After

Tessa Young è una studentessa diciottenne al college, con una vita semplice, voti eccellenti e un dolce fidanzato. Pianifica sempre le cose prima del tempo, finché non incontra un ragazzo scortese di nome Harry, con troppi tatuaggi e piercing, il quale distrugge i suoi piani.

59Likes
74Comments
92184Views
AA

77. Capitolo 77.

Il vuoto che sento dopo aver lasciato Harry, è strano in modo patetico. Dopo il breve tragitto fino in camera mia, mi sento già come se l’avessi lasciato ore fa. Steph non è in camera quando arrivo, ma ne sono felice, devo davvero studiare e prepararmi per il mio primo giorno alla Vance domani, non ho deciso cosa indossare, cosa portare, cosa dire. Prendendo la mia agenda, pianifico la settimana ora dopo ora. Indosserò la nuova gonna nera e un top rosso e tacchi neri, non troppo alti, ma più alti di quanto avrei preso in considerazione di indossare mesi fa. Il completo è molto professionale, ma comunque femminile. Mi chiedo pigramente se a Harry piacerà. Per tenere la mente lontana da lui, completo tutto l’assegno che ho per questa settimana. Quando finisco, il sole è scomparso e io sto morendo di fame. Harry non mi ha ancora scritto, quindi presumo che non pensi di venire stasera, quindi prendo la borsa ed esco per trovare qualcosa da mangiare. Ricordo di aver visto un ristorante cinese vicino alla libreria che ho trovato la scorsa settimana. Quando trovo il posto, è chiuso, cerco tra i ristoranti più vicini e trovo un posto chiamato La Casa Di Ghiaccio. Il posto è piccolo e sembra fatto tutto di alluminio, ma sono affamata e l’idea di cercare un altro posto per mangiare, fa brontolare il mio stomaco ancora di più. Il piccolo posto, è davvero pieno quando entro, ma per mia sorpresa, trovo un tavolo sul retro a cui sedermi. Ignoro le occhiate delle persone, devono starsi chiedendo perché sono qui da sola, ma io mangio sempre da sola. Non sono una di quelle persone che hanno bisogno di qualcuno che vada con loro ovunque. Faccio shopping da sola, magio fuori da sola, e sono anche andata al cinema da sola alcune volte, quando Noah non poteva. Non mi dispiace stare da sola, fino ad ora. Mi manca Harry più di quanto dovrebbe e mi infastidisce che a lui non sembra importargli neanche di mandarmi un messaggio. Mentre aspetto il cibo, la cameriera mi porta un drink rosa con un ombrellino giallo che fuoriesce dall’orlo. “Oh, non l’ho ordinato.” Le dico, ma lei me lo poggia comunque davanti. “L’ha fatto lui.” Sorride e piega la testa verso il bar. Spero immediatamente che sia Harry, ma non lo è. Zayn mi rivolge un piccolo saluto con la mano e un sorriso smagliante dall’altra parte della stanza minuscola. Niall cammina dietro di lui e si siede sullo sgabello vuoto a fianco al suo e mi lancia un sorriso. “Oh. Grazie.” Le dico. Sembra che ogni posto vicino a questo campus, permetta ai minorenni di bere, o forse vanno solo in quelli in cui è permesso. Mi assicura che il mio cibo sarà pronto a minuti e va via. Alcuni momenti dopo, Zayn e Niall tirano le sedia dal mio tavolo e si siedono. Spero che Zayn non sia arrabbiato con me per quello che è successo venerdì. “Sei l’ultima persone che mi sarei aspettato di vedere qui, soprattutto di sabato.” Ride Niall. “Sì, è stato un incidente. Volevo andare dal cinese, ma era chiuso.” Dico loro. “Hai visto Harry?” Mi chiede Zayn con un sorriso, prima di guardare Niall. Niall crea contatto visivo con lui prima di guardare di nuovo me. “No, non da un po’. Voi?” Chiedo loro. I miei nervi sono chiari nella mia voce. “No, non da alcune ore, ma dovrebbe arrivare presto.” Risponde Niall. “Qui?” Squittisco. Mi arriva il cibo, ma non ho più fame. E se Molly è con lui? Non riuscirò a sopportarlo, non dopo il fine settimana che abbiamo appena passato insieme. “Sì, veniamo qui spesso. Posso chiamarlo e vedere quando arriva?” Suggerisce Zayn, ma io scuoto la testa. “No, va bene. Devo andare, in realtà.” Mi guardo intorno cercando la cameriera per chiederle il conto. “Non ti è piaciuto il drink?” Mi chiede Zayn. “No, beh, non l’ho provato in realtà. Grazie per avermelo preso, ma dovei andare.” “Avete litigato di nuovo?” Mi chiede. Niall inizia a dire qualcosa, ma Zayn gli lancia un’occhiata dall’altra parte del tavolo. Cosa sta succedendo? Prende un sorso di birra e guarda di nuovo Niall. “Cosa ha detto?” Chiedo. “Niente, ha solo detto che adesso andavate più d’accordo.” Risponde Zayn per lui. Il piccolo bar sembra ancora più piccolo adesso, e voglio andare via disperatamente. “Oh, eccoli lì!” Dice Niall. I miei occhi schizzano verso la porta per vedere Harry, Louis, Tristan, Steph e Molly. Lo sapevo. So che sono amici, ma non voglio Harry vicino a Molly, non voglio neanche apparire come maniaca del controllo o pazza, ma