After

Tessa Young è una studentessa diciottenne al college, con una vita semplice, voti eccellenti e un dolce fidanzato. Pianifica sempre le cose prima del tempo, finché non incontra un ragazzo scortese di nome Harry, con troppi tatuaggi e piercing, il quale distrugge i suoi piani.

59Likes
74Comments
92267Views
AA

11. Capitolo 11.

I suoi occhi incontrano i miei e noto che sono verdi, non aveva mai davvero stabilito un contatto con gli occhi con me fino ad ora. Distoglie lo sguardo velocemente e io lo supero per uscire dal bagno. Mi afferra il braccio, non gentilmente, e mi tira indietro.
“Non toccarmi!” Urlo e strattono via il braccio da lui.
“Hai pianto?” Chiede, il tono curioso. Se non fosse Harry, potrei davvero pensare che è preoccupato.
“Lasciami in pace e basta, Harry.” Sta davanti a me, la sua figura alta blocca i miei movimenti. Non posso più sopportare i suoi giochetti. “Harry, per favore.. ti sto pregando, se hai anche un solo osso decente nel tuo corpo, mi lascerai stare. Risparmia qualsiasi commento scortese che avevi intenzione di dire, per domani. Per favore.” Lo prego letteralmente. Un lampo di confusione attraversa i suoi occhi prima che parli.
“C’è una stanza in fondo al corridoio in cui puoi dormire, Steph è già lì.” Dice. Aspetto un secondo che lui dica qualcos’altro, ma non lo fa. Mi fissa e basta.
“Okay.” Dico e lui si sposta dalla mia strada.
“E’ la terza porta sulla sinistra.” Istruisce e si dirige verso il corridoio. “Buonanotte, Theresa.” Sento mentre sparisce nella sua camera. Che diavolo era quello? Harry senza commenti scortesi? So che sarò nei guai se lo vedo domani. Starà già pianificando tutti i commenti maligni che farà su di me. La terza stanza sulla sinistra è semplice, molto più piccola di quella di Harry, con due letti piccoli. Sembra più una stanza di un dormitorio che l’enorme stanza che ha Harry. Forse è il capo o qualcosa del genere? La spiegazione più logica è che tutti hanno paura di lui e lui ne ha approfittato per avere la camera più grande. Steph è stesa su uno dei letti, quindi mi tolgo le scarpe e la copro col lenzuolo prima di chiudere a chiave la porta e stendermi sull’altro letto. I miei pensieri sono ovunque quando finalmente riesco ad addormentarmi, immagini di rondini e occhi verdi scorrono nei miei sogni.

Join MovellasFind out what all the buzz is about. Join now to start sharing your creativity and passion
Loading ...