After

Tessa Young è una studentessa diciottenne al college, con una vita semplice, voti eccellenti e un dolce fidanzato. Pianifica sempre le cose prima del tempo, finché non incontra un ragazzo scortese di nome Harry, con troppi tatuaggi e piercing, il quale distrugge i suoi piani.

59Likes
74Comments
92469Views
AA

15. Capitolo 15.

Mi cambio dal pigiama e metto un paio di pantaloni che non ho ancora indossato. Sono un po’ più aderenti di quelli che indosso di solti, ma devo fare la lavatrice, quindi non ho scelta. La maglietta è una semplice camicia nera, a giro maniche con una finitura di pizzo sulle spalle.
“Wow, mi piacciono davvero tanto i tuoi vestiti.” Mi dice Steph. Presumo sia un complimento, nonostante la sorpresa nella sua voce per il fatto che le piaccia davvero qualcosa che sto indossando. Le sorrido e prova ad offrirmi ancora il suo eyeliner.
“Non questa volta.” Le dico, ricordando come si è sciolto la scorsa volta a causa delle lacrime. Perché ho acconsentito a tornare lì?
“Ci viene a prendere Molly invece di Niall, mi ha appena mandato un messaggio, quindi sarà qui a minuti.”
“Non credo che a lei piaccio.” So che è così.
“Le piaci, è solo troppo onesta, a volte, e credo sia intimidita da te.”
“Da me? Per quale ragione al mondo dovrebbe essere intimidita da me?” Rido. Sono io ad essere intimidita da lei.
“Credo solo perché sei così diversa da noi.” Mi sorride. So di essere diversa da loro, ma per me sono loro quelli “diversi”. “Non preoccuparti per lei, sarà occupata stasera.” Ride.
“Con Harry?” Le chiedo, prima di riuscirmi a fermare. Non posso evitare di notare il modo in cui mi sta guardando, con le sopracciglia inarcate.
“No, probabilmente con Zayn. Cambia ragazzo ogni settimana.” E’ una cosa severa da dire di una sua amica, ma lei sorride e basta.
“Non sta insieme ad Harry?” L’immagine di loro due che pomiciano sul letto, mi viene in mente.
“Non esiste, lui non fa questo genere di cose. Si limita a divertirsi con molte ragazze, ma non sta insieme a nessuna. Mai.”
“Oh.” E’ tutto ciò che riesco a dire. Mi rivolge un sorriso strano e prende la sua borsa.
“Andiamo.” Mi afferra il braccio e mi tira fuori.
La festa di questa settimana è uguale a quella della scorsa, tonnellate di persone, persone ubriache da tutte le parti. Perché non sono rimasta in camera a fissare il soffitto? Molly sparisce non appena arriviamo e io finisco per sedermi sul divano e restare lì per almeno un’ora prima che arrivi Harry.
“Sembri.. diversa.” Dice e io mi alzo. I suoi occhi rastrellano il mio corpo da sotto a sopra. Non cerca neanche di essere delicato nel farlo. Resto in silenzio e i suoi occhi incontrano i miei. “I vestiti ti stanno davvero bene stasera.” Ride. Alzo gli occhi al cielo e mi aggiusto la camicia, desiderando improvvisamente di aver indossato i miei soliti vestiti larghi. “Mi sorprende vederti qui.”
“Già.. sorprende anche me che sia finita qui di nuovo.” Dico e vado via da lui. Non mi segue, ma per qualche ragione, mi ritrovo a sperare che lo avesse fatto.
Qualche ora dopo, Steph è di nuovo ubriaca, beh, tutti sono di nuovo ubriachi. “Giochiamo a obbligo o verità.” Farfuglia Zayn e il loro piccolo gruppo di amici tatuati si riunisce intorno al divano. Molly passa una bottiglia di alcol chiaro a Niall che ne prende un sorso. La mano di Harry copre l’intero bicchiere rosso mentre ne beve un po’.
Acconsentono tutti a giocare a questa versione ubriaca di obbligo o verità, il che non può in alcun modo finire bene. Un'altra ragazza dall’aspetto punk si unisce al gruppo, quindi ci sono Harry, Zayn, Niall, il compagno di stanza di Niall Tristan, Molly, Steph e la nuova ragazza. “Dovresti giocare, Tessa.” Dice Molly con un sorriso malvagio.
“No, preferirei di no.” Le dico e distolgo lo sguardo.
“Come se si mettesse davvero a giocare, dovrebbe smettere di essere una puritana per cinque minuti.” Dice loro Harry e tutti ridono, tranne Steph. Le sue parole mi fanno arrabbiare, non sono una puritana. Sì, ammetto che non sono in alcun modo selvaggia, ma non sono puritana. Lancio un’occhiata a Harry e mi siedo stile indiana nel loro piccolo cerchio, tra Niall e la nuova ragazza. Harry ride e sussurra qualcosa a Zayn prima di iniziare.
I primi pochi turni, includono Zayn obbligato a scolarsi un intera birra, Molly obbligata a mostrare al gruppo il reggiseno (e lo fa), e scoprire che Steph ha dei piercing sui capezzoli.
“Obbligo o verità, Theresa?” Mi chiede Niall e deglutisco.
“Verità?” Squittisco. Harry ride e borbotta un “ovviamente.” Lo ignoro e Niall si sfrega le mani.
“Sei vergine?” Mi chiede e mi soffoco col mio stesso fiato. Nessuno sembra sconcertato dalla domanda invadente, a parte me. Sento il calore sulle mie guance e il divertimento sulle facce di tutti.
“Beh?” Dice Zayn. Nonostante voglia tantissimo correre via e nascondermi, annuisco e basta. Ovvio che sono vergine, il massimo a cui siamo arrivati io e Noah è pomiciare e lui che mi ha toccato il sedere, attraverso i jeans, ovviamente.
Nessuno sembra sorpreso dalla mia risposta, solo intrigati. “Quindi stai insieme a Noah da due anni e non avete fatto sesso?” Mi chiede Steph e mi muovo a disagio. Mi limito a scuotere la testa.
“Tocca ad Harry.” Dico, sperando di spostare l’attenzione da me.

Join MovellasFind out what all the buzz is about. Join now to start sharing your creativity and passion
Loading ...