Same

Mai sentito parlare dell'amore a prima vista ? Beh per Harrry e Faith non fu così .
Due caratteri simili , ma con piccole differenze ... Riusciranno a sopravvivere al loro stesso amore ?
#love #harrystyles.

4I mi piace
2Commenti
511Visualizzazioni
AA

4. capitolo 4

ESCI-urlai singhiozzando lui usci velocemente lasciandomi da sola rannicchiata a piangere ,non posso credere che mi abbia fatto una cosa del genere io lo amo! anzi lo AMAVO ha chiuso con me ,non viglio sentire piu nemmeno il sui nome .

Mi alzai con fatica da terra andai in bagno e mi misi davanti allo specchio .

Sono un mostro ho tutto il trucco scolato sembro un panda, sono letteralmente distrutta , mi spogliai ed entrai nella vasca. É una delle cose che amo fare di piu è rilassante e mi calma .

La cosa che mi fa più innervosire é il.fatto che mi ha detto ti amo a vanvera!!. Parole inutili false tutto ciò che io odio di più, le bugie.........

Circa mezz'oretta dopo uscì dalla vasca leggermente più calma, mi avvolsi nell'asciugamano ed andai nella mia stanza .

C'era una quiete troppo strana, non sono abituata a quasta calma .

Andai verso l'armadio mi misi dei semplici panta-collant ed una maglia larga, presi il telefono e digitai il numero di Betty

tuu... tuu.....

"pronto" disse stanza, probalbilmente l'avro svegliata

" ehi bet"

"ehi come mai mi chiami a quest'ora?"

"liam...."dissi con tono malinconico

"liam?" ripeté lei

"si abby mi ha inviato una foto di lui e una bionda che si baciavano..."

"mi dispiace come stai?"

"malissimo la cosa brutta e che ha continuato a dirmi che mia ama !!"urlai quasi

"gli uomini e le loro bugie .......scusa me perché non gle la fai pagare?"

"in che senzo?"

"nel senso fai come ha fatto lui "

"no bet non voglio tanto lui non mi ama e io non ho mativo per farlo"

"mh...ok facciamo una cosa domani alle 11 usciamo io tu e abby e facciamo shopping"

"non posso devo lavorare"

"a che ora stacchi?"

"verso le sei? "

"ok allora dopo andiamo a prenderci un aperitivo e poi ti facciamo dovertire!"disse entusiasta

"mh..ok "dissi sorridendo "a domani" continuai

"notte" concluse lei attaccando il telefono.

Posai il telefono sul comodino e mi misi a letto.Quella notte non dormi bene, non trovavo una posizione comoda ma circa alle 3 mi addormentai definitivamente.

" Nooo no vattene !!"continuai ad uralre .Un uomo si avvicinava sempre di più a me io continuavo a supplicarlo di andarsene, era come se non mi sentisse ero in preda al panico era vicinissimo "noooo ti pregoooo!!" urlai

Mi alzai dal letto all'improvviso tutta sudata, avevo fatto un incubo bruttissimo non riesco a capire chi fosse quell'uomo........, guardai l'ora .7:00 A.m .

Mi alzai dal letto mi vesti e scesi giù a fare colazione .

Si fecero le 9:00 ed é ora di andare a lavoro così presi la borsa e le chiavi della macchina ed andai in ufficio .

Quest'oggi era tutto più calmo dalle strade di new York che non sono affolate a la quiete che c'é in ufficio, ognuno é alla propria postazione di lavoro compresa me .

A farmi abbandore i miei pensieri fu la mia segretaria .

"il signor styles la vuole nel suo ufficio"

"arrivo" mi alzai dalla mia scrivania uscendo dal mio ufficio andando verso l'ascensore

chissà che vuole?

-bhe per come hai parlato con lui ieri ti vorra licenziare? !- peggio per lui ......

"il signor styles l'aspetta "mi disse la sua assistente, come se già non lo sapessi.

Entrai nel grande ufficio attirando l'attenzione di styles, il sole illuminava tutta la sua figura, schiarendo quella sua "chioma" di capelli ricci, illuminandogli quelle bellissime iridi verdi.

"si accomodi"...........

Iscriviti su MovellasScopri perché tutta questa agitazione. Iscriviti adesso per cominciare a condividere la tua creatività e passione.
Loading ...