Abbie Allison Styles ღ

  • by
  • Rating:
  • Published: 23 Dec 2013
  • Updated: 18 Apr 2015
  • Status: Complete
«Vuoi saperlo davvero?» Annuii decisa. «Vuoi sapere perchè in questi anni sono stato così lontano da te?» «S-si..» «Vuoi sapere perchè ti trattavo male, i miei sbalzi d'umore?» «Si...si!» Sospirò. «Speravo questo momento non arrivasse mai..» farneticò. «Cosa..quale momento?» «In cui ti dicevo tutta la verità..» -------------------------------------------- Zayn Jawadd Malik, un ragazzo cupo e solitario. La sua vita è cambiata nel corso degli ultimi anni, si comporta male con tutti, persino con i suoi amici. Ma c'è un motivo per il suo improvviso cambiamento? Egli nasconde un terribile segreto che però non rivela in giro. Perchè Zayn non ha bisogno di nessuno, neanche di colei che gli ha segretamente rubato il cuore. O almeno lei così crede. Riuscirà una turbolenta vacanza in California a calmare le acque? Troverà Zayn la pace? Riuscirà a fidarsi della sorella del suo migliore amico?

78Likes
447Comments
60526Views
AA

22. 22. Capitolo Ventidue

                                      22.Capitolo Ventidue

-Ma cosa?!- mi tirai indietro trovandomi faccia a faccia con Andy.
-Buonasera!- mi sorrise salutandomi con un bacio sulla guancia.
Era alto, biondo con un'enorme cresta...per questo mi ricordava un po' Zayn, occhi verdi ed un sorriso smagliante.
-Andy! Cosa ci fai qui?- domandai
-Ero di passaggio poi ti ho vista da dietro e pensavo fossi tu, veramente speravo fossi tu.- rise -perciò ero indeciso se venire o no, ma poi mi sono detto...con le numerose figure che faccio dalla mattina alla sera, una in più o una in meno non cambia molto..-
-Hahahah su vieni ti faccio conoscere i ragazzi.- dissi prendendolo per mano.
Zayn, notando che stavamo arrivando, disse qualcosa ai ragazzi poi entrò nel bar, dove c'era ancora Harry. Lo guardai mentre si allontanava, non mi aveva degnata di uno sguardo, ma non ci pensai e feci un piccolo sorriso arrivando al nostro tavolo.
-Ragazzi..lui è Andy, Andy loro sono Liam, Louis e Niall.- spiegai indicando i ragazzi.
Uno alla volta si presentarono, ma mi guardavano turbati allo stesso tempo...poi capii subito il perchè, dietro di me stava arrivando Harry, seguito dal moro.
Sbaglio oppure Zayn era andato a chiamare Harry vedendomi con Andy?
Quest'ultimo appoggiò le bibite sul tavolo, poi senza guardare nè me nè Andy, andò a sedersi accanto a Louis, che mi guardò facendo spallucce.
-Harry....lui è Andy.-
-Andy?- chiese confuso.
-Si..l'ho c-conosciuto in questi giorni mentre ero al parco.- spiegai sperando rimanesse calmo.
-Oh...piacere Andy...io sono Harry, suo fratello.- enunciò Harry stringendogli la mano.
Ma non me la contava giusta.
-A casa ne riparliamo.- mi sussurrò poi.
Appunto...
Si sedette al nostro tavolo, parlavamo del più e del meno, con i ragazzi andava già d'accordo....persino con Harry, ma Zayn...lui era sempre assente, silenzioso e per di più guardava male sia me ma soprattutto Andy.
-Comunque credo che non mi sono presentato, piacere Andy.- il biondo sorridendo tese una mano al moro.
-....Zayn..- rispose indifferente senza muoversi.
Andy rimase un po' sbalordito, ritirandola subito.
-Non farci caso, è fatto così.- gli sussurrai mettendolo a proprio agio.

....

-Così Andy, tu abiti qui da quanto?- chiese Liam finendo il suo drink.
-Quindici anni...i miei si trasferirono dall'Irlanda quando ne avevo cinque.- spiegò facendo illuminare gli occhi del biondino.
-Anche io ho origini Irlandesi, ma abito in Inghilterra da tempo, Mullingar e tu?- 
-Cork.- affermò -Ehi cosa ne dite se vi porto a fare un giro? Così per farvi vedere meglio la città..- propose.
-Ma abbiamo già visitato la città.- s'intromise acido Zayn.
-La California è grande.- sorrise Andy cercando di essere più simpatico possibile, forse aveva già capito che non gli andava a genio.
-Adesso non possiamo visitare tutta la California ti pare?!- 
Il dialogo era diventato parecchio pesante, continui discorsi tranquilli da parte di Andy risposti dai freddi e acidi paroloni di Zayn...stavo inziando ad innervosirmi.
-Ma non ho detto che dobbiamo visitare tutta la California stasera.- il tono di voce del biondo si abbassò, quasi avesse paura del moro.
-Perchè non ci vai da solo?!- ripose in modo acido facendo rimanere a bocca aperta tutti noi, ma soprattutto Andy.
-Occhey basta!- mi alzai in piedi arrabbiata -Zayn puoi venire un attimo?- 


