Nuova movella


3I mi piace
0Commenti
215Visualizzazioni
AA

1. il giorno più bello della mia vita

Mi ricordo molto bene quel giorno, gli uccelli cantavano il sole era più splendente che mai, nel cielo non c'erano nuvole. Tutto era radioso intorno a me. Prima del grande evento mi sono preparato il meglio possibile, avevo dedicato circa 2 o 3 ore solo per i capelli per renderli perfetti. Volevo che fossero più folti e ricci e dopo gli ultimi ritocchi i capelli erano più belli che mai. Subito dopo passai su tutto il corpo la mia acqua di colonia preferita e poi incominciai a vestirmi. Indossavo uno smooking nero, misi una giacca anch' essa nera, sotto di questa una camicia bianca e infine dei pantaloni scuri. Ero pronto e mancava finalmente poco al lieto evento, l'evento che avrebbe cambiato la mia vita per sempre. Salii in macchina insieme al mio testimone Niall, un biondino dagli occhi azzurri.

"Emozionato?" Mi chiese

"Non sai quanto" risposi con quel poco di voce che restava

" andrà tutto bene,rilassati e goditi il momento" mi rassicuró Niall

"Ho paura" gli dissi

"Per tua madre?" Mi chiese Niall

"... Non credo verrà e se non venisse ci resterei malissimo " gli dissi intristito

Ma Niall mi prese la mano e mi consoló

"Se non verrà non fa niente, non rovinarti la vita, pensa a quanto sarai felice dopo, vivi la tua vita al meglio e non pensare a tua mamma, questo è il tuo momento non il suo"mi disse Niall rassicurandomi

"Hai ragione Niall, non mi farò rovinare il giorno più importante della mia vita" gli risposi con tono deciso

"Così ti voglio Hazz"mi disse Niall dandomi una pacca amichevole sulla spalla

Intanto arrivammo al tribunale e io ero più agitato che mai finché non vidi Louis all'altare. Era una meraviglia , i suoi capelli erano più belli del solito,i suoi occhi azzurri erano lucidi d'emozione, aveva un sorriso da bimbo, uno di quei sorrisi angelici che fanno i neonati. In quel momento mi scappó una lacrima e quando arrivai all'altare notai che anche lui pianse. Era tutto perfetto e in quel momento non mi interessó più mia madre, e anche se avrei preferito che ci fosse a me stava bene così, finché dalla porta non vidi entrare mia madre sorridente e gioiosa. Ero così felice, non potevo desiderare di meglio. Nel momento in cui ci fu lo scambio degli anelli Louis disse:

"Prometto di amarti e rispettarti per sempre,finché morte non ci separi"

Dopo quelle parole vidi passare tutti i momenti della mia vita passati con lui, il nostro primo bacio,le nostre litigate, le nostre risate, le nostre uscite,la nostra prima volta,i nostri abbracci,la proposta che mi fece qualche mese fa,le nostre minchiate, tutto. Dopo anche io gli infilai l'anello nel dito dicendo:

"Prometto di amarti, baciarti ,prometto di rispettarti,prometto di riordinare il tuo macello"

Non appena pronunciai queste parole gli invitati scoppiarono in una risata così forte da far ridere pure Louis

"...prometto di starti vicino in tutte le difficoltà, lo prometto davanti a tutti, perché io Louis William Tomlinson ti amo" non appena finii di dire le ultime parole il viso di Louis era bagnato dalle lacrime

"Anche io ti amo Harold"mi disse con un filo di voce

Dopo di che il rappresentante civile disse:

"Louis William Tomlinson vuoi tu prendere

Harry Edward Styles come tuo legittimo sposo?"

"Lo voglio " rispose Louis sorridendomi

"Harry Edward Styles vuoi tu prendere Louis William Tomlinson come tuo leggittimo sposo?" Mi chiese il rappresentante.

Io sorridendo a Louis urlai:

"CERTO CHE LO VOGLIO" e prima che il rappresentante mi desse il permesso, mi tuffai tra le labbra di Louis

Gli invitati si alzarono in piedi applaudendo gioiosi.

"Sono felice di presentarvi i signori Stylinson!" Disse il rappresentante felice, quasi commosso. Quel giorno è stato il più bello della mia vita, ora sono qui, a 43 anni e vivo con il mio più grande amore Louis e con i nostri due figli Dusty e George.

Iscriviti su MovellasScopri perché tutta questa agitazione. Iscriviti adesso per cominciare a condividere la tua creatività e passione.
Loading ...