After

Tessa Young è una studentessa diciottenne al college, con una vita semplice, voti eccellenti e un dolce fidanzato. Pianifica sempre le cose prima del tempo, finché non incontra un ragazzo scortese di nome Harry, con troppi tatuaggi e piercing, il quale distrugge i suoi piani.

59Likes
74Comments
86837Views
AA

69. Capitolo 69.

Seguo Liam fino allo stadio, prima ho deciso di prendere la mia auto, così posso andarmene quando voglio senza disturbare la serata di Liam e Danielle. Parcheggio di fianco a Liam e scrivo a Zayn per dirgli che siamo arrivati. Mi dice di incontrarlo nell’angolo più lontano a sinistra del campo.
“Ci vediamo con Zayn sul retro.” Dico a Liam appena lui e Danielle mi raggiungono.
“Perfetto.” Dice Liam, sembra meno che entusiasta.
“Chi è Zayn?” Chiede Danielle.
“Un mio.. amico.” E’ solo un amico.
“Harry è il tuo ragazzo, giusto?” Mi chiede. La guardo. Non sembra sottintendere nulla, solo confusa.
“No, piccola, nessuno di loro è il suo ragazzo.” Ride Liam.
“Non è brutto quanto sembra.” Rido anche io. La banda dalla scuola inizia a suonare e il campo diventa sempre più affollato, sono sollevata quando vedo Zayn appoggiato al recinto.
“Ehi, bellissima.” Mi saluta e mi abbraccia. Gli sorrido, ricambiando l’abbraccio.
“Sono Zayn, è bello conoscervi.” Annuisce verso Liam e Danielle. So che ha incontrato Liam in passato, ma sta solo cercando di essere educato.
“Sei qui da molto?” Gli chiedo.
“Solo una decina di minuti, ci sono molte più persone di quanto mi aspettassi.” Mi dice. Liam ci fa strada verso un’area meno affollata a fianco all’enorme tumulo di legna e ci sediamo a terra. Danielle si siede tra le gambe di Liam e appoggia la schiena contro il suo petto. Il sole sta tramontando e il vento sta aumentando, avrei dovuto mettere una maglia a maniche lunghe.
“Sì, sei mai stato ad un falò prima?” Gli chiedo e lui scuote la testa.
“No, non è proprio il mio genere.” Ride. “Ma sono felice di essere qui stasera.” Aggiunge.
Sorrido al suo complimento e qualcuno inizia a parlare in un microfono sull’accendere il fuoco. Meno di un minuto più tardi, il fuoco viene appiccato e ingoia il cumulo di legna ferocemente. E’ davvero bello stare così vicini alle fiamme.
“Allora, per quanto tempo resti?” Chiede Zayn a Danielle.
“Solo questo fine settimana, vorrei poter esserci il prossimo per il matrimonio.” Si acciglia.
“Che matrimonio?” Chiede Zayn. Guardo Liam e lui risponde.
“Il matrimonio di mia mamma.” Gli dice.
“Oh..” Sembra pensare a qualcosa.
“Cosa?” Gli chiedo.
“Niente, sto solo cercando di ricordare chi altro deve andare ad un matrimonio il prossimo fine settimana. Oh, sì, mi sembra Harry. Ci ha chiesto cosa si dovrebbe indossare?” Dice. Il mio cuore si ferma. “Sarà un matrimonio diverso comunque, giusto?” Chiede. Harry non ha detto a nessuno dei suoi amici che suo padre è il cancelliere o che sta per sposare la madre di Liam.
“No, sono..” Inizia Danielle.
“Sono sicura che sia un altro matrimonio.” La interrompo e Liam le dice qualcosa nell’orecchio. Harry aveva davvero preso in considerazione di andare al matrimonio? Altrimenti perché chiederebbe ai suoi amici cosa indossarvi?
“Non riesco ad immaginare Harry al matrimonio di nessuno, comunque.” Ride Zayn.
“Perché no?” Il mio tono è più acido di quanto volessi.
“Non lo so, perché è Harry. L’unico modo per farlo andare ad un matrimonio, sarebbe fargli sapere che può fare sesso con tutte le damigelle d’onore.” Dice e alza gli occhi al cielo.