Zayn's pov
Mi dava parecchio sui nervi il suo nuovo amichetto! Lo odiavo, non mi sembrava affatto una bella persona..
Mi alzai e, dopo un'ultima occhiataccia ad Andy, la seguii nel bar...o meglio in sala biliardo, tanto non c'era nessuno.
-Adesso mi spieghi cos'hai!- incrociò le braccia al petto mentre guardavo in basso mettendo le mani in tasca.
-Niente!- riposi freddo.
-Niente?! Allora sarò più precisa....cos'hai contro Andy?- domandò ancora.
-Non dovresti fartela con gente così!- affermai guardandola negli occhi.
-Ah allora è per questo che sei andato da Harry facendo la spia?- incrociò le braccia al petto.
-Cosa? Nono, ero solo a-andato ad...a-aiutarlo ecco...ma cosa t'importa cosa sono andato a fare?- alzai la voce improvvisamente.
-Calmati...e-e non cambiare discorso, dimmi perchè ce l'hai con lui.- abbassò lo sguardo imbarazzata.
-E' antipatico.- dissi a bassa voce.
-Perchè? Non ti ha fatto nulla!-
-Ha fatto già tanto invece.- ed ecco che alzò la testa guardandomi negli occhi.
-Ah davvero? E cosa visto che vi siete appena conosciuti, anzi non gli hai dato neanche modo di farlo?-
-Senti Abbie, mi è antipatico punto! Non devo darti spiegazioni!- enunciai guardando altrove.
-Oh si invece, puoi comportarti una merda con gli altri ma non con me e i miei amici!- 
-Amici....pff...vuole solo portarti a letto..- stava per andarse ma non appena sentì quella frase tornò indietro guardandomi esterrefatta.
-Come?!?- cercò di guardarmi negli occhi ma distoglievo sempre lo sguardo -Guardami in faccia Zayn!-
-Va bene?!?- alzai la voce puntando i suoi occhi quasi lucidi nei miei -dovresti pensare a stare alla larga da lui, piuttosto che stare qui a litigare con me!-
-Come puoi pensare una cosa del genere? Andy non lo farebbe mai...non..-
-Ma piantala! Si capiscono da lontano chilometri le sue intenzioni, strano che tu non te ne sia accorta, eppure sei così intelligente. Si vede da come ti guarda, da come ti abbraccia, ti stringe forte, nei suoi occhi si vede solo una cosa.- dissi quasi schifato.
-Allora dovrei stare alla larga anche da te, visto che queste cose le fai anche tu!-

Che cosa?! Davvero credeva che io avevo deciso di cambiare solo per....per portarla a letto?..Ero senza parole. Rimasi a bocca aperta mentre lei mi guardava triste, come se volesse chiedermi scusa.
-Si....hai ragione!- furono le uniche parole che mi uscirono di bocca. Forse la rabbia, forse la delusione.. non sapevo neanche il motivo...me ne pentii subito.
Sgranò gli occhi ed una lacrima scese bagnandole la tenera guancia...cosa cazzo avevo combinato?
-Mi fai schifo!- pronunciò lasciando la sala.
-Era questo che volevi vero?- sbraitai aprendo le braccia -una ragione per litigare!-
-Non era questo che volevo e tu lo sai!- pronunciò tornando indietro singhiozzando. 
Mi guardò, i suoi occhi verdi erano pieni di lacrime....ferita, delusa. Poi se ne andò ed io mi appoggiai su una sedia coprendomi il viso.

