Errori

Draco Malfoy, Un ragazzo da tutti considerato un poco di buono.
Denise Holmes, una ragazza che da poco si conosce veramente.
Storia immersa in odio, amore, litigi, amicizia e sopratutto errori.

!!per la storia sto utilizzando SOLO i luoghi e alcuni personaggi dei romanzi "Harry Potter"!!

18I mi piace
94Commenti
10145Visualizzazioni
AA

24. Persone indesiderate

Capitolo 24: Persone indesiderate

"Non è possibile!" Draco sputa quelle parole come un'imprecazione dopo aver ascoltato tutto quello che era successo appena poche ore fa a Malfoy Manor.

"Ti prego Draco questo è un mio affare, volevo solo fartelo sapere, me la caverò" ma anche la mia voce è così instabile che risulta difficile pure a me credermi.

Sento che le lacrime minacciano di scendere sul viso, ma voglio mostrarsi forte davanti al perfetto ragazzo che ho davanti.

"Ne riparliamo, vado a fare un bagno, non posso credere che Petunia abbia fatto questo"

Petunia. È questo il suo nome quindi.

Il nome di quella ragazza che mi ha tolto tutto e si è presa quello che era mio.

Petunia.

"Oh. Mio. Dio." Ara è rimasta senza parole dopo aver ascoltato quello che era successo a casa dei Malfoy.

"Quella stronza! Giuro che appena la vedo le riempio la bocca di lumache!" Le classiche minacce di Ara che, anche se sembrano insulse, vengono sempre in qualche modo realizzate.

Aah la mia migliore amica non potrebbe essere niente di meglio.

Un biglietto candido si trova sopra il mio cuscino, la carta sembra pregiata e sopra c'è lo stemma di casa Malfoy, lo apro.

"Non ti libererai tanto facilmente di me piccola sgualdrina. Mi rincontrerai, molto presto.

Immagina quello che posso farti.

Draco è mio."

Non è firmato ma so già di chi si tratta: Petunia.

Sento qualcuno bussare alla porta e finalmente mi sveglio dai sogni tormentati che stavo facendo.

Tasto l'altra metà del letto, è vuota e fredda.

Dov'è Draco?

Mi alzo dal letto e vado ad aprire la pesante porta di legno scuro.

E mi ritrovo davanti la persona meno desiderata in questo momento.

Capelli mori, alta e con un fisico da paura, due occhi maligni e neri come la pece mi squadrano.

Poi con un sorriso tirato e pieni di cattiveria mi dice:

"Ciao Denise, sono la tua nuova compagna. Piacere..."

Non voglio sentirlo.

"Petunia."

Iscriviti su MovellasScopri perché tutta questa agitazione. Iscriviti adesso per cominciare a condividere la tua creatività e passione.
Loading ...