“Pensavo che tu ed Harry foste amici?” Dico.
“Lo siamo, non sto dicendo niente di male, è solo il modo in cui è Harry. Fa sesso con una ragazza diversa ogni fine settimana, a volte più di una.” Mi informa. Le orecchie mi fischiano e il fuoco sembra troppo caldo sulla mia pelle. Mi alzo prima che mi accorga di cosa sto facendo.
“Dove vai? Che succede?” Mi chiede Zayn.
“Niente, è solo che.. ho bisogno d’aria. Aria fresca.” Farfuglio. So quanto sembri stupido, ma non mi interessa. “Torno subito, ho bisogno solo di un secondo.” Vado via velocemente prima che uno di loro mi possa seguire. Cosa c’è di sbagliato in me? Zayn è dolce e gli piaccio davvero, gli piace la mia compagnia e io non riesco a smettere di pensare ad Harry. Prendo qualche respiro profondo e torno da loro.
“Scusate, il fuoco era.. troppo caldo.” Mento e mi siedo. Zayn ha preso il telefono e gira lo schermo via da me mentre lo rimette in tasca.
Zayn mi dice che va bene e chiacchieriamo un po’ con Liam e Danielle per l’ora successiva.
“Sono un po’ stanca, ho preso l’aereo molto presto.” Dice Danielle a Liam e lui annuisce.
“Sì, anche io sono stanco. Noi andiamo.” Liam si alza e aiuta Danielle a fare lo stesso.
“Vuoi andare anche tu?” Mi chiede Zayn.
“No, io sto bene. A meno che tu non voglia andare?” Gli chiedo e lui scuote la testa.
“Perfetto.” Sorride. Salutiamo Liam e Danielle e li guardiamo sparire tra la folla.
“Allora, qual è la ragione del falò?” Chiedo a Zayn, non so se lo sa, ma sono curiosa.
“Penso sia tipo per festeggiare la fine della stagione di football.” Mi dice. Mi guardo intorno e noto che molte persone indossano le maglie della squadra. Deve avere ragione.
“Oh.” Dico e lo guardo. “Ora capisco.” Rido.
“Quello è Harry?” Dice e io giro velocemente la testa nella direzione in cui sta guardando. Ovviamente, Harry sta venendo verso di noi con una bruna bassa con addosso una gonna.
Mi avvicino a Zayn. Questo è esattamente il motivo per cui non ho ascoltato Harry sul portico, ha già trovato una ragazza da portare qui per ripicca.
“Ehi, Zayn.” Dice la ragazza con una vocetta squillante.
“Ehi, Emma.” Dice Zayn e mette il braccio intorno alle mie spalle. Harry gli lancia un’occhiata e si siede.
So che mi sto comportando maleducatamente non presentandomi a questa ragazza, ma non posso fare a meno di disprezzarla già.
“Com’è andato il falò finora?” Chiede Harry.
“E’ quasi finito, credo.” Risponde Zayn. C’è tensione tra i due, posso sentirlo. Non so perché dovrebbe esserci, Harry ha reso chiaro ai suoi amici che non gliene fotte un cazzo di me.
“Hanno del cibo?” La voce della ragazza è fastidiosa.
“Sì, c’è lo stand.” Le dico.
“Harry, vieni con me a prenderlo.” Ordina e lui alza gli occhi al cielo, ma si alza.
“Portatemi un pretzel, sì?” Sorride Zayn e Harry serra la mascella. Cosa succede tra loro?
Appena Harry ed Emma spariscono, mi giro verso Zayn. “Possiamo andare? Non voglio davvero stare con Harry, tipo che ci odiamo, nel caso lo avesti dimenticato.” Gli dico. Cerco di ridere, ma non ci riesco.
“Sì, certo che possiamo andare.” Dice. Ci alziamo e mi prende la mano. Ci teniamo per mano mentre camminiamo, mi ritrovo a guardarmi intorno in cerca di Harry e spero che non ci veda.
“Vuoi andare alla festa?” Mi chiede appena raggiungiamo il parcheggio.
“No, non voglio andare neanche lì, davvero.” Quello è l’ultimo posto in cui voglio andare.