non sopporto che Molly gli stai vicino. Quando gli occhi di Harry incontrano i miei, sembra sorpreso e quasi impaurito? Non di nuovo. La cameriera gli va incontro mentre loro si dirigono al nostro tavolo. “Posso avere il conto e una scatola a portar via?” Le chiedo. Guarda il mio cibo intoccato e annuisce. “Dove vai?” Mi chiede Steph. Si siedono tutti e cinque al tavolo di fianco al nostro. Mi rifiuto di permettermi di guardare verso Harry per vedere se si è seduto a fianco a Molly. Odio il modo in cui è così diverso quando è con i suoi amici, perché non può essere lo stesso Harry che ho avuto tutto il fine settimana? “Io.. beh, devo studiare.” Mento. Nel mio tentativo di distrarmi da Harry, ho fatto tutti i compiti per quasi tre settimane. “Dovresti restare, studi troppo!” Sorride. Ogni speranza che Harry mi prenda tra le sue braccia e mi dica che gli sono mancata, è andata. Pago la cameriera e mi alzo per andare via. “Passate una bella serata.” Dico loro. Guardo Harry e poi di nuovo verso il pavimento. “Aspetta.” Dice. Mi giro e lo guardo. Per favore, fa che non voglia fare un commento scortese o baciare di nuovo Molly. “Non mi dai un bacio?” Sorride. Oh. Guardo i suoi amici e sembrano tutti un po’ sorpresi, ma per lo più confusi. “C.. cosa?” Balbetto. E’ davvero inaspettato. Raddrizzo le spalle e guardo di nuovo Harry. “Un bacio, non mi baci prima di andartene?” Si alza e viene verso di me. Volevo questo, ma ora mi sento a disagio con gli occhi di tutti su di noi. “Uhmm..” Non so cosa dire. “Perché dovrebbe?” Ride Molly. Dio, non la sopporto. “Stanno tipo insieme, ovviamente.” Le dice Steph. “Cosa?” Dice Molly. “Tieni la bocca chiusa, Molly.” Dice Zayn e lo voglio ringraziare, ma c’è qualcosa dietro la sua voce, che mi fa dubitare della sua scelta di parole. E’ più che spiacevole. “Ciao, ragazzi.” Dico di nuovo e vado verso la porta. Harry mi segue e mi prende il polso per fermarmi. “Perché te ne stai andando? E perché sei qui, per iniziare?” Mi chiede. “Beh, sono venuta per mangiare, e me ne sto andando perché tu mi stavi ignorando e io..” “Non ti stavo ignorando, solo che non sapevo cosa dire o fare. Non mi aspettavo di vederti qui, mi ha colto di sorpresa.” Risponde. “Sì, ne sono sicura. Non mi hai mandato un messaggio per tutta la giornata e ora sei qui con Molly?” La mia voce esce fuori più lamentosa di quanto volessi. “E Louis, Tristan e Steph. Non solo Molly.” Sottolinea. “Lo so.. ma voi avete un passato e questo mi infastidisce.” Ammetto. Di sicuro ho superato il record per la gelosia più veloce. “E’ proprio questo, piccola, passato. Non era così.. come noi.” Dice. “Lo so, ma non posso farne a meno.” Sospiro. “Lo so, come pensi mi sia sentito quando sono entrato qui e ho visto te seduta con Zayn?” “Non è la stessa cosa. Tu e Molly siete andati a letto insieme.” Solo dirlo, mi scotta. “Tess.” “Lo so, è folle, ma non posso evitarlo.” “Non è folle, lo capisco, solo che non so cosa farci. Molly è nel nostro gruppo e probabilmente lo sarà per sempre.” Non so cosa mi aspettavo dicesse, ma ‘che peccato’ non è quello che volevo sentire. “Okay.” Dovrei essere felice che ha praticamente detto a tutti che stiamo insieme, ma tutta la cosa mi è sembrata così strana. “Devo andare.” Gli dico. “Allora vengo con te.” “Sicuro di voler lasciare i tuoi amici?” Scatto. Lui alza gli occhi al cielo e mi segue alla macchina. Cerco di nascondere il mio sorriso mentre entriamo in auto. Almeno so che preferisce stare con me piuttosto che con Molly. “Allora, per quanto sei stata qui prima che arrivassi?” Mi chiede Harry mentre esco dal parcheggio. “Circa venti minuti.” “Oh, non ti eri data appuntamento con Zayn, vero?” “No, non avevo idea che fosse lì o che tu saresti arrivato.” “Oh. E di cosa avete parlato?” Mi guarda. “Niente, è stato al tavolo solo pochi minuti prima che tu arrivassi.” “Oh.” Dice, mentre entro nel campus. “Perché?” “Me lo stavo solo chiedendo.” Si tamburella le dita sul ginocchio. “Mi sei mancata oggi.” “Mi sei mancato anche tu. Ho fatto un sacco di compiti e ho preparato tutto per il primo giorno alla Vance.” “Vuoi che ti dia un passaggio domani?” “No, questo è il motivo per cui mi sono presa un’auto, ricordi?” Rido. “Comunque, potrei lo stesso darti un passaggio.” Si offre mentre andiamo verso la mia camera. “No, va bene. Vado con la mia auto. Grazie, comunque.” Proprio mentre gli sto per chiedere cosa ha fatto tutta la giornata, perché non mi ha scritto se gli sono mancata tanto, le parole mi si bloccano in gola e il panico ha la maglio. Mia madre è in piedi davanti alla mia porta con le braccia incrociate e un profondo cipiglio sul viso.
Join MovellasFind out what all the buzz is about. Join now to start sharing your creativity and passion
Loading ...