn..


[...]


Aprii gli occhi di scatto mentre un raggio di sole abbagliava la mia vista, qualcuno aveva lasciato la finestra aperta! Odiavo quando lo facevano, senza dubbio quella mattina, mi svegliai con il piede sbagliato.
-Ragazzi!!- urlai ma nessuno rispose.
Controllai l'orologio, erano le undici e mezza..possibile che dormivano ancora tutti? Di solito Liam o Niall si svegliavano presto per preparare la colazione...vabene forse solo Liam, visto che il biondino pensava solamente a mangiarla.
Scesi dal letto ed ancora dormendo andai in bagno. Come ogni mattina mi raddrizzai i capelli poi, facendo attenzione a non cadere per le scale, scesi in cucina.
Indovinate un po'?
Zayn era lì, seduto con la testa appoggiata sul tavolo mentre dormiva.
-Zayn..- niente -Zayn!-
-Cosa? Chi?- sobbalzò guardandomi stranito.
-Haha scusami...volevo chiederti dove sono i ragazzi.-
-I ragazzi...i ragazz....erano qui un attimo fa.- disse con voce assonnata.
-Cosa?!-
-Si...Liam era lì.- indicò la cucina -Niall lì.- indicò la sedia -Louis di là.- indicò il divano -e Harry...Harry era là.- indicò il ripiano della cucina.-
-Mhm..chissà che film stavi sognando Zayn.- risi andando in salotto.
-No giuro...- sbadigliò -Erano tutti lì.- pronunciò seguendomi.
-Si ed io sono qui...ehi ma questo cos'è?- presi un biglietto che con un po' di difficoltà riuscii a leggere.

"Accendi la tv e metti play"

Guardai Zayn stranita che mi fece cenno di prendere il telecomando.
-Centri qualcosa?- domandai al moro.
-Cosa?- sbadigliò
-Niente Zayn torna a dormire..- risi guardando la telecamera legata alla televisione.
Feci come richiesto e partì un video breve. All'inizio mostrò Niall seduto al tavolo affiancato da Harry, quest'ultimo affiancato dal moro che dormiva già beatamente. 
-Siamo andati in spiaggia, non c'è stato modo di svegliarti Abbie.- fece spallucce Harry guardando divertente Niall.
Il biondino aveva un cucchiaio in mano ed una busta di cereali affianco.
-Perciò adesso svegliati Abbie...Abbie svegliati!!!- urlò quest'ultimo sbattendo le mani sul tavolo facendo ridere Louis che riprendeva.
Poi quel dannato cucchiaio cadde a terra facendo un gran rumore e provocando le risate persino di Liam che di spalle riscaldava il latte.
-Uffiii.- sbuffò Niall mentre si abbassava a prendere la posata da terra. Ma proprio nel momento in cui si alzò, arrivò Liam con due tazze di latte e quindi la sua testa sbattè sotto il vassoio di quest'ultimo facendo rovesciare una tazza addosso ad Harry.
A quella scena sia io che Zayn scoppiammo a ridere.
-Ma possibile che combinate sempre guai?!?- urlò Harry mentre si sentiva chiaramente che Louis stava morendo dietro la telecamera.
-Mi era caduto il cucchiaio.- si giustificò il biondino mostrandolo ad Harry.
-Cucchiaio?!?- urlò Liam lanciando il vassoio e correndo per tutta la casa, mentre anche la seconda tazza, finì nei capelli di Harry.
-Ahia!! Queste tazze fanno male, la prossima volta prendile di plastica Zayn.-
A quell'affermazione il moro s'irrigidì passandosi una mano tra i capelli, lo vidi con la coda dell'occhio e sorrisi silenziosamente.
-Ma questo dorme!!- si lamentò Harry.
-Harry....io voglio dirtelo, sai com'è siamo amici e gli amici si dicono tutto...-
-Niall cosa vuoi?- oramai parlavano solo loro due visto che Liam non si sapeva che fine avesse fatto.
-Hai latte nei capelli.- affermò provocando le risate di Louis.
-Me ne ero accorto.- disse schifato toccandosi i capelli.
-Doveva essere un video di buongiorno invece è un disastro.- rise Louis mentre spostò l'inquadratura su Zayn.
-Ragazzi! Zayn dorme.- disse e noi potevamo giurare che avesse un sorrisetto che non prometteva nulla di buono.
-E quindi?- chiese Harry mentre si ripuliva i capelli.
-C'è della panna?-
-Cosa?!?- alzò la voce Zayn.
-Hahaha vedo che te l'hanno mischiata per bene.- dissi guardando i suoi capelli.
-Si deve essercene ancora.- rispose Harry ridendo.
-No! Non l'hanno fatto davvero!- il moro si toccò la testa guardando la televisione preoccupato.
-No la mia panna non si tocca!- intervenne Niall.
-Oh Niall, grazie!-

