Abbie Allison Styles ღ

  • by
  • Rating:
  • Published: 23 Dec 2013
  • Updated: 18 Apr 2015
  • Status: Complete
«Vuoi saperlo davvero?» Annuii decisa. «Vuoi sapere perchè in questi anni sono stato così lontano da te?» «S-si..» «Vuoi sapere perchè ti trattavo male, i miei sbalzi d'umore?» «Si...si!» Sospirò. «Speravo questo momento non arrivasse mai..» farneticò. «Cosa..quale momento?» «In cui ti dicevo tutta la verità..» -------------------------------------------- Zayn Jawadd Malik, un ragazzo cupo e solitario. La sua vita è cambiata nel corso degli ultimi anni, si comporta male con tutti, persino con i suoi amici. Ma c'è un motivo per il suo improvviso cambiamento? Egli nasconde un terribile segreto che però non rivela in giro. Perchè Zayn non ha bisogno di nessuno, neanche di colei che gli ha segretamente rubato il cuore. O almeno lei così crede. Riuscirà una turbolenta vacanza in California a calmare le acque? Troverà Zayn la pace? Riuscirà a fidarsi della sorella del suo migliore amico?

78Likes
447Comments
60512Views
AA

1. 1.Capitolo Uno

                                                                         1.Capitolo Uno

 

-Styles!- le urla della professoressa Parker giunsero alle mie orecchie facendomi sobbalzare

-Mi dica professoressa.- sorrisi falsamente a quella vecchia pazza, scatenando la sua ira.

-Se non la smette di usare quel cellulare la sbatto fuori.- enunciò con aria truce

 

Vabene erano circa due ore e mezza che quella cornacchia continuava a parlare ed io non ne potevo proprio più. E inoltre ero sicurissima che ce l'avesse con me, insomma avevo una media stellare, ma quando si trattava di lei, la voglia di studiare e la mia gentilezza andavano a farsi fottere! L'anno scorso al ballo di fine anno, mi aveva persino rovesciato addosso un succo d'arancia...dettagli, continuava a ripetermi 'Scusami, non ti ho vista, scusami tanto' ma con un sorrisetto di vendetta....pff eppure non le avevo fatto nulla...ma vabbè era odiosa lo stesso.

Per quanto riguarda Cleo Smith, la mia migliore amica, bhè lei era proprio avanti a me...spostata sempre dalla Parker senza dubbio, diceva che la disturbavo e che non potevamo stare sedute vicine per problemi che non avevo ancora afferrato. Avete idea di alcuni insegnanti che sono gli unici a parlar male con i vostri genitori, gli unici che ti fanno venire a scuola ad agosto, gli unici con i quali per avere una sufficienza ti costa non uscire tutto l'anno?? Ecco lei era la professoressa Jeremy Parker, solo il nome mi dava il voltastomaco.

Okay forse la stavo pensando troppo ecco cosa significava annoiarsi, così scrissi su un fogliettino di carta e lo lanciai proprio a Cleo che la seguiva come un cagnolino.

Vabene forse seguiva un po' troppo visto che, pur avendo notato che la stavo chiamando, non si mosse di un centimetro.

-Pss...Cleo..- sussurrai

Niente

- ...Cleo...ti prego!- alzai un po' il tono della voce

Ancora niente

-..CLEO!- ed ecco che urlai 

In un momento sentii un silenzio tombale, tutti mi fissavano, compresa la professoressa.

-Ehm...Cleo...volevo chiederti se potevi spostarti così posso prendere appunti dalla lavagna.- dissi imbarazzata.

Quest'ultima si spostò e poi mi guardò come per chiedermi scusa e con le labbra mi mimò un 'devo seguire' 

-Vabene torniamo a noi.- disse la Parker guardandomi male, mi stava facendo incazzare sul serio...

 

Passarono altri dieci minuti. Più mi guardavo intorno e più mi annoiavo, disegnavo, pensavo, scrivevo facevo di tutto...tranne che seguire.

Ad un certo punto non ce la feci e mi alzai..

-Profess..- 

-Fuori!- urlò spazientita

-Wow prof, mi ha letta nel pensiero.- dissi scatenando le risate dei miei compagni, così prima che mi saltasse addosso, uscii in silenzio.

-Ah che bello, adesso sono libera!- sentenziai camminando verso il distributore

Una volta lì, mi raggiunse una voce molto familiare..

-Sei stata sbattuta di nuovo fuori?- sentii ridere la persona proprio dietro di me

-Fratellone! Hahahahah e tu come lo sai?- gli chiesi prendendo una merendina

-La mia classe non è molto lontana dalla tua sai? E le urla della Parker si sentono anche a chilometri di distanza.- rise abbracciandomi

Improvvisamente da dietro Harry comparve un'altra figura che s'incamminò verso di noi. Era alta, pelle ambrata, mora, ciuffo alto con qualche sfumatura di biondo..basta Abbie. Doveva essere il miglior amico di mio fratello, si Zayn se non mi sbaglio, faceva anche lui parte del gruppo dei fighetti...così venivano soprannominati a scuola...pff.

