La fatina senza poteri e il signore Mago


1Likes
1Comments
155Views

1. favola nr1

La Fatina senza Poteri e il Signore Mago

C'era una volta un Signore...che non era un semplice Signore..ma era un Mago!

Le sue magie però funzionavano solo nel paese della Fatina senza Poteri.

Erano magie strane, capaci di annullare e di cambiare.

Una mattina la Fatina senza Poteri si svegliò e vide il cielo grigio..ma arrivo il Signore Mago e ai suoi occhi divenne blu.

Tutto diventava il contrario di tutto, bastava la sola presenza del Signore Mago per mutare le cose.

Per non dire di quando il Signore Mago parlava con la Fatina senza Poteri poverina!

Se lei aveva deciso di andare al mare, bastava una parola del Signore Mago e il mare non le interessava più!

Se invece non aveva deciso niente...puff! ecco che poverina improvvisamente si ritrovava a prendere decisioni epocali.

Era un tormento! La Fatina senza Poteri non sapeva più che fare!

Questo Signor Mago era un grande problema che non sapeva come risolvere!

Anche qui il paradosso era che se lei aveva trovata una soluzione per questo problema...lui appariva e di soluzioni non ve ne era più manco mezza!

Passarono dei mesi...e tutto continuava ad essere il contrario di tutto quando i Due si incontravano.

Un giorno il Signore Mago non si fece vedere...e così anche il giorno successivo e quello dopo ancora.

Passarono le settimane, e anche i mesi.

Se inizialmente la Fatina senza Poteri era quasi rasserenata dalla sua assenza, poi si rese conto che nulla era più interessante, perchè tutto veniva visto sempre e soltanto sotto il suo punto di vista che non cambiava mai e quindi non metteva mai nulla in discussione.

Era disperata...non le interessava più nulla perchè poteva avere tutto ciò che voleva quando voleva mentre prima le cose le desiderava non potendole avere, e tutto rappresentava una conquista quando lo si otteneva, e una scoperta nel momento in cui non lo si considerava nemmeno e poi si rivelava una cosa bella.

Come quella volta che lei aveva deciso di non ascoltare altro che il silenzio, ma poi arrivò il Signore Mago e le fece ascoltare una canzone che parlava di un mostro che tutti volevano cacciare, un mostro triste e buono...e la Fatina senza Poteri ascoltando quella canzone si emozionò e scopri che le lacrime possono scorrere all'improvviso.

Quante cose grazie a Signore Mago scopriva inaspettatamente.

Una mattina finalmente si decise, aveva bisogno che il Signore Mago ritornasse da lei...e allora gli scrisse una luuuuuuunga lettera che affidò ad un fidato piccione viaggiatore chiamato Bussola perchè trovava sempre tutti!!

Gli scrisse raccontandogli tutto, dicendogli che era sollevata inizialmente della sua partenza improvvisa ma che poi tutto perse di valore diventando scontato e banale.

Bussola volo per giorni e giorni, il Signore Mago si era nascosto bene.

Fatina senza Poteri attese.

Ma finalmente un bel giorno Signore Mago tornò nel regno di Fatina senza Poteri...e parlarono a lungo.

Quello che scoprirono fu sensazionale!

Per Signore Mago...lei non era Fatina senza Poteri, ma Signora Fatina...e lui non era un signore Mago, ma un Mago senza Poteri che ogni volta che incontrava Signora Fatina faceva esattamente il contrario di ciò che avrebbe voluto fare.

I due risero...e si resero conto che per uno strano scherzo del destino dovevano stare a stretto contatto per poter essere qualcuno e scoprire qualcosa del mondo che li circondava.

Bussola li osservava discutere animatamente sulle responsabilità dell'uno e sulle responsabilità dell'altro...c'era da ridere.

Bussola sapeva che ne avrebbero viste delle belle insieme...ma che vederle insieme sarebbe stato ancora più bello perchè tutto sarebbe stato conquista e scoperta...due mondi, due prospettive, due punti di vista inesplorati che si esploravano a vicenda scoprendo il mondo e i suoi mondi.

Join MovellasFind out what all the buzz is about. Join now to start sharing your creativity and passion
Loading ...