Zayn's Pov
-Uffiii no, io volevo vedere!- Abbie si lamentò spegnendo la televisione.
La guardai male poi le sorrisi.
-Inizia a correre.- avvisai.
-Aaaah!-
Corremmo per tutta la casa. Entrambi ridevamo come matti, eppure un motivo ben preciso non c'era.
-No Zayn!- rideva, rideva e rideva...mentre mi guardava rincorrerla.
-Ti ho presa!- la bloccai per i fianchi cadendo a terra. Cadde sopra di me, per un attimo ci fissammo poi improvvisamente scoppiammo a ridere...ancora!
-Che cosa hai detto?- chiesi ridendo bloccandole i polsi.
La spostai e mi misi sopra di lei inziando con il solletico.
-Noo!-
-Chiedimi scusa.- scherzai.
-Mai.....hahahaha..- i suoi occhi erano lucidi.
Era così bella quando rideva, quando era felice..illuminava tutto il mio mondo con un sorriso.
-Bene.-
-hahaha vabene scusa, scusa, scusa...- 
-Brava.- mi alzai prendendola in braccio.
-Dove vai?- mi chiese attorcigliando le braccia intorno al mio collo...ma non risposi.
Salimmo le scale continuando a ridere, la portai di sopra. Per un attimo stavo per portarla in camera mia...non so..volevo tenerla ancora tra le mie braccia e forse...beh, qualcosa mi fermò così la portai in camera sua.
-Preparati, poi scendiamo..- dissi andando verso la porta.
-V-vabene..- enunciò turbata.
-Tutto bene?- tornai indietro.
-S-si...sisi.-
Sorrisi nuovamente lasciandole un bacio sulla guancia, poi uscii chiudendo la porta.

Mhm vediamo...
-Casa libera..
-Abbie..
-Momento giusto...
Zayn...sei un coglione!


Abbie's Pov
Ci credevo! Diamine se ci credevo! Quando si trovava sopra di me, quando mi aveva presa in braccio...ci credevo...speravo mi...mi baciasse ecco!
Ma nulla.
Niente di niente.
Forse mi vedeva come un'amica?
O forse come la sorella del suo migliore amico?
Allora tutti gli sguardi dolci?
Tutti gli abbracci?
Tutto?
Ero parecchio turbata, volevo una risposta a tutte quelle domande che mi torturavano dalla mattina alla sera, volevo sapere le sue intenzioni..così avrei detto le mie.
-Abbie sei pronta?- Zayn chiese da fuori la porta.
Mi guardai dalla testa ai piedi: canotta e pantaloncino, capelli fuori posto, costume nell'armadio...si prontissima! Incredibile, ero rimasta tutto il tempo seduta sul letto a pensarci.
-Cinque minuti!-
-Cinque minuti?-
-Promesso!- balzai preparandomi in fretta, non misi trucco visto che eravamo diretti in spiaggia..quindi cinque minuti in meno.
-Eccomi.- dissi aprendo la porta trovandolo appoggiato al muro con le braccia incrociate.
-Mhm vedo che non hai messo quella robaccia.- venne verso di me sorridente.
-Non guardarmi!- mi lamentai coprendomi il viso.
-Piantala sei perfetta.- rispose togliendomi le mani.
-Dove?- mi guardai intorno.
-Qui davanti a me..-
-Smettila..- arrossii iniziando a scendere le scale.
-Non la smetterò mai.- mi seguì a ruota.
-Dov'è che dobbiamo andare?- chiesi
-Mhm...si, prima ho trovato questo.- mi mostrò un foglio scarabocchiato -credo sia questa la spiaggia.-
-E'...una mappa?- chiesi ridendo.
-Si...deve averla disegnata Lou.-
-Si vede...su andiamo.-

[...]

-Hahahahaha credo si sia innamorato di te..- risi mentre un cane non lasciava stare Zayn.
-Nha...credo invece sia qui per chiederti di uscire.- scherzò a sua volta.
Eravamo al parco ed era una bellissima giornata...non faceva nè tanto caldo nè tanto freddo, ma il sole picchiava forte.
Io e Zayn eravamo seduti su una panchina mangiando un gelato, quando in lontananza vidi un ragazzo biondo, con ciuffo camminare nella nostra direzione.
Il cuore mi battè a mille, Andy veniva verso di noi.
Non volevo litigare ancora con Zayn e quello non era un momento adatto per rivederlo.
Abbassai la testa sperando non mi vedesse, ma non sempre tutto va secondo i piani.
-Abbie!- ecco che Andy mi richiamò facendomi alzare il capo.
-Ciao Andy!- mi alzai tremante e lo abbracciai.
In tutto questo Zayn ci guardava insistentemente, non riuscivo a capire se fosse felice o arrabbiato...sul suo viso non c'era nessuna espressione, niente di niente.
-Ehm...immagino tu ti ricordi di...Z-Zayn.- enunciai indicandolo.
A quella vista Andy deglutì, strano.
-Oh..certo.- disse porgendogli la mano.
Guardai Zayn facendogli segno di stare tranquillo, lui ricambiò facendomi un sorriso.
-Piacere Zayn, scusa per l'altra sera..- strinse la sua mano con nostra grande sorpresa....forse più mia.
-Non preoccuparti..capitano a tutti brutti momenti..-
-Esatto...e sta per capitare tra poco.- disse a bassa voce guardandolo.
-Cosa?- 
-Niente...niente Abbie.- rise fecendomi un occhiolino.

Dovevo preoccuparmi?

Join MovellasFind out what all the buzz is about. Join now to start sharing your creativity and passion
Loading ...