-Guarda che se ti becchi un'altra insufficienza chi la sente mamma..- mi disse preoccupato

Ma forse io ero troppo impegnata a guardare Zayn, insomma la sua camminata così lenta e veloce allo stesso tempo, le sue mani che vagavano nei capelli aggiustandosi quel ciuffo ribelle. Non avevo mai guardato il miglior amico di mio fratello in quel senso, ma andiamo non potevo ammettere che fosse da buttare! Era il più desiderato dalle ragazze a scuola, ma dalle voci che giravano non era mai stato fidanzato...Dio.

-Abbie?!- mi richiamò Harry passandomi una mano tra i capelli

-Eh?! Ehi si scombinano.- lo rimproverai 

-Wow sei identica ad un mio amico!- rise

-Pff...sai che mi da fastidio.- risposi acida

-Si che lo so...allora come farai con mamm..- lo interruppi

-Ehi non ho ancora preso un brutto voto andrà tutto bene! Sono pur sempre la prima della classe.- lo rassicurai dando il primo morso alla merendina

-Sempre dopo di me!- mi disse Niall arrivando

-Pff sogna biondino.- gli dissi e in tutta risposta ricevetti una linguaccia -Ma cosa ci fai qui? La Parker non fa uscire uno alla volta?- gli domandai

-Ho fame!- rispose cercando di individuare la sua merendina preferita nel distributore

Arrivò Zayn che una volta salutato mio fratello e Niall, si soffermò a guardarmi...così, senza dire una parola, solo uno sguardo che per me stava diventando un po' troppo pesante. Strano..

-Anche tu sei stato sbattuto fuori?- gli chiese mio fratello ridendo

Appena il moro sentì la voce di quest'ultimo, scosse la testa chiudendo gli occhi...poi rispose come se fosse appena stato risvegliato da uno stato di trance..troppo strano..

-I professori sono tutti degli idioti.- obiettò irritato

-Concordo!- dissi dando un altro morso alla merendina

Zayn girò di nuovo il suo sguardo su di me alzando le sopracciglia, sul suo volto, non apparve nessun sorriso solo uno sguardo pensieroso e autoritario come per dire 'E questa qui da dove spunta fuori?' poi girò lo guardo di nuovo verso mio fratello..

A dire la verità rimasi delusa, non me lo sarei aspettato... Zayn era lì che parlava con Harry, mi aveva notata e tutto quello che aveva fatto era rivolgermi un semplice sguardo indifferente? Come se io non esistessi! Rimasi a fissarlo..

-Abbie! Terra chiama Abbie, ma a chi stai pensando?- disse ridendo il biondino

Bene, figura di merda...grazie Niall!

-Cosa? La mia piccolina non pensa a nessuno- rispose Harry guardando male Niall -Ci sono solo io!- continuò avvolgendomi la vita con le sue braccia

Zayn si voltò, ancora una volta. In quel momento mi sentii andare a fuoco, la presa di Harry era diventata un po' troppo stretta ed iniziai a tossire, stavo per affogarmi con la merendina, tanto che Harry iniziò a darmi dei colpi dietro la schiena

-Hahahahahah sei proprio un idiota!- mi disse battendo alcuni colpi

-Coglione mi stai fancendo male.- risposi allontanandolo prendendo fiato

Bene...seconda figura di merda

Zayn stava li che se la rideva guardando la scena, ah un sorrisino ogni tanto non gli faceva male..

-Stai bene?- mi domandò preoccupato Harry

-Adesso si.- conclusi andando a gettare quell'orribile merendina nel cestino -Mi è passata anche la fame!- la guardai disgustata

Ritornai dai ragazzi e decisi di rompere un po' il ghiaccio, per vedere se il moro era così con tutti o solamente con me

-Comunque piacere Abbie.- dissi porgendogli la mano sfoderando uno dei miei sorrisi migliori

-...Zayn- rispose indifferente guardando altrove

Okay in quel momento mi sentivo davvero una stupida. Era chiaro che io non gli andassi a genio, però almeno volevo sapere il perchè! Lui e mio fratello si conoscevano dalle elementari, ogni giorno era a casa mia insieme agli altri ragazzi, ma non avevo il coraggio di conoscerli, non che fossi timida...ma erano pur sempre amici di mio fratello, non mi sarei intromessa e per di più ad Harry dava fastidio...non lo dava a vedere ma me ne ero accorta da tempo...bhe ovviamente tranne per Niall, che conoscevo visto che si trovava nella mia stessa classe e se ad Harry facesse piacere oppure no, dovevo conoscerlo per forza. Ogni giorno anche Zayn si ritrovava nella mia stessa casa e ogni volta mi snobbava, come se Abbie Allison Styles non fosse nessuno, ancora dovevo capire il motivo di quel comportamento..

La campanella suonò, le classi si svuotarono velocemente, io salutai i ragazzi, precisamente Harry e Niall e mi diressi da Cleo..

-Bene!- le dissi facendo la finta arrabbiata 

-Scusami amore è che io ho bisogno di un bel voto in fisica e non..- la interruppi ridendo

-Hahahah non preoccuparti lo so! Dai andiamo.- dissi poi trascinandola in mensa

Passai davanti al tavolo dove c'era mio fratello che salutai con un dito medio e lui altrettanto, quello era il nostro modo di salutarci, ma infondo ci volevamo tanto bene!

[..]

-Abbie! Zayn ti sta guardando.- mi disse Cleo guardandolo alle mie spalle

 

Join MovellasFind out what all the buzz is about. Join now to start sharing your creativity and passion
Loading ...