“Okay, possiamo stare insieme un’altra..” Inizia.
“No, voglio ancora stare insieme. Solo che non voglio stare qui o in quella casa.” Dico velocemente. Sembra sorpreso quando i suoi occhi incontrano i miei.
“Okay.. beh, possiamo andare a casa mia? Se vuoi, altrimenti possiamo andare da qualche altra parte? Non so davvero dove altro andare.” Ride e mi unisco.
“Casa tua va bene. Ti seguo fino a lì.” Gli dico.
Durante il tragitto, non posso fare a meno di immaginare la faccia di Harry quando è tornato e noi ce ne eravamo andati. Si è portato una ragazza con lui, quindi non ha nessun diritto di innervosirsi. L’appartamento di Zayn è proprio fuori dal campus ed è piccolo ma pulito. Mi offre da bere quando entriamo, ma rifiuto, dal momento che voglio tornare in camera mia stanotte.
“Puoi prendere il telecomando, non so cosa ti piace guardare.” Ride e mi passa il telecomando.
“Vivi da solo?” Gli chiedo e lui annuisce. Mi sento un po’ nervosa mentre si sede vicino a me e mi mette il braccio intorno alla vita, ma nascondo il nervosismo con un sorriso. Il telefono di Zayn gli vibra in tasca e si alza per rispondere, alzando un dito per dirmi che torna subito.
“Ce ne siamo andati.” Lo sento dire dalla piccola cucina.
“Quindi..” “Giusto.” “Peccato.” I pochi frammenti che riesco a cogliere della conversazione. Nessuno ha senso per me. A parte ‘ce ne siamo andati’. E’ Harry al telefono? Mi alzo e vado verso la cucina appena lui attacca con chiunque fosse.
“Chi era?” Gli chiedo.
“Nessuno di importante.” Mi assicura e mi riporta al divano. “Sono davvero contento che ci stiamo conoscendo, sei diversa dal resto delle ragazze qui.” Dice dolcemente.
“Anche io.” Gli dico. “Conosci Emma?” Non posso fare a meno di chiedere.
“Sì, la sua fidanzata è la cugina di Niall.” Mi dice.
“Fidanzata?”
“Sì, stanno insieme da un bel po’. Emma è simpatica.” Dice. Quindi Harry non era lì con lei, non in quel senso almeno. Magari era davvero venuto per provare a parlarmi di nuovo invece di ferirmi portando un’altra ragazza.
Guardo Zayn e lui si allunga per baciarmi. Le labbra sono fredde a causa del drink e sanno di vodka. So che non è ubriaco, è il suo primo bicchiere. Le sue mani sono attente e dolci contro le mie braccia, poi la vita. La faccia triste di Harry di prima, mi salta in mente, il modo in cui mi ha pregata per un’altra chance e non gli ho creduto, il modo in cui mi ha guardata andare via, lo sfogo durante la lezione su Catherine e Heatcliff, il modo in cui salta sempre fuori quando io non voglio, il modo in cui non dice mai a sua madre che le vuole bene, il modo in cui ha detto che mi ama davanti a tutti, il modo in cui è venuto a casa di suo padre stasera anche se odia quel posto, e il modo in cui ha chiesto ai suoi amici cosa indossare al matrimonio, ha tutto perfettamente senso ma nessun senso allo stesso tempo. Mi ama. Nel suo danneggiato modo, mi ama. Me ne rendo conto come se un camion mi stesse investendo.
“Cosa?” Dice Zayn e si allontana dal bacio.
“Cosa?” Ripeto la sua stessa parola.
“Hai appena detto Harry.”
“Non è vero.” Mi difendo.
“Sì, invece.” Si alza e si allontana dal divano.
“Devo andare.. mi dispiace.” Dico e afferro la borsa, affrettandomi fuori dalla porta prima che possa dire qualcos’altro.

Join MovellasFind out what all the buzz is about. Join now to start sharing your creativity and passion
Loading ...