After

Tessa Young è una studentessa diciottenne al college, con una vita semplice, voti eccellenti e un dolce fidanzato. Pianifica sempre le cose prima del tempo, finché non incontra un ragazzo scortese di nome Harry, con troppi tatuaggi e piercing, il quale distrugge i suoi piani.

59Likes
74Comments
86841Views
AA

5. Capitolo 5.

Per fortuna Harry va via, così io e Steph possiamo discutere della festa, ho bisogno di più dettagli.
“Dov’è la festa? E’ a una distanza ricopribile a piedi?” Le chiedo, mentre allineo i miei libri sullo scaffale in ordine alfabetico. E’ un’abitudine.
“Tecnicamente è la festa di una confraternita, in una delle case più grandi qui, è giusto fuori dal campus, quindi non cammineremo, ma Niall ci passa a prendere.” Mi dice e sono felice che non sia Harry, anche se so che sarà lì e in qualche modo stare in macchina con lui mi sembra insopportabile. Perché è così scortese? Se qualcosa, dovrebbe essere grato che non lo giudico per il modo in cui ha distrutto il suo corpo con buchi e tatuaggi. Forse lo sto giudicando giusto un pochino, ma almeno non in faccia a lui. E’ solo che sono stata cresciuta in una casa dove tatuaggi e piercing non sono prevedibili, ho sempre dovuto avere i capelli pettinati, le sopracciglia sistemate e i vestiti puliti e stirati. E’ così e basta.
“MI hai sentito?” Dice Steph e ride.
“Scusa.. cosa?” Non avevo realizzato che la mia mente stava vagando.
“Ho detto prepariamoci, puoi aiutarmi a scegliere cosa indossare.” Dice. I vestiti che sceglie sono così inappropriati che continuo a guardarmi intorno per trovare una telecamera nascosta e qualcuno che salti fuori e mi dica che è uno scherzo, rabbrividisco ad ognuno e lei ride, ovviamente trovando il mio disgusto, umoristico. Il vestito.. uhmm.. pezzo di stoffa.. che sceglie è un vestito nero fatto di quella che sembra una rete da pesca, con il suo reggiseno rosso che si può vedere attraverso, almeno la parte di sotto è compatta, ma ho la sensazione che lo indosserebbe anche se non lo fosse. Il.. vestito raggiunge a stento la parte superiore delle sue cosce e i tacchi delle scarpe sono almeno dieci centimetri. Si tira i capelli rosso fiammeggiante in una selvaggia crocchia con dei ricci che scappano da tutte le parti e ha più eyeliner che mai.
“Hanno fatto male i tatuaggi?” Le chiedo mentre prendo il mio vestito marrone.
“La prima volta, più o meno, ma non tanto quanto pensi tu. E’ quasi come un ape che ti punge in continuazione.” Fa spallucce. Ahia.
“Sembra terribile.” Le dico e lei ride. Mi viene in mente che probabilmente lei mi trova tanto strana quanto io trovo lei.
“Non indosserai davvero quello, vero?” Spalanca la bocca verso il mio vestito.
Faccio scorrere la mano sul tessuto, questo è il mio vestito più carino e non ho portato molte cose con me. Dal momento che non sono andata al negozio oggi, dovrò trovare il tempo in questa settimana. Devo scrivermelo prima che lo dimentichi.
“Cos’ha che non va il mio vestito?”
Cerco di nascondere quanto sia offesa. Il tessuto marrone è morbido ma resistente, lo stesso materiale di cui sono fatti i vestiti da lavoro. Il colletto va sul mio collo e le maniche sono lunghe tre quarti, arrivando giusto sotto i gomiti.
“Niente.. è solo così.. lungo?” dice.
“Arriva a stento sotto le ginocchia.” Difendo il mio vestito preferito.
“E’ carino, penso solo che sia troppo pesante per una festa, potresti prendere in prestito qualcosa di mio?” mi offre e io rido.
“No, grazie, indosserò questo.” Le dico e inserisco la spina dell’arricciacapelli.

Join MovellasFind out what all the buzz is about. Join now to start sharing your creativity and passion
Loading ...