"Sei....s-sei...un mostro!"
...
"-Una...b-bella ragazza?- 
-Si, era perfetta....bellissima, la più bella che io abbia mai visto....era anche più bella di te.-"
...
"-Comunque sai una cosa? Presi io il tuo biglietto.-
-Cosa?! E perchè?
-Volevo che tu fossi qui, adesso!-"
...
"Io non ho bisogno di tempo, io voglio solo aiutarti ed esserti sempre accanto, tutto qui"




-Da dove diamine ti sono uscite quelle parole Zayn? Stare zitto no eh? Cazzo! Sei un coglione.- dissi ad alta voce non curandomi delle persone che erano appena entrate in sala.
-Cosa c'è figliolo?- mi chiese un uomo alto, quasi sulla sessantina -Problemi d'amore?- mi chiese poi iniziò a ridere con i suoi 'amici'.
Lo guardai ed un senso di disgusto mi attraversò lo stomaco.
-Ma se ne vada a fanculo!- 


Abbie's Pov
Andai in bagno prendendo un po' d'aria e sistemandomi il trucco, nessuno doveva sapere di quelle lacrime, nessuno! Uscii fuori visto che Harry continuava a chiamarmi al cellulare. Lì c'erano i ragazzi che mi guardavano preoccupati, compreso Andy che mi fece segno di sedermi accanto a lui.
I suoi occhi erano di un verde naturale, il suo sguardo era dolce, non poteva essere carino solo per raggiungere i suoi scopi! Era troppo gentile e carino per farlo, inoltre se aveva qualcosa da nascondere non avrebbe accettato di conoscere i ragazzi..
-Tutto apposto.- mentii andandomi a sedere accanto a lui.
-Abbie, se io creo qualche problema...posso anche andarm...-
-Nono.- lo interruppi -Come pensi una cosa del genere? Non preoccuparti.- gli sorrisi.
Uscì Zayn dal bar e si diresse verso casa senza salutare nessuno.
-Zayn!- lo richiamò Louis -Ma dove vai?-
Quest'ultimo non rispose, continuava a camminare freddo senza neanche voltarsi.
-Zayn!- lo richiamò ancora -Umpfh....ragazzi io vado, a tra poco.- salutò e seguì il moro.
-Abbie? Non era tutto apposto?- chiese mio fratello.
Non risposi facendo spallucce.
-Ma non avevate deciso di diventare amici?- chiese Niall triste.
-Si....ma forse è lui che non vuole esserlo..- dissi alzandomi.
-Ragazzi, forse è meglio se vada..- 
-Ma no Andy, sono sicuro che non è per colpa tua..- lo invitò a restare Harry.
-No davvero..scusate, Abbie ci vediamo in giro.- mi salutò con un bacio sulla guancia, poi salutò i ragazzi e sparì dietro l'angolo.
-Uff....il solito guastafeste.- mi sedetti di nuovo guardandomi intorno.
-Si può sapere cos'è successo?- chiese Liam preoccupato.
-E' successo che al signorino Malik non va a genio Andy, non so per quale arcano motivo e quindi vuole che io stia alla larga da lui..- iniziai a raccontare arrabbiata.
Vidi Niall e Liam guardarsi mentre Harry mi fece sedere in braccio a lui.
-A me sta simpatico.- disse mio fratello.
-Davvero?- sul mio viso si aprì un enorme sorriso.
-Certo! Se però mi dici meglio che tipo è e se posso fidarmi di lui.- mi guardò curioso.
-Andy è il ragazzo più dolce, gentile, simpatico, allegro, umile e sincero che io abbia mai conosciuto.- dissi sorridente.
-Wow.- rise mio fratello.
-Anche a me sembra simpatico.- pronunciò Liam seguito da Niall.
-Visto? L'unico guastafeste è sempre lui.- iniziai ad arrabbiarmi pensando alle sue parole.
-Vabbè forse era già arrabbiato per cavoli suoi ed Andy è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.- provò a dire Niall.
-Perchè proprio con lui! Avete la sua faccia quando Zayn lo rispondeva male? Avete visto come è andato via, ci era rimasto male ed è solo colpa di Malik! Adesso scommetto che non vorrà più vedermi.- appoggiai le mani sul mio viso appoggiandomi al tavolo.
-Ma no dai, non dire così...le cose si aggiusteranno, a cominciare con Zayn!- disse Liam.
Ruotai gli occhi al cielo poi tutti insieme ritornammo a casa. C'era Louis seduto sul divano a guardare la tv. Appena entrammo mi guardò, il suo sguardo voleva dirmi qualcosa...ma forse ero ancora molto arrabbiata per farci caso.
-Dov'è?- chiese Harry.
-Nella sua camera, gli ho parlato...ma non ci ho capito molto..credo stia dormendo adesso.-
-Meglio così!- risposi salendo le scale.
Passai davanti la sua camera e fui attratta da dei rumori provenienti da lì dentro. Mi appoggiai lentamente, cercando di fare più silenzio possibile, i rumori si fecero più chiari... 



 

   Erano...singhiozzii?

Join MovellasFind out what all the buzz is about. Join now to start sharing your creativity and passion
